Lenovo Legion Y530 Recensione: laptop da gaming con display 144 Hz a 999€

Lenovo Legion Y530 è un notebook da gaming dotato di un hardware equilibrato e con un design curato e al passo coi tempi.

recensione Lenovo Legion Y530 Recensione: laptop da gaming con display 144 Hz a 999€
Articolo a cura di

Dopo aver piazzato un buon colpo nella fascia media con il Legion Y720, Lenovo propone un portatile entry-level dalle buone prestazioni e con pochi punti deboli. Stiamo parlando del Lenovo Legion Y530, un laptop da poco arrivato sul mercato e dotato di CPU Intel di ottava generazione, con un hardware equilibrato, uno schermo eccellente e un comparto audio superiore alla media.
Tutte peculiarità che si vanno a sommare a specifiche di tutto rispetto, non di prima fascia ma comunque in grado di garantire un gaming in 1080p sempre fluido con ogni titolo. Questo a un prezzo a partire da 999 euro su Amazon.it. Per ulteriori informazioni legate alla disponibilità in Italia, vi rimandiamo al sito ufficiale.

Design

Lenovo Legion Y530 si presenta con un design piuttosto sobrio, lontano dalle classiche linee gaming. Sul coperchio campeggia il logo Legion, ricavato nel metallo che ricopre la parte posteriore dello schermo e con una ‘Y' all'interno della ‘O' retroilluminata in bianco. Inusuale la scelta di posizionare un numero consistente di porte sul retro. Appena dietro alla cerniera troviamo una porta USB Type-C, una Mini DisplayPort 1.4, una porta USB 3.1 Type-A, una HDMI 2.0, una Ethernet RJ-45, l'ingresso per l'alimentazione e l'aggancio Kensigton Lock. I led di stato fanno capolino sul lato destro insieme a una porta USB 3.1 Type-A. A sinistra ci sono il jack audio combinato da 3,5mm per le cuffie e per il microfono e un'altra porta USB 3.1 Type-A. Una dotazione veramente completa, che difficilmente si vede anche in notebook da gaming di fascia più alta. Le dimensioni sono invece di 365 x 260 x 24,2 mm, per un peso di 2,3 Kg.

Una volta aperto il coperchio è possibile notare la plastica che circonda la tastiera, con una texture che però restituisce una sensazione "premium", e il touchpad. Alla prima accensione, la keyboard mette in mostra un'ottima retroilluminazione in bianco, che dispone di 3 possibili intensità. Trattandosi un portatile da 15,6 pollici, troviamo i soliti tasti senza shortcut fisiche in aggiunta, visto lo spazio limitato. Tuttavia, la tastiera è di buona qualità, la corsa dei tasti è piuttosto breve (1,7 mm), mentre la pressione necessaria all'attuazione dei pulsanti è nella media.
Il touchpad presenta i due pulsanti in basso separati e si è rivelato della sensibilità giusta. Se usate un mouse esterno durante le vostre partite, non ci sarà alcun problema, visto che il software di Lenovo lo disattiva in automatico. Il retro è realizzato in ottimo alluminio anodizzato con colorazione Iron Gray.

In generale, siamo rimasti positivamente colpiti dalla qualità costruttiva e della tastiera inserita all'interno del Lenovo Legion Y530, come anche dalle dimensioni e dal peso. 2,3 Kg per un notebook da gaming con schermo da 15,6 pollici non sono molti per la media del segmento, e permettono di trasportare facilmente il portatile all'esterno dell'ambiente domestico.
L'utilizzo in mobilità non è comunque il target principale, per quello sono disponibili modelli più adatti allo scopo, ma la buona portabilità del notebook non è certo un male. In definitiva, il laptop dispone di un design particolarmente curato, che si avvicina più a quanto visto con la gamma ThinkPad che ai dispositivi da gaming, cosa che ci ha convinto appieno.

Caratteristiche tecniche

Come accennato nell'introduzione, Lenovo Legion Y530 punta molto su un hardware equilibrato, adatto al gaming ma non solo. Troviamo infatti un processore Intel Core i7 8750H, realizzato con processo produttivo a 14 nm e dotato di 6 core e 12 Thread. La frequenza base parte da 2.20 GHz, mentre quella Boost arriva a 4.10 GHz, per un TDP di 45W. Al suo interno integra anche una GPU Intel UHD Graphics 630, che viene utilizzata quando la potenza della GTX 1050 (con 4GB di VRAM GDDR5) di NVIDIA non serve, risparmiando così preziosa batteria. Lo schermo è un IPS da 15,6 pollici, con risoluzione Full HD, trattamento antiriflesso e un refresh rate da 144 Hz, capace di una luminosità di 300 nit. Il sample di prova include un disco meccanico da 1 TB, un SSD da 256 GB e una memoria Intel Optane da 32GB, una configurazione ottima per un notebook da gaming, specialmente se entry-level. La RAM è 16GB (2 x 8GB DDR4 a 2666 MHz).
Presenti anche altoparlanti Harman con Dolby Audio, che garantiscono una pulizia del suono e una qualità generale superiore alla media della fascia di prezzo. Non mancano microfono e webcam integrati, mentre le connessioni wireless supportate comprendono il Wi-Fi ac e il Bluetooth 4.1.

