Recensione LG Cinema 3D DM2350D

Una Tv Entry Level per chi vuole affacciarsi sul mondo del 3D e cerca un prodotto dalle dimensioni contenute ma dalle buone qualità.

Articolo a cura di

Dopo quasi 2 anni dall'introduzione dei primi televisori 3D la visione stereoscopica in ambito home video è ormai diventata una realtà consolidata. Tutti i principali produttori di apparecchi televisivi hanno a catalogo un'ampia gamma di alternative, dall'high-end all'entry level, rendendo il 3D ormai una tecnologia a portata di tutti.
Il monitor tv LG Cinema3D DM2350D rappresenta una delle alternative disponibili per chi intende affacciarsi per la prima volta sul mondo del video 3D. Si tratta di un modello entry level dell'ampia gamma di televisori 3D proposti da LG e fa parte di quella serie prodotti di dedicati sia all'home video che al settore informatico. Le dimensioni e le caratteristiche tecniche sono infatti quelle tipiche di un monitor per PC di ultima generazione: 16:9, 23 pollici di diagonale, risoluzione 1920x1080, basso tempo di risposta dei pixel pari 5ms e ingressi VGA e HMDI. La presenza di un tuner digitale terreste con supporto ai canali HD e di un doppio ingresso HDMI lo rendono un televisore ideale per piccoli ambienti domestici o per le camerette dei propri figli a cui collegare una console o un lettore blu-ray ed un eventuale decoder SKY per poter godere in piena libertà i contenuti 3D attualmente disponibili. In particolare la dicitura Cinema3D nella denominazione del televisore sottolinea l'utilizzo della tecnologia a 3D passivo sviluppata da LG che permette di fare a meno degli ingombranti occhialini a batteria in luogo di quelli con semplici lenti polarizzate, identici a quelli utilizzati nelle sale cinematografiche italiane (che potranno essere infatti utilizzati con il tv in oggetto). Il tv dispone inoltre di un ingresso USB per poter collegare una chiavetta e riprodurre i video e le immagini contenute.
Dal punto di vista tecnico, lo schermo utilizzato è di tipo LED Edge (i led sono disposti lungo la cornice), risoluzione FullHd con un contrasto dinamico dichiarato di 5.000.000:1, angolo di visuale di 170° e una luminosità di 250cd/m2. Il pannello è trattato con un particolare rivestimento Hard Coating "anti glare" che riduce notevolmente i riflessi e, contemporaneamente, permette di aumentare il contrasto percepito. Ottimi i consumi che si attestano sui 23watt.

DESIGN ED ACCESSORI

L'utilizzo della tecnologia LED Edge ha permesso ai tecnici di LG di ottenere un design essenziale e poco ingombrante. Non siamo naturalmente ai livelli dei borderless top di gamma LG, però la finitura glossy, la cornice sottile e l'elegante piedistallo rendono il design del tv LG snello ed adatto ad ogni ambiente. Pur facendo parte della gamma di prodotti per l'informatica dell'azienda coreana il DM2350D si discosta decisamente dal classico monitor per personal computer ponendosi sullo stesso livello dei tv di pari segmento appartenenti al mercato "home consumer". Particolarmente di classe il frontale del tv che presenta al centro una soffusa illuminazione bianca durante l'utilizzo e una serie di comandi a sfioramento per il controllo del menù, selezione ingressi, regolazione del volume e cambio dei canali.
Per quanto riguarda le dimensioni, la cornice molto sottile fa sì che la larghezza sia poco superiore all'effettiva dimensione del pannello led, inoltre, nel caso di installazione a parate il tv nella parte superiore è spesso poco più di 1 centimetro mentre nella parte inferiore, che contiene l'elettronica, gli ingressi audio video e l'alimentazione, è profondo circa 4 cm. L'utilizzo del piedistallo permette però di sfruttare la regolazione dell'inclinazione dello schermo utile soprattutto per posizionarlo nel modo migliore durante la visione di materiale video stereoscopico.
Numerose sono le connessioni disponibili, per il video oltre all'ingresso per l'antenna e alle due porte HDMI, il tv dispone di una presa VGA, una Component e una Scart RGB. Per l'audio oltre al classico ingresso analogico stereo si può contare su un'uscita digitale ottica. Inoltre va sottolineata la presenza di uno slot per la cam LG (venduta separatamente) per guardare i canali a pagamento disponibile sul digitale terrestre.

