MSI GT73VR 6RE Titan Recensione

MSI porta le prestazioni dei notebook al livello superiore con il GT73VR 6RE Titan, un desktop replacement che integra una potente GPU NVIDIA GTX 1070.

recensione MSI GT73VR 6RE Titan
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

L'evoluzione dei notebook da gioco ha subito una brusca accelerata negli ultimi anni. Artefici di questo incremento enorme nelle prestazioni sono state Intel ed NVIDIA, aziende che hanno fiutato prima di altre l'affare. Oggi, i laptop possono contare sull'architettura Skylake per le CPU e su quella Pascal per le GPU, che hanno portato le prestazioni dei computer desktop in ambito mobile. Un compito che sembrava impossibile, almeno senza aumentare di molto peso e dimensioni, portato invece a termine in tempi nemmeno troppo lunghi. Ad approfittare di tutti gli ultimi ritrovati tecnologici sono ovviamente i produttori di laptop, che possono sbizzarrirsi creando prodotti dalle specifiche tecniche ben distinte, per fascia di prezzo, prestazioni, peso e consumi. Se però si cerca il massimo in termini di performance ludiche, le scelte sono due, la GTX 1070 e la GTX 1080 di NVIDIA, di recente approdate in ambito mobile. MSI non ha perso tempo e ha aggiornato il proprio lineup con l'ultima architettura della casa di Santa Clara, presente nel notebook GT73VR 6RE Titan oggetto di questa recensione.

Un vero desktop replacement

MSI GT73VR 6RE Titan è un notebook pensato per un utilizzo prevalentemente domestico. Le dimensioni e il peso non mentono ed è chiaro che l'azienda di Taiwan ha puntato a creare un vero e proprio desktop replacement piuttosto che un portatile. Il peso è di 4.14 Kg mentre le dimensioni sono di 428x287 cm, con uno spessore che varia dai 24 ai 49 mm. La zona più spessa è nella parte posteriore del laptop, quella che ospita la GPU NVIDIA GTX 1070. Come sappiamo quest'anno NVIDIA non ha posto differenze nella nomenclatura delle sue GPU mobile, sancendo di fatto la fine della differenziazione tra GPU desktop e per notebook.
Il look scelto da MSI è aggressivo ma non troppo e riprende lo stile visto anche in altri prodotti del recente passato. La copertura dello schermo è realizzata in alluminio satinato, con il logo di MSI al centro e due strisce rosse a dare un tocco di personalità in più. Nel bordo frontale MSI ha inserito tre LED che indicano il funzionamento dei dischi e in generale del laptop, mentre buona parte delle connessioni le troviamo nei bordi laterali. Su quello destro sono installate due USB 3.0, un lettore di schede di memoria e l'aggancio Kensington Lock, mentre in quello sinistro abbiamo altre 3 USB 3.0 e i jack di collegamento audio, tutti placcati oro e di ottima qualità. Su entrambi i lati MSI ha piazzato delle griglie di aerazione in corrispondenza della GPU, con cui espellere il calore generato. Il retro mostra altre due grandi griglie di aerazione ai lati, contornate da un bordino rosso, oltre alla presa ethernet, a una mini DisplayPort, porta HDMI, presa per l'alimentazione e porta USB 3.1 Thunderbolt 3. Da notare come quasi tutta la superficie di appoggio del notebook è traforata, incrementando non poco il passaggio dell'aria. Una volta aperto, il display da 17.3" mostra cornici piuttosto pronunciate, anche se a spiccare è l'ottima tastiera sviluppata da Steelseries. Purtroppo non è un modello ad attuazione meccanica, ma la reattività è molto buona, inoltre il profilo trasparente dei tasti li rende immediatamente riconoscibili anche al buio. Il touchpad, anche questo molto reattivo, è collocato in posizione leggermente decentrata sulla sinistra. Come superficie d'appoggio per i polsi MSI ha scelto l'alluminio spazzolato, che riprende la copertura esterna, con il tasto di accensione, sulla destra, ricavato direttamente nel metallo. Appena sotto di questo sono installate quattro shortcut. La prima permette di attivare la GPU integrata a discapito della soluzione discreta, risparmiando così preziosa batteria quando la potenza della GTX 1070 non è necessaria. La seconda invece manda al massimo il sistema di ventilazione: il flusso d'aria generato è probabilmente il più potente che abbiamo mai sentito in un notebook, ma il rumore diventa davvero elevato, per cui consigliamo questa modalità solo per abbassare rapidamente le temperature. Nell'utilizzo normale invece, anche sotto sforzo il GT73VR 6RE Titan offre un livello di rumorosità molto contenuto, merito del sistema di dissipazione Cooler Boost Titan. Questo sfrutta due ventole Whirlwind Blade, ognuna con 29 pale, e dieci heat pipes dislocate tra CPU e GPU per garantire la massima dissipazione del calore. Tornando alle shortcut, il terzo tasto offre un accesso diretto a XSplit, mentre l'ultimo modifica i profili impostati per la tastiera, con la possibilità di salvarne fino a quattro.

