Leagoo Kiicaa Mix Recensione: schermo borderless e design curato a circa 100€

Bordi ridotti, dual cam, sensore d'impronte e prezzo di circa 100 euro, ecco alcune delle caratteristiche del Leagoo Kiicaa Mix.

recensione Leagoo Kiicaa Mix Recensione: schermo borderless e design curato a circa 100€
Articolo a cura di

Proseguiamo il nostro viaggio alla scoperta di produttori di smartphone cinesi poco conosciuti nel nostro Paese. Qualche tempo fa vi avevamo presentato l'S10 Pro di Nomu, azienda specializzata in cellulari impermeabili, resistenti ad urti e cadute. Oggi ci occupiamo, invece di LEAGOO, brand nato nel 2014 che vanta nella sua gamma device di vario genere, modelli dalla lunga autonomia, rugged e dal design curato come il Kiicaa Mix, oggetto oggi della nostra prova. Scopriamo, quindi, nel dettaglio tutte le caratteristiche di questo smartphone.

LEAGOO KIICAA MIX: design Tri-Bezel Less

Il Mix si fa subito notare per il suo design dai bordi ridotti, ma non sottilissimi, su tre lati. Davvero particolare la scelta di Leagoo di spostare la capsula auricolare sulla parte superiore dello smartphone in posizione decentrata, con una cornice sopra lo schermo priva anche dei sensori di luminosità e prossimità; quest'ultimo sostituito dal multi touch dello schermo (basta appoggiare l'orecchio sul display per disattivarlo).
La fotocamera frontale è invece posizionata in basso, zona dove è stato anche inserito il sensore delle impronte (preciso e abbastanza veloce) che può essere utilizzato anche per comandare lo smartphone in alternativa ai classici pulsanti Android a schermo; basta un tocco per tornare alla Home, mentre uno slide a sinistra permette di accedere al multitasking. Leagoo nell'ultimo aggiornamento ha purtroppo eliminato il comando "Indietro" ripristinabile comunque tramite uno dei Button manager presenti sul Play Store. Sul lato destro sono stati inseriti il pulsante di alimentazione ed il bilanciere del volume, mentre a sinistra troviamo il carrellino per le due Nano Sim, una delle quali sostituibile con una MicroSD. Infine in basso dove è stata inserita la porta USB Type C e lo speaker che funziona in stereo insieme alla capsula auricolare; assente la presa per il jack delle cuffie.Le dimensioni sono pari a 141 x 75 x 79 mm, per un peso di 150 grammi.

Caratteristiche tecniche e prezzo

Passiamo ora ad analizzare le caratteristiche tecniche del Leagoo Mix, spinto da un classico SoC Mediatek MT6750T, un octa core A53 con frequenza fino a 1,5 GHz affiancato da una GPU Mali-T860 MP2. Per quanto riguarda la memoria troviamo 3 GB di RAM e 32 GB di storage (4.4 GB circa occupati al primo avvio), espandibile tramite microSD fino a 32 GB. Lo schermo è sicuramente il punto forte di questo smartphone, grazie all'IPS Sharp da 5.5 pollici con risoluzione Full HD, protetto da un Corning Gorilla Glass 4 e da una pellicola protettiva già preapplicata.
Il comparto fotografico vanta all'anteriore una camera da 13 MP e al posteriore due sensori che sporgono leggermente dalla scocca; il principale è da 13 MP (OV8856 con apertura F2.0), mentre il secondario è da soli 2 MP. Concludiamo l'analisi delle specifiche tecniche con la batteria da 3.000 mAh (dotata di carica rapida) e con la connettività LTE (Cat 6, presente anche la banda 20 e VoLTE), WiFi b/g/n, Bluetooth 4.0, Radio FM e GPS.
Non dimentichiamo la ricca confezione che include una cover in silicone, una pellicola per il display preapplicata, una coppia di auricolari con porta USB Type C ed un alimentatore da 5V/2A .
Infine il prezzo, il Leagoo Kiicaa Mix può essere acquistato su Amazon a 117 euro.