Nella confezione la dotazione prevede, oltre ai classici accessori quali telecomando con relative batterie, cavo di alimentazione e manualistica, anche un cavo VGA (ci saremmo aspettati un cavo HDMI cd con i driver per PC e il software TriDef 3D, da installare per poter sfruttare la visione stereoscopica con i giochi DirectX 9/10/11 che lo prevedono). Non manca naturalmente un paio di occhiali 3D di tipo passivo (la qualità dei materiali e la realizzazione sono superiori a quelli che vengono utilizzati nei cinema) affiancati da un secondo paio di lenti polarizzate dotate di clip per essere agganciate sugli occhiali da vista. Un'idea pratica e intelligente da parte di LG.
Per quanto riguarda il telecomando, si è dimostrata una unità di ottima fattura: leggero, dotato di una buona ergonomia e di una disposizione dei pulsanti ben studiata. L'unica pecca può essere considerata la mancanza di retroilluminazione ma, per prodotti di questa fascia di prezzo, non è da ritenere un difetto.

Menù e funzioni

Il menù del DM2350D si presenta particolarmente curato e ricco di funzioni. Graficamente piacevole permette una navigazione rapida tra le varie opzioni e possibilità di regolazione. Alla prima accensione il tv procede con la ricerca dei canali del digitale terrestre. La ricerca è rapida permette di trovare tutti i canali attualmente disponibili nella zona di residenza. Sarà poi possibile procedere eventualmente alla ricerca manuale e disporre i canali secondo le proprie preferenze. Per un tv FullHD che sarà usato soprattutto usato con materiale in alta definizione come Blu-Ray, videogiochi e Sky HD quello che più interessa sono le possibilità di regolazione video offerte per poter godere di una qualità di visione il più elevata possibile. Da questo punto di vista il tv LG si dimostra al livello di prodotti di ben altra fascia di prezzo.
Di default il tv propone alcuni preset di regolazione ta cui scegliere. La modalità cinema, in particolare, è quella che offre il miglior compromesso qualitativo ma potendo contare su numerosi parametri di regolazione si consiglia di procedere a una taratura personale.
Per i meno esperti il menù dispone di un wizard di regolazione che guida l'utente attraverso i vari parametri proponendo in background alcune immagini test e brevi consigli per aiutare nella fase di taratura. In questo modo si possono ottenere già ottimi risultati.
Per i più esperti che vogliono regolare il tv basandosi sulla propria sensibilità visiva o utilizzando un disco test le possibilità di regolazione manuale sono molteplici. Oltre ai classici parametri come colore, contrasto, luminosità, tinta, nitidezza ecc. il tv dispone di un menù di regolazioni video avanzate estremamente particolareggiato dedicato a chi, dal proprio tv, vuole ottenere le massime prestazioni. Alcuni parametri, in particolare, sono dedicati a una regolazione così fine dell'immagine che se ne consiglia la variazione solo se supportati da opportuni strumenti di calibratura come un colorimetro. Da segnalare il supporto ai 1080 24p dei Blu-Ray e alla gamma RGB completa nel caso di collegamento di una PS3 (in tal caso nel menù relativo al livello del nero andrà selezionata la dicitura Alto)
Trattandosi di un tv 3D, in presenza di materiale dedicato o attivando la funzione di 3D simulato si può accedere ad un menù dedicato dove poter regolare una serie di parametri. In particolare, oltre alla scelta della modalità 3D da attivare, in base al contenuto video che si sta vedendo, si potrà regolare la profondità dell'effetto, la visualizzazione della prospettiva del 3D e scegliere una modalità di regolazione dell'immagine più adatta al tipo di contenuti che si sta vedendo. Un evento sportivo potrà, per esempio, necessitare di una immagine più vivace e luminosa mentre la visione di un film sarà più adatta a una immagine più morbida e "cinematografica". Per quanto riguarda i videogiochi LG propone una modalità gioco espressamente dedicata.
Per quanto riguarda l'audio il tv dispone di un DSP interno che permette di applicare un effetto surround per dare più spazialità e variare l'equalizzazione degli acuti e dei bassi in base al tipo di materiale sonoro che si sta ascoltando.
Come anticipato nell'introduzione del presente articolo il tv LG dispone di un ingresso USB a cui collegare chiavette o hdd esterni e attraverso il quale è possibile leggere un'ampia serie di file multimediali. Oltre alle foto in formato Jpeg e audio in formato mp3 (fino a 320Kbps) il tv supporta praticamente ogni tipologia di estensione video. In particolare sarà possibile far leggere al LG DM2350D file video in formato: dat, mpg, mpeg, ts, trp, tp, vob, mp4, mkv, avi e divx fino ad una velocità massima di 20 megabit al secondo.
Il tv Lg è chiaramente un tv estremamente completo dotato di un notevole numero di funzionalità. L'unica eventuale mancanza che possiamo sottolineare è la totale assenza di connettività di rete, sia come semplice accesso DLNA che internet. Le "smart tv" sono oggi il cavallo di battaglia delle campagne marketing dei maggiori produttori di televisori ed hanno praticamente soppiantato il 3D negli slogan pubblicitari degli ultimi mesi. Anche LG ha già numerosi tv dotati di tali funzionalità ma, ma il DM2350D nasce come prima come monitor PC che come TV la scelta è assolutamente comprensibile considerando inoltre la presenza del 3D ed il prezzo conveniente.