Il meglio sul mercato

Le componenti scelte da MSI rappresentano il meglio su piazza allo stato attuale. Difficile chiedere di più a un notebook, che chiarisce la sua forza bruta fin dal processore, un Intel i7 6820HK a 2.70 GHz, che in modalità turbo arrivano a 3.60 GHz. La CPU è realizzata con un processo produttivo a 14 nm e ha un TDP di 45W; ricordiamo inoltre che è l'unico processore overcloccabile disponibile nel mercato notebook. Il display è da 17.3" ed è disponibile in tre varianti: Full HD 60 Hz, Full HD 120 Hz e UHD a 60 Hz, tutte con pannelli IPS. Il nostro sample sfrutta uno schermo Full HD da 120 Hz e tempo di risposta di 5 ms, che consideriamo la scelta migliore per questo laptop. Il refresh rate elevato unito alla risoluzione di 1920x1080 permettono frame rate molto alti durante il gioco e un'esperienza Windows decisamente più fluida e scattante. Il 4K potrebbe invece abbassare il ciclo di vita del prodotto, visto che a questa risoluzione nemmeno la GTX 1080 offre prestazioni stabili con tutti i titoli. Come anticipato, il reparto video è affidato a una prestante NVIDIA GeForce GTX 1070, con 8 GB di RAM GDDR5. Sul fronte memorie le configurazioni disponibili sono diverse. Nel nostro caso, abbiamo 256 GB di SSD, ottenuti tramite un RAID 0 di due dischi NVMe PCIe prodotti da Samsung (modello MZVPV128HDGM), in aggiunta a un disco tradizionale da 1 TB e a 32 GB di RAM DDR4, suddivisa in 4 slot (il massimo disponibile sono 64 GB). Il Wi-Fi b/g/n/ac, il Bluetooth e la porta di rete sono gestiti da un controller Killer Doubleshot Pro, mentre l'audio è affidato a un DAC Sabre prodotto da ESS, con due speaker da 3W e un subwoofer da 5W, sviluppati da Dynaudio. Il DAC supporta formati audio fino a 24 bit/192 kbps, riuscendo a pilotare cuffie da 16 fino a 600 Ohm.

