Recensione iPod Touch

Le mani sul nuovo Ipod Touch, un dispositivo molto simile ad iPhone nelle funzionalità ma pensato principalmente per l'utilizzo musicale e per le app.

recensione iPod Touch
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Ipod Touch è sempre stato visto come l'iPhone privato delle funzioni telefoniche, e con questa nuova incarnazione questa definizione calza ancora di più. L'aggiunta di fotocamere, microfono e speaker, lo rendono sempre più simile, in quanto a possibilità di utilizzo, al fratello maggiore. Eppure le differenze ci sono, e non si limitano alla possibilità di telefonare o meno: anzi, interessano soprattutto un design completamente diverso ed un rapporto qualità/prezzo davvero invidiabile, dal momento che iPod costa circa un terzo dell'agognato iPhone 4.

Le prime cose che noterete prendendo in mano il nuovo giocattolo saranno spessore, peso e design. L'iPod touch è così sottile che avrete paura di romperlo solo guardandolo, e persino il suo peso vi lascerà perplessi: solo 101 grammi (come fa ad essere così leggero?).
Il design è caratterizzato dalla splendida cromatura della parte posteriore (retaggio dei vecchi iPod, che purtroppo finirà velocemente per sporcarsi), e da quella forma arrotondata tipica dei primi modelli iPhone, che è andata persa con l'avvento di iPhone 4. Sebbene dunque, rispetto ai precedenti modelli di iPod Touch le differenze siano minime, il design era e resta stupendo. Ricordatevi però di comprare una cover, il prima possibile, se non volete vedere graffi e ditate già dopo un paio d'ore di utilizzo.
iPod Touch è dotato, oltre che del solito tasto centrale "home", di un tasto per lo spegnimento dello schermo posizionato sul bordo superiore (all'inizio un po' difficile da trovare), e dei due bottoni per il volume. Le fotocamere sono due: una frontale, per le videochiamate con Facetime, ed una posteriore per fare foto e video in alta definizione.
Parlando del piccolo Speaker integrato c'è da dire che la sua potenza è abbastanza scarsa, sufficiente solo nei casi in cui l'utilizzatore si trovi in situazioni di quasi-perfetto silenzio. All'aperto il volume dello speaker è generalmente talmente basso da risultare inutile: per fortuna ci sono le ottime cuffie in dotazione. Certo avremmo preferito che fossero quelle con i comandi per il controllo dell volume, della riproduzione audio e lancio del controllo vocale, come avviene su Iphone 4G.

Vi ricordiamo che come da tradizione Apple, la batteria non è removibile e per sostituirla bisogna rivolgersi ad un centro Apple.

Hardware

Dotazione
Lo schermo è l'ormai famoso Retina Display, e sebbene la risoluzione sia la stessa dell'iPhone4 (960*640), non si tratta dello stesso pannello IPS: la differenza è abbastanza evidente sopratutto negli angoli di visione, decisamente inferiori. Resta in ogni caso uno schermo dalla qualità impressionante, e rispetto, ad esempio, allo schermo del 3GS, ha una resa dei video (in HD ma anche in SD) decisamente superiore. Se siete abituati a guardare video con i sottotitoli questo schermo sarà una manna per i vostri occhi, grazie all'incredibile dettaglio e pulizia di ogni singolo pixel.
iPod Touch è diventato, a tutti gli effetti, una device videoludico portatile di grande successo. Ed i videogiochi, si sa, necessitano sempre di più potenza. Questo significa che anche l'ultimo modello monta A4, la cpu "custom designed" di Apple, che permette grande potenza computazionale ed un buon compromesso in termini di consumo della batteria. Se avete visto la demo di Epic Citadel su iPhone4, state tranquilli: gira alla stessa risoluzione e con la stessa fluidità su iPod Touch. Il telefono è dotato di moduli WiFi (802.11b/g/n), Bluetooth 2.1 + EDR, ed il supporto al Nike Plus. Niente modulo GPS, il che avrebbe reso, acquistando ad esempio le applicazioni Navigon o TomTom, l'iPod Touch anche un ottimo navigatore satellitare. Ma non vogliamo rubare troppa scena al fratello maggiore, giusto?