Software ed esperienza d'uso

Il software utilizzato dal notebook Lenovo è Windows 10 Pro a 64-bit, coadiuvato da alcuni applicativi proprietari e dalla suite di sicurezza McAfee. Perno dell'esperienza software è il Lenovo Nerve Sense, un tool che consente all'utente di gestire diversi aspetti del notebook, tra cui un interessante "booster di rete", in grado di monitorare l'uso della banda e dare priorità alle sessioni di gioco online. Non manca anche l'impostazione per far andare al massimo il sistema di raffreddamento e quella per disattivare il tasto Windows e il touchpad mentre giocate, in modo da evitare input errati. Interessante anche la sezione che raccoglie i video registrati durante le sessioni di gioco.
Basta premere l'apposito tasto vicino al Ctrl destro per avviare/terminare la registrazione, per poi trovare qui tutto il materiale. Un metodo semplice e veloce che ci è piaciuto. Interessante anche Lenovo Vantage, che tra le altre cose consente di effettuare in modo semplice l'aggiornamento del sistema e accedere alle informazioni legate alla garanzia.

Le prestazioni durante il gioco confermano quanto visto con portatili dalla configurazione simile, la GTX 1050 del resto è una sicurezza in 1080p. Il nuovissimo Fallout 76 gira a 54 FPS medi con preset Alto, mentre The Surge ha fatto registrare una media di 37 FPS medi. Batman Arkham City GOTY ha mostrato in media 59 FPS nel benchmark interno. Metro: Last Light Redux, invece, raggiunge i 39 FPS con SSAA e V-Sync disattivati, mentre Rise of the Tomb Raider arriva a 42 FPS medi con dettagli su Alto nel benchmark interno.Total War: Rome II gira invece a 48 FPS medi a dettagli ultra.
Prestazioni di tutto rispetto quindi, che vanno a sommarsi a un'esperienza audio di valore e a uno schermo che convince appieno. L'audio, gestito dagli altoparlanti realizzati in collaborazione con Harman, offre una riproduzione piuttosto bilanciata dello spettro sonoro, che stupisce soprattutto per l'ottima spazialità dei suoni riprodotti, grazie anche al supporto alla tecnologia Dolby Audio. Lo schermo, di tipo IPS, offre buoni angoli di visione e colori vivaci, di qualità superiore alla media della fascia di prezzo. Esso dispone anche di cornici più sottili rispetto a molti concorrenti, cosa che rende l'esperienza visiva ancora più immersiva del solito. I 144 Hz si sentono tutti e rendono l'esperienza di gioco molto fluida, anche se per sfruttarli appieno sarebbe stato meglio dotare il prodotto di una GTX 1070, che in Full HD riesce spesso a superare i 120 fps. Qui invece molte volte ci fermiamo ai 40 fps.

Per quanto riguarda le temperature, il sistema di dissipazione utilizzato, unito alla presenza della GTX 1050, meno calorosa rispetto ai modelli superiori, permette di disperdere il calore senza problemi, con la scocca che rimane sempre a temperature accettabili e un rumore delle ventole non eccessivo. L'autonomia invece, come in tutti i notebook da gaming, non è il pezzo forte di questo Lenovo Legion Y530. Utilizzando il portatile per il gioco, superare l'ora di utilizzo non è affatto semplice.

Lenovo Legion Y530 2018 Al netto di un prezzo di partenza di 999 euro, l’utente si porta a casa un notebook che ha tutto ciò che serve per fargli godere appieno il gaming in Full HD. Certo, non sempre si raggiungono i 60 FPS e non sempre si possono spingere in alto i dettagli, ma lo schermo da 144Hz si fa sicuramente notare in positivo, così come il design, curato e con uno schermo che colpisce per i suoi bordi sottili. A questo si vanno ad aggiungere un comparto audio di ottima qualità e una connettività di tutto rispetto. Insomma, se avete intenzione di investire in un notebook da gioco entry-level, Lenovo Legion Y530 è certamente una delle migliori alternative disponibili oggi.

8.5