Software

MSI GT73VR 6RE Titan utilizza Windows 10 Home a 64 bit, con alcuni software proprietari che apportano diversi miglioramenti all'esperienza d'uso. A fare da perno a tutte le funzionalità troviamo MSI Dragon Center, che racchiude diverse funzionalità e scorciatoie per i software accessori installati sulla macchina. Da qui è possibile monitorare il sistema, con i valori delle temperature e delle frequenze operative, oppure gestire la tastiera Steelseries. La keyboard è divisa in 4 parti customizzabili negli effetti e nei colori, ma l'utility permette anche di variare l'intensità della luminosità. Sempre da MSI Dragon Center si può sfruttare l'app per smartphone per collegare un telefono e gestire le funzioni proprietarie del notebook direttamente da cellulare. Nella sezione "Portale app" invece troviamo scorciatoie per i software di gestione del laptop, come quelli per lo schermo o per l'audio, MSI True Color e Nahimic 2. Quest'ultimo consente di attivare profili dedicati per il gioco o per le attività multimediali, con cui sfruttare al meglio l'ottima sezione audio del dispositivo. Molto utile la sezione chiamata "Sintonizzazione di sistema" che da un rapido accesso alle funzioni presenti nei vari software di configurazione preinstallati. Attraverso sei profili, si possono impostare dalla stessa schermata il rilevamento automatico dei visori virtuali, la modalità Shift selezionata (4 in tutto, ognuna con diversi livelli di overclock), velocità della ventola, profilo audio Nahimic e modalità di utilizzo dello schermo (Gioco, Anti-Blu, sRGB, etc). Se si vuole scendere più nello specifico è comunque necessario aprire diversi software di configurazione, ma per una gestione semplificata della macchina la schermata "Sintonizzazione di sistema" si è rivelata molto utile.

Esperienza d'uso

Con l'arrivo delle GPU Pascal, possiamo dire che i laptop da gioco hanno finalmente raggiunto la piena maturità. In passato, la scelta di un notebook dedicato al gaming era complessa, non tanto per mancanza di alternative, quanto più per la difficoltà nel riuscire a trovare una macchina che potesse garantire solide prestazioni per molto tempo, visti gli alti costi di accesso a queste tecnologie. Durante le nostre recensioni delle GTX 1070 e 1080 per sistemi desktop abbiamo appurato come queste schede siano perfette per il gioco in QHD, un po' meno in 4K, ma sprecate per il Full HD. Mai come nel caso di un notebook da gioco però questa considerazione è da considerare sbagliata, perché la GTX 1070 installata nel GT73VR 6RE Titan riesce a sfruttare appieno il pannello Full HD da 120 Hz, regalando frame rate molto elevati in praticamente tutti i titoli. Questo fa del laptop di MSI un prodotto in grado di reggere bene al passare del tempo, visto che la 1070 in Full HD offrirà prestazioni molto buone anche nel prossimo futuro. Se si esula dal contesto gaming, non va dimenticato che un portatile di questo tipo è anche un'ottima macchina da lavoro. Difficile trovare configurazioni migliori in ambito mobile, per una versatilità davvero elevata. Dal gaming alla grafica, non c'è davvero nulla che questo GT73VR 6RE Titan non possa gestire. Il RAID 0 di dischi PCIe poi permette prestazioni elevate in ambito Windows, con tempi di avvio rapidissimi e una fluidità eccezionale dell'interfaccia, merito del pannello da 120 Hz. A proposito dello schermo, abbiamo trovato la configurazione standard dei colori un po' fredda, nulla di cui preoccuparsi comunque, perché una volta calibrato a dovere il pannello ha mostrato tutte le sue qualità. Qualità che ritroviamo anche nella sezione audio curata da Dynaudio, capace di offrire un sound ricco ed avvolgente. L'enfasi è posta principalmente sulle frequenze basse, con le medie ben rappresentate e quelle alte che perdono un pochino in qualità. Giocando però con i preset e con le funzioni messe a disposizione da Nahimic si può trovare il profilo adatto a ogni contesto (per la musica consigliamo di spegnere ogni tipo di ottimizzazione, la qualità migliora molto). Solo discrete invece le prestazioni della batteria. Molto dipende dalle impostazioni scelte per lo schermo (ad esempio utilizzando i 120 Hz i consumi salgono), ma le componenti ad alte prestazioni hanno una forte influenza sull'autonomia, che nel caso di un utilizzo standard permette circa un tre ore, mentre giocando non si supera l'ora e mezza di autonomia. Questo conferma ancora una volta come il GT73VR 6RE Titan sia un notebook adatto principalmente all'utilizzo domestico.

È in questo contesto che il laptop di MSI da il meglio di sé, offrendo prestazioni molto elevