Microwear X2 Plus Recensione: uno smartwatch low cost dalla lunga autonomia

In prova uno smartwatch con certificazione IP68, dotato anche di monitoraggio della pressione, acquistabile a 37 euro.

recensione Microwear X2 Plus Recensione: uno smartwatch low cost dalla lunga autonomia
Articolo a cura di

Dopo lo speciale di qualche giorno fa torniamo ad occuparci di Microwear, marchio cinese specializzato in wearable economici che vanta una vasta gamma di prodotti, da semplici smart band ad orologi con integrata la versione completa di Android. Oggetto oggi della nostra prova è l'X2 Plus, uno smartwatch con display LCD dalla lunga autonomia. Scopriamo, quindi, le caratteristiche complete di questo wearable low cost.

Design e prezzo

Il Microwear X2 Plus adotta una cassa tonda in plastica che ospita però un piccolo display rettangolare LCD a colori da soli 1,04 pollici, con risoluzione di 96X96 pixel, protetto da una pellicola protettiva già preapplicata.
Subito sotto il display troviamo un comando touch per la navigazione all'interno dell'interfaccia utente, mentre a destra sono stati inseriti due pulsanti fisici; quello più in basso nero con funzione di "Back" ed utile anche alla gestione dell'alimentazione, mentre il bottone rosso può essere impiegato per scorrere le watchfaces e per l'accesso ai vari menù.
Sulla cassa sono visibili anche varie icone che rimandano ad alcune funzioni dell'orologio, si tratta però soltanto di semplici immagini stampate, senza alcuna reale funzione. Questo wearable, realizzato quasi interamente in nero, è disponibile in tre versioni che si distinguono per il diverso colore del profilo circolare attorno al display e per il retro del cinturino in gomma, disponibile nelle varianti azzurra, rossa e verde.
Ricordiamo infine le dimensioni della cassa pari 47x45x14mm con un peso di 50 gr, la batteria da 400 mAh e la certificazione IP68, con lo smartwatch in grado di resistere a polvere, sabbia e all'immersione permanente in acqua a 1 m di profondità. Il Microwear X2 Plus è acquistabile su vari store cinesi o su Amazon ad un prezzo di 37 euro.

Interfaccia utente

Passiamo ora all'analisi dell'interfaccia utente di questo wearable partendo dalle 6 watchfaces disponibili, dalla buona realizzazione grafica ed in grado di mostrare varie informazioni aggiuntive come le previsioni meteo (poco attendibili), passi e l'ultima misurazione del battito cardiaco. Non mancano ovviamente, ora, data, stato delle batteria e del collegamento Bluetooth.
Passando ai menù citiamo la sezione dedicata al monitoraggio dell'attività fisica che include otto diversi sport (dal calcio al tennistavolo), mentre nella sezione "Health" troviamo la misurazione del battito cardiaco (continua durante un allenamento), della pressione arteriosa, del livello di ossigeno nel sangue e la curiosa "Sex mode", che consente di monitorare i momenti " romantici" dell'utente.
Interfaccia in inglese che ovviamente consente anche di leggere le notifiche provenienti dalle app più comuni con un contenuto che però varia a seconda dell'applicazione utilizzata: ad esempio la notifica di WhatsApp mostra anche la prima parte del testo, mentre con Gmail si riceve solo il mittente della mail.

App dedicata ed esperienza d'uso

Il Microwear X2 Plus è accompagnato dall'app FunDo Pro per iOS e Android, applicativo in comune con altri smartphone di origine cinese. Software in italiano (con qualche errore di traduzione), completo e dal design moderno, in grado di visualizzare tutti i dati raccolti dallo smartwatch, sonno compreso. Non mancano inoltre vari grafici e statistiche, con le informazioni suddivise su base giornaliera, e una ricca sezione dedicata alle impostazioni, denominata "Altro". Qui troviamo la sveglia, il menù dedicato all'aggiornamento del firmware dell'orologio e la possibilità di settare la frequenza della rilevazione cardiaca. Sempre in questa sezione troviamo la voce per la gestione delle notifiche, quella per il pairing Bluetooth e gli avvisi per la corretta reidratazione del corpo.

Assenti purtroppo nell'app i comandi per l'attivazione della misurazione della pressione arteriosa e del livello di ossigeno nel sangue, eseguibili solo da smartwatch.
Concludiamo con l'esperienza d'uso di questo wearable; economica la costruzione, in linea con il prezzo di vendita (37 euro circa). Davvero positivo invece il giudizio sull'autonomia che arriva a una decina di giorni circa.
Scarsa la visibilità del piccolo display alla luce del Sole, con lo schermo che non sempre si attiva alla rotazione del polso.
Per quanto riguarda la misurazione dei vari dati, abbastanza precisi il contapassi, la pressione arteriosa ed il livello di ossigeno nel sangue; poco attendibile il monitoraggio del sonno. Non dimentichiamo il Bluetooth 4.0, con l'X2 Plus che ha faticato più di una volta a collegarsi al nostro smartphone.

Microwear smartwatch Da Microwear arriva uno smartwatch decisamente economico acquistabile per circa 37 euro e certificato IP68. L’X2 Plus può vantare una discreta qualità costruttiva con cinturini in vari colori ed un’elevata autonomia. Un prodotto non esente da difetti, ricordiamo in particolare lo schermo, piccolo e poco luminoso, ed un collegamento Bluetooth non sempre stabile.

7