Fotocamere
Delle due fotocamere integrate, quella frontale è di qualità VGA, identica a quella di iPhone4: serve sostanzialmente solo per le videochiamate (per i più vanitosi come specchio digitale). Quella posteriore, invece, sebbene sia in grado di registrare video a 720p, ha una risoluzione massima per la foto di solo 1280*720, che diventa 960*720 per le foto in 4:3. Ovviamente si tratta di una fotocamera molto inferiore a quella dell'iPhone 4, ma a sentire Apple, non si è trattato di una decisione basata su logiche di risparmio, quando di ingombro. Il Touch sarebbe stato "notevolmente" più spesso se avessero montato lo stesso sensore dell'iPhone4. Questo vale anche per l'assenza del flash integrato?
La qualità delle foto è, ovviamente, abbastanza scarsa: userete il Touch per fare scatti veloci quando non avrete la macchina fotografica per le mani. Paradossalmente invece la riprese video sono di buona qualità: in alta definizione a 720p massimi, sonoe paragonabili a quelle ottenuti su iPhone4. Se siete dei fan del montaggio fatto in casa, ricordatevi che c'è iMove anche per iPod Touch.

Software

Applicazioni e performance
iPod Touch si comporta esattamente come un iPhone4: la velocità e la fluidità del sistema operativo, così come quella delle applicazioni, sono le stesse. Noterete quindi un leggero incremento delle prestazioni se venite da un 3GS, mentre rispetto ai modelli precedenti l'esperienza è radicalmente differente. Il multitasking funziona discretamente bene, mentre le notifiche push sono implementate male (un grosso messaggio al centro dello schermo che blocca tutte le applicazioni). Ma questo è un limite dell'iOs e non del Touch. Avendo accesso all'App Store, avrete la possibilità di provare o acquistare una miriade di applicazioni: utility, giochi, suite di produttività e chi più ne ha più ne metta.
La navigazione su internet, affidata a Safari Mobile, altro pezzo forte dei device Apple, è decisamente ottima, forse la migliore tra i dispositivi mobili attuali. La risoluzione dello schermo rende i font, anche i più piccoli, chiari e leggibili, le immagini saranno ancora più definite, mentre la velocità di rendering delle pagine è sostanzialmente la stessa rispetto ad un 3GS (ma questo vale anche per iPhone4). Ricordatevi che manca il supporto alla tecnologia Flash: dalla nostra esperienza (3 anni di navigazione dal 2G al 3GS) è un falso problema. La maggior parte dei siti che visiterete avranno una versione mobile, ed in ogni caso al limite vi perderete qualche pubblicità di troppo. Se volete provare un browser più ricco di funzionalità rispetto a Safari, vi consigliamo di provare Athomic Web Browser: non ve ne pentirete.

Facetime
Non sarà una rivoluzione, (le videochiamate esistono da secoli), ma la verità è che la soluzione Apple eccelle in qualità e facilità d'uso. Abbiamo testato le videochiamate tramite connessione wi-fi, tra un iPhone 4 ed un iPod Touch. Al Touch è stato associato il nostro indirizzo di posta elettronica, così che pur non avendo un numero di telefono, era possibile richiamare il nostro contatto sul Touch, come fosse un normale contatto telefonico. La qualità della videochiamata è risultata buona (ma non ottima), probabilmente a causa delle prestazioni non brillantissime della linea Adsl di uno dei due dispositivi. E possibile ovviamente switchare tra una fotocamera e l'altra in modo da mostrare al nostro interlocutore l'ambiente circostante. Divertente e facile da usare, dopo i primi test per sorprendere amici e parenti, vi scontrerete con alcuni limiti: la necessità delle copertura wi-fi per entrambi i dispositivi, il basso numero di iPod e iPhone 4 compatibili con questa tecnologia. Dopo pochi giorni di utilizzo, inoltre, vi renderete conto che la sola voce spesso e volentieri è più che sufficiente per comunicare, quando invece le videochiamate appaiono più "impegnative" sotto molti punti di vista (in che condizioni è la vostra faccia? E il vostro appartamento?)

