Microwear L2: un versatile smartwatch low cost con display circolare

In prova uno smartwatch per tutte le tasche con cassa in metallo, schermo rotondo e resistenza a polvere e liquidi.

recensione Microwear L2: un versatile smartwatch low cost con display circolare
Articolo a cura di

Dopo la recensione dell'X2 torniamo ad occuparci di Microwear, azienda cinese specializzata in wearable low cost che vanta nella sua gamma smartwatch equipaggiati con la versione completa di Android e vari modelli di smartband. Non manca inoltre una linea di device equipaggiati con display circolare a cui appartiene anche l'L2, oggetto oggi della nostra prova. Un modello disponibile in diverse varianti con cinturino in gomma o metallo. Scopriamo, quindi, tutte le caratteristiche del Microwear L2.

Microwear L2: display circolare e certificazione IP68

Il Microwear L2 è disponibile in varie colorazioni, sia con un cinturino in gomma che con un più elegante bracciale in acciaio, come il modello in prova. Un orologio con cassa in metallo e display touch circolare a colori da 1,3" e con risoluzione di 240X240 pixel. Sull'L2 troviamo inoltre due pulsanti fisici laterali in plastica: il primo, in basso, gestisce l'alimentazione e consente il ritorno alla schermata dell'ora, mentre il secondo ha la funzione di "Back" e permette l'accesso rapido al contapassi.
Il retro è realizzato in plastica ed ospita il sensore per il battito cardiaco e i contatti per la ricarica delle batteria integrata da 380 mAh. Nella confezione è incluso un cavetto con presa USB e uno spinotto magnetico da collegare allo smartwatch. All'interno di questo wearable troviamo un SoC Mediatek MTK2502 con 32 MB di RAM e altri 32 MB dedicati ai dati. Discreta la costruzione generale ad eccezione del sistema di aggancio del cinturino, di qualità davvero economica.
Concludiamo ricordando la presenza di speaker e microfono per la gestione delle chiamate direttamente dallo smartwatch, la certificazione IP68 e le dimensioni della cassa pari a 45X47X13 mm con un peso di 50 grammi.

Interfaccia utente

Il Microwear L2 adotta un sistema operativo proprietario con un'interfaccia che riprende il design degli smartwatch di Samsung. Scendendo nel dettaglio, tutte le funzioni sono accessibili tramite icone rotonde disposte nella parte esterna del display e suddivise in tre diverse schermate. Per accedere al menù basta uno swipe nella schermata principale dell'ora; trascinando il dito verso il basso si accede invece ad un menù per il controllo di volume, Bluetooth e autonomia residua. Infine un tocco prolungato consente l'accesso alle 4 WatchFaces, dalla grafica curata.
Passando alle varie funzionalità disponibili, dal Microwear L2 è possibile gestire le chiamate e consultare la rubrica del cellulare. Interfaccia in italiano (con qualche errore di traduzione) che permette, oltre alla visualizzazione delle notifiche, anche la lettura dei messaggi di alcune app (come WhatsApp e Messenger) e degli SMS; in quest'ultimo caso è anche possibile rispondere con dei modelli preimpostati. Da Gmail si riceve, invece, solo il nome del mittente.
Ricordiamo inoltre la possibilità di controllare il player musicale dello smartphone e di scattare una foto. Presenti inoltre una calcolatrice, il calendario, il cronometro e la sveglia. Non mancano ovviamente le funzioni per il monitoraggio dell'attività fisica, con otto diversi sport (dal calcio al tennistavolo), la misurazione del battito cardiaco (continua durante un allenamento), l'analisi del sonno e la curiosa "Sex mode", che consente di monitorare i momenti "romantici" dell'utente. Assente invece la misurazione del battito cardiaco ad intervalli regolari.
Infine il pannello delle impostazioni, che include la possibilità di regolare solo manualmente l'illuminazione dello schermo, il Bluetooth ed i vari suoni. Display che può essere attivato tramite la rotazione del polso in modo abbastanza preciso, movimento che consente anche il passaggio tra le varie schermate del menù.

App dedicata ed esperienza d'uso

Il Microwear X2 Plus è accompagnato dall'app FunDo Pro per iOS e Android; applicativo utilizzato anche sull'X2 recensito qualche tempo fa. Software in italiano, ma con qualche errore di traduzione, dalla grafica moderna e curata, che consente l'accesso a tutti i dati raccolti dallo smartwatch, sonno compreso. Troviamo inoltre vari grafici e statistiche con le informazioni suddivise su base giornaliera, e una sezione dedicata alle impostazioni che include la gestione delle notifiche ed il pairing Bluetooth.

Assenti purtroppo nell'app i comandi per l'attivazione della misurazione del battito cardiaco e per l'aggiornamento del firmware dello smartwatch.
Concludiamo con l'esperienza d'uso di questo wearable. Sufficiente l'autonomia, pari a circa 13-14 ore. Discreto il display, purtroppo poco visibile alla luce del Sole. Per quanto riguarda la misurazione dei vari dati, abbastanza precisi il contapassi e la misurazione del battito cardiaco; poco attendibile il monitoraggio del sonno. Non dimentichiamo il Bluetooth 4.0, con l'L2 che non ha mai manifestato problemi di collegamento con il nostro smartphone.
Insufficienti invece le prestazioni delle chiamate, con uno speaker gracchiante ed un microfono poco sensibile che costringe ad avvicinare lo smartwatch alla bocca per farci sentire dal nostro interlocutore. Infine il prezzo, il Microwear L2 può essere acquistato nei vari store cinesi a circa 45 euro.

Microwear L2 Da Microwear arriva uno smartwatch low cost con display circolare, disponibile in diverse varianti con cinturino in gomma o metallo. L’L2 vanta inoltre un discreto OS proprietario accompagnato da un’app dalla grafica curata. Un wearable non esente da difetti, ricordiamo in particolare l’economico sistema di aggancio del cinturino e lo speaker di bassa qualità.