Prestazioni

Dopo una attenta taratura effettuata utilizzando i pattern video del THX Optimizer per Blu-Ray, il test del tv LG si è svolto analizzandone le prestazioni con ogni tipologia di materiale video. Dal digitale terrestre a quello satellitare in HD fino ai migliori Blu-Ray e videogiochi. La taratura ha evidenziato un buon livello del nero nonostante il tv non sia dotato di tecnologia local dimming che che spegne intere fasce di led in presenza di una immagine completamente nera. La linearità della scala dei grigi è corretta e grazie alla luminosità di 250cd/m2 il contrasto che si può ottenere con una attenta regolazione è ottimo e permette di avere una immagine brillante ma ricca di sfumature. Inoltre è da sottolineare come il tv testato sia esente da fenomeni di clouding, di cui spesso soffrono i tv con tecnologia led edge, e la luminosità spuria sia estremamente ridotta.
Nascendo come monitor per PC abbiamo subito collegato il tv ad un portatile con uscita HDMI. Ottima luminosità, colori saturi e profondi, ottimo dettaglio sono le caratteristiche che saltano subito all'occhio. La navigazione di pagine internet e l'utilizzo di programmi di fotoritocco o video editing ed applicativi Office è ottima grazie alle qualità cromatiche del monitor ed alla sua definizione.
Passando all'utilizzo come televisore, per quanto riguarda il digitale terrestre il processore interno del DM2350D fa un buon lavoro di deinterlacciamento e di scaling e restituisce un'immagine godibile con volti dagli incarnati naturali e un buon dettaglio di fondo. La visione con quel poco di materiale in alta definizione proposto da RaiHD ha permesso di apprezzare l'ottima qualità del ricevitore e di iniziare a percepirne le reali prestazioni video.
Il collegamento di SkyHD, sfruttando l'uscita in 1080i del decoder MySKY ha ulteriormente confermato le buone impressioni iniziali. La risoluzione FullHD del pannello unita alle dimensioni ridotte permette di ottenere un'immagine compatta e definita dotata di un buon contrasto e dettagliata sulle basse luci.