Riproduzione Video e Audio
Come abbiamo avuto modo di dire la qualità video è assolutamente spettacolare: un netto passo avanti rispetto ai precedenti modelli, grazie al nuovo Retina Display. Diverso è il discorso per l'audio, che seppure leggermente migliorato, non mostra passi avanti così significativi da spingervi all'acquisto del nuovo modello. Del resto la qualità di riproduzione audio era già di altissimo livello nei modelli precedenti. Ricordatevi inoltre che sebbene lo speaker integrato funzioni piuttosto bene per le chiamate in Facetime, il suo volume è molto, molto basso, assolutamente non paragonabile a quanto prodotto da iPhone.
Se c'è un appunto che ci sentiamo di fare è sul lato software della riproduzione. E' un difetto, questo, comune a tutti i dispositivi Apple, che offrono -a nostro avviso- dei player troppo basici in quanto a funzionalità. In particolare quello video: nessun supporto al caricamento di sottotitoli, nessuna possibilità di cambiare l'aspect ratio, impossibilità di effettuare il re-synch audio, un solo livello di zoom, funzionalità di timeline scroll troppo limitate.
La quantità di formati supportati (praticamente solo uno: l'mp4) vi costringerà ad un lavoro a volte un po' tedioso, di conversione dei vostri file. Se non siete molto esperti, e non avete qualche ora da spendere nel cercare il software adatto ed i parametri migliori, potrebbe diventare un vero limite. Il mancato supporto nativo a formati come il dvx, o l'mkv, o avi, è una scelta dettata dalla volontà di mantenere alte le ore di riproduzione. La decodifica degli mp4 è accelerata nativamente via hardware e, rispetto ad esempio a quella di un dvx, costa molta meno in fatto di potenza (e quindi di batteria) al dispositivo Apple, che riesce a raggiungere così fino a 10 ore di riproduzione video.
Anche il player audio risulta un po' limitato nei controlli, in quanto non è stato ancora implementato alcun tipo di controllo tramite riconoscimento dei gesti: sarebbero molto utili per usare il player senza dover necessariamente guardare lo schermo. In ogni caso, ci sono i controlli fisici nelle cuffie in dotazione, che vi daranno una mano (anche se non è possibile tornare indietro tra le canzoni, o all'interno di una canzone).

iPod Touch 4G iPod Touch è davvero un iPhone 4 senza le funzioni telefoniche. Dal punto di vista delle possibilità di utilizzo, grazie alla compatibilità con le centinaia di migliaia di applicazioni, alla potenza del processore, ed alla qualità dello schermo, ci troviamo di fronte ad un piccolo gioiello. Può sostituire il vostro Pc portatile per la navigazione su internet ed il controllo delle e-mail, può essere utilizzato come una console da videogiochi e, ovviamente, come un lettore audio/video. Sebbene la semplicità dal punto di vista della fruizione audio sia totale (ammesso e non concesso che vi piaccia il modello di gestione dei file di iTunes) è quella video a lasciare leggermente interdetti, per la bassa compatibilità con i formati video più diffusi, e per i limiti del riproduttore video. La fluidità e la qualità di un file mp4 su questo schermo però è sensazionale. Ovviamente se avete un iPhone (3gs o 4) l'acquisto non ha molto senso, ma se desiderate passare alla "next gen" dei device Apple, spendendo una cifra contenuta (si parte dai 239 € per la versione ad 8GB fino ai 409€ di quella a 64 GB) siete di fronte ad una scelta quasi obbligata. Senza però dimenticare alcuni limiti hardware (mancanza del GPS, qualità della fotocamera posteriore) che però sono peccati veniali per un prodotto che è in tutto e per tutto un iPhone ad un terzo del suo prezzo.