IT - Capitolo 2: la recensione dell'Ultra HD Blu-Ray in 4K e Dolby Vision

Il capitolo finale di IT arriva in Italia in formato Ultra HD Blu-Ray, dal 4K al Dolby Vision e Atmos non manca praticamente nulla.

recensione IT - Capitolo 2: la recensione dell'Ultra HD Blu-Ray in 4K e Dolby Vision
Articolo a cura di

Gli Ultra HD Blu-Ray sono un formato per appassionati, che desiderano la migliore qualità di visione e di ascolto oggi disponibile. Troppo spesso però, soprattutto sul fronte audio, l'Italia viene messa da parte e costretta a utilizzare formati ormai datati e che non sfruttano le capacità dei moderni televisori o impianti audio multi-canale. Fortunatamente Warner ha capito da tempo che relegare le edizioni italiane degli Ultra HD Blu-Ray in secondo piano è controproducente e con IT - Capitolo 2 ha deciso di ribadire il concetto.
Già con Aquaman non mancava davvero nulla sul fronte tecnico, ora con il film di Andy Muschietti abbiamo ravvisato la stessa qualità, merito anche del supporto a tutti i migliori standard audio-video oggi disponibili.

Non manca, quasi, nulla

Per godere al meglio della risoluzione 4K ma soprattutto di un HDR di qualità serve un televisore che possa supportare al meglio entrambi gli standard. Per la prova abbiamo utilizzato un Panasonic GZ1500 OLED, calibrato e impostato sulla modalità di visualizzazione Dolby Vision Scuro, insieme a un impianto audio compatibile con Dolby Atmos.
IT - Capitolo 2 (qui la nostra recensione del film) riesce a sfruttare appieno la qualità dei moderni impianti audio-video, seppur con un piccolo limite. Il film infatti è stato girato con videocamere Arri Alexa a risoluzione 3.4K mentre il master è in 2K. Da qui si è partiti per realizzare questa versione 4K, attraverso l'upscaling. Un processo comune, perché realizzare un film con un workflow totalmente in 4K aumenta molto le spese.

Da lodare l'attenzione riposta nell'implementazione dell'HDR, presente in ben tre formati: si parte dal classico HDR10 per passare al Dolby Vision e all'HDR10+. In questo modo Warner ha creato un disco senza limiti di compatibilità, che può sfruttare i metadati dinamici sia su televisori Samsung (HDR10+) che su quelli di Sony, Panasonic ed LG (Dolby Vision), solo per citare i brand più famosi. Una scelta che speriamo di vedere sempre più spesso, la frammentazione causa scontento e rende più difficile comprendere una tecnologia fondamentale come l'HDR.
Se sul fronte video siamo su livelli di eccellenza anche su quello audio il lavoro svolto è encomiabile. Gli standard presenti in questa edizione rappresentano il meglio oggi a disposizione, a cominciare dalla traccia Dolby Atmos in inglese, che rende il suono posizionale da infarto, merito anche dell'ottimo lavoro svolto in fase di post produzione. Non c'è una traccia Dolby Atmos italiana, questo va detto, ma questo standard è davvero poco diffuso nel nostro paese.

Speriamo comunque che in futuro, vista la tracotante offerta tecnologia a cui Warner ci ha abituati, anche questa ultima barriera verrà infranta. Ad ogni modo, la traccia italiana in formato DTS-HD Master non è un semplice contentino, ma un segno di attenzione importante verso il nostro paese, costretto spesso a utilizzare l'ormai obsoleto Dolby Digital anche in supporti pensati per l'alta qualità come gli Ultra HD Blu-Ray.

Un'edizione di alto livello

IT - Capitolo 2 sembra pensato appositamente per rendere al meglio in coppia con l'HDR. Le tecnologie impiegate in questo Ultra HD Blu-Ray potrebbero fare poco se non fosse per una fotografia, per una gestione dei colori e per delle ambientazioni che si sposano a meraviglia con questo formato. Fin dai primi minuti del film ci si rende subito conto che Derry e la distorta fantasia del malefico clown generano immagini dal forte impatto, rese al meglio dall'accoppiata 4K/High Dynamic Range. Un primo esempio arriva nella scena iniziale del luna park, dove le luci delle attrazioni, accese e con colori vibranti, vanno in netto contrasto con il buio della cittadina del Maine. Il Panasonic GZ1500 riesce alla perfezione a creare un contrasto luce-ombra molto impattante, senza però esagerare con la luminosità.
È l'HDR, o meglio ancora il Dolby Vision e l'HDR10+, il vero valore aggiunto di questa edizione, per un salto di qualità rispetto alla versione Full HD netto, che si esprime al meglio anche grazie all'utilizzo dello spazio colore esteso, precluso ai normali Blu-Ray.
Le fantasie malate di IT, complice la particolare fotografia di Francesco Varese, prendono vita con colori accesi e vibranti, che escono quasi dallo schermo.

Bisogna prestare un minimo di attenzione al preset utilizzato, nella nostra prova abbiamo testato Dolby Vision Vivido, Chiaro e Scuro: il primo rende i colori troppo saturi e snatura il lavoro fatto da Muschietti e da Varese, il secondo va bene per una stanza illuminata, ma IT va guardato al buio, e in questo caso il preset "Scuro" è perfetto e riesce bilanciare alla perfezione picchi luminosi e zone più scure. Il risultato è eccezionale e in alcune scene, ad esempio dove IT viene illuminato solo in viso in un'ambientazione totalmente buia, assolutamente raccapricciante.
Se il lavoro svolto sull'HDR è eccellente, sul fronte della definizione delle immagini c'era meno spazio di manovra, il master in 2K non permette un salto di qualità netto rispetto alla versione Blu Ray. Siamo comunque su livelli molto alti ma la differenza non è così marcata, difficile però fare di meglio partendo da un master non in 4K.

Decisamente riuscito anche il comparto audio, la traccia inglese Dolby Atmos è impressionante nel posizionare i suoni nell'ambiente e per potenza complessiva, in alcuni momenti le frequenze riprodotte arrivano talmente in basso da far vibrare le pareti.

Resta comunque ottima la traccia DTS-HD Master in italiano, che pur perdendo leggermente sul fronte della posizione dei suoni mantiene una qualità molto alta, anche a un volume elevato, dando un contributo importante nel provocare scossoni allo spettatore.
Da sottolineare anche gli extra, presenti in un disco separato, per un totale di 100 minuti di video. Oltre al making of del primo e del secondo capitolo troviamo anche un'intervista a Stephen King, uno speciale sulla creazione del personaggio di IT e uno sugli attori che interpretano i Perdenti da bambini e da adulti.

IT Capitolo Due Warner ha svolto ancora una volta un lavoro eccellente con l'edizione Ultra HD Blu-Ray di IT - Capitolo 2, portando il clown più terrificante della storia sul piccolo schermo nel migliore dei modi. L’offerta tecnologica presente in questo disco è enorme, tutti i migliori standard video sono disponibili e molta attenzione è stata riposta anche nell’audio, dove la traccia italiana in DTS-HD Master da un contributo fondamentale nel trasmettere la paura durante la visione. Insomma, IT - Capitolo 2 nella sua versione 4K è assolutamente consigliato a tutti gli appassionati che vogliono godersi il film al massimo della qualità.

9