Ma è con la visione dei Blu-Ray che il tv sfodera le sue carte migliori. L'immagine acquista ancor più profondità e compattezza, il dettaglio si fa tagliente e il buon livello del nero unito alle qualità di luminosità e contrasto, permesse dalla tecnologia led, offrono delle prestazioni che non ci si aspetterebbe da un tv di questa fascia di prezzo, dotato inoltre di tecnologia 3D. La gestione dei 24p da parte dell'elettronica del tv risulta corretta e solo un attento esame può, a volte, far rilevare qualche impercettibile microscatto nei panning laterali.
Oltre ai film su Blu-Ray è con i videogiochi che il tv LG si dimostra più a suo agio. Testato con alcuni dei titoli graficamente più interessanti della softeca Playstation 3 il DM2350D si è comportato alla grande. Considerando che la maggior parte dei videogiochi per console ha una risoluzione massima di 720p, lo scaler interno del televisore ha dimostrato di saper fare un buon lavoro nel portare ai 1080p del pannello i titoli testati. Non si notato problemi di aliasing o perdita di dettaglio nel processo di scaling e si può godere appieno della bontà tecnica dei migliori esponenti grafici dell'attuale panorama videoludico.
Veniamo ora al punto forte del DM2350D, il supporto alla visione 3D stereoscopica. Come già accennato nell'introduzione il tv LG fa parte della serie Cinema3D dotata di un particolare tipologia di schermo che permette l'utilizzo di occhiali passivi a lenti polarizzate per poter godere dell'effetto 3D. A differenza dei tv 3D attivi che fondamentalmente mandano a video due immagini parallele ad alta frequenza ed a piena risoluzione, una per l'occhio destro e una per l'occhio sinistro, sincronizzate sui nostri occhi grazie agli occhialini active shutter. I tv LG sfruttano un particolare schermo che proietta già un'immagine tridimensionale che viene semplicemente "decodificata" dagli occhiali con lenti polarizzate che devono essere indossati.
Le tecnologia sviluppata da LG ha i propri pregi e difetti. Se da un lato c'è la completa assenza di effetto cross talking e un evidente risparmio nella necessità di acquistare più occhiali, dall'altro lato il 3D passivo soffre di due evidenti problemi. Il primo è un evidente decremento della risoluzione della immagine 3D percepita. Nel caso della visione dei un film 3D in Blu-Ray, i tv 3D attivi mandano a video due immagini a piena risoluzione 1920x1080, invece i tv 3D passivi generano in realtà due immagini parallele a risoluzione 1920x540. Il secondo evidente difetto è una perdita di luminosità e di profondità dei colori che si ha indossando gli occhialini passivi polarizzati, rispetto alla tecnologia attiva.
Le dimensioni ridotte del tv LG abbinate all'alta risoluzione del pannello permettono di mitigare abbondantemente i sopra citati difetti facendo invece emergere i pregi.
La visione dei migliori film in 3D, soprattutto quelli di animazione digitale, è coinvolgente e l'effetto stereoscopico ben percepibile. Rispetto a schermi di grandi dimensioni si perde quella sensazione che a volte le immagini fuoriescano dallo schermo, però rimane una bella esperienza. La perdita di definizione dovuta al 3d passivo non si sente molto e l'ottima luminosità fa sì che la resa dei colori rimanga vicina a quella della visione in 2D.
Con i migliori videogiochi 3D per Playstation 3 la resa è ancora migliore. La totale assenza di cross talking permette di godere appieno del coinvolgimento dell'effetto 3D ed immergersi appieno nell'avventura. L'unica pecca è una evidente perdita di risoluzione più imputabile ai videogiochi stessi che al tv. Con l'attuale generazione di console, infatti, i titoli 3D devono ancora ricorrere a compromessi in fatto di risoluzione di rendering rispetto alla loro versione 2D e questo, unito al particolare funzionamento del 3D passivo, fa sì che l'immagine risulti più "sporca".
L'unico appunto che ci sentiamo veramente di fare è il ridottissimo angolo di visione che si ha in modalità 3D. Basta spostarsi di una decina di gradi dalla posizione centrale di visione per perdere completamente l'effetto e vedere il monitor esattamente come se non si indossassero gli occhiali.
Passando al comparto audio, fa sicuramente il suo onesto lavoro ma date le ridotte dimensioni del tv e degli speaker utilizzati non si possono pretendere prestazioni di livello. L'audio è sicuramente sufficiente per la visioni dei programmi televisivi ma nel caso di film in HD su Blu-Ray o Pay Tv e dei videogiochi il consiglio è di dotarsi o di un piccolo sistema 2.1 oppure utilizzare un buon paio di cuffie. In tal modo si potrà godere appieno delle qualità visive del tv LG.
Testato ConBlu-Ray: Cars 2, Kung Fu Panda 2, Transformers 3, Avatar, Terminator 2
Decoder MySky HD
Playstation3: Uncharted 2, Uncharted 3, God of War 3, Killzone 3, Gran Turismo 5, Wipeout HD, Batman Arkham City
Cavi: G&BL

LG Cinema 3D DM2350D Il monitor tv LG DM2350D, complice un design elegante e le ottime prestazioni dimostrate si conferma una proposta interessante per chi sta cercando un buon televisore da utilizzare in ambienti piccoli, una seconda casa o nella propria camera da letto o del proprio figlio. Lo schermo FullHD permette di ottenere il massimo da qualsiasi sorgente video, che sia un lettore Blu-Ray, un decoder satellitare HD o una console per videogiochi. Il supporto al 3D stereoscopico rende il rapporto qualità prezzo decisamente allettante tanto da farlo ritenere una delle proposte più convincenti nella sua fascia di prezzo.