Software: Android 7 personalizzato da Leagoo

Il Kiicaa Mix è equipaggiato con Android 7 (patch di sicurezza di gennaio 2018) in una versione leggermente personalizzata da Leagoo. Il produttore cinese ha infatti aggiunto ad una versione praticamente stock dell'OS di Google, un launcher proprietario privo di app drawer, personalizzabile tramite numerosi temi ben realizzati. All'interno delle Impostazioni troviamo inoltre il menù "Assistente intelligente" che include le gesture per il lancio di varie app e le opzioni per personalizzare i pulsanti Android a schermo. Non manca inoltre la nota utility Miravision per la gestione del display.
ll software dello smartphone include il Play Store, le varie app di Google ed è totalmente in lingua italiana, ma con qualche errore di traduzione. Leagoo ha inoltre installato sul Mix il suo app store ed un aggregatore di notizie.

Analisi Fotocamere

Passiamo ora al software per la gestione delle fotocamere personalizzato da Leagoo e chiaramente ispirato all'app presente sui device di Huawei. Uno swipe a destra consente infatti l'accesso a varie modalità come l'HDR e le modalità Bellezza, Notturna, Panoramica e l'effetto Bokeh. Non manca la possibilità di aggiungere varie scritte e disegni alle foto e due curiose funzioni; la prima denominata "Pose Mode" che suggerisce varie pose ai soggetti inquadrati e la modalità Bambino che consente di richiamare l'attenzione dei più piccoli tramite la riproduzione di vari suoni. Citiamo infine la modalità in bianco e nero, di scarsa qualità, presente nella schermata principale; si tratta dell'unica funzione che consente di utilizzare il secondo sensore da 2 MP. L'effetto bokeh è infatti realizzato applicando un semplice filtro software, sfruttando esclusivamente la camera principale da 13 MP. Sensore dalle prestazioni accettabili in condizioni di elevata luminosità con scatti dettagliati e dai colori abbastanza naturali, con una messa a fuoco però non sempre precisa e rapidissima. Qualità che scende decisamente al diminuire della luminosità con un evidente rumore di fondo. Stesso giudizio anche per i selfie e per i video fino a 1080p.

Prestazioni ed esperienza d'uso

Proseguiamo la recensione del Mix con l'esperienza d'uso quotidiana partendo dall'ergonomia decisamente buona. Il Mix si è dimostrato abbastanza fluido e reattivo, anche se non manca qualche piccolo rallentamento. Discrete le performance su Chrome e nei giochi più pesanti come Asphalt Xtreme e Riptide GP Renegade. Per gli appassionati dei benchmark, su AnTuTu 7 questo smartphone totalizza 54823 punti, mentre su Geekbench fa registrare 609 punti in single core e 2602 in multi core.
Giudizio positivo sullo schermo con risoluzione Full HD, dai colori naturali, ma dalla luminosità non elevatissima. Analoga valutazione sulla qualità costruttiva con una scocca interamente realizzata in plastica.
Occupiamoci ora del comparto telefonico con prestazioni complessive solo sufficienti. Lo speaker ha una discreta qualità, ma il suo posizionamento sul lato superiore del telefono, riduce il volume percepito dall'utente con qualche difficoltà nell'ascolto dell'interlocutore in ambienti rumorosi. Inoltre il microfono tende spesso a catturare l'audio in uscita dall'altoparlante con il nostro interlocutore che sente l'eco della sua voce.
Giudizio sufficiente anche per le performance audio generali e sull'autonomia con la batteria non removibile, che riesce a portarci all'ora di cena con un uso intensivo dello smartphone, con circa 4 ore di schermo acceso; accumulatore ricaricabile in meno di due ore.

LEAGOO KIICAA MIX Da Leagoo arriva uno smartphone decisamente economico che si distingue per il suo display da 5.5 pollici Full HD e per il design dai bordi sottili. Un prodotto che vanta anche una ricca dotazione di accessori, una buona ergonomia ed un software curato. Tra gli aspetti che non ci hanno convinto le prestazioni solo sufficienti della capsula auricolare e del comparto fotografico sotto la media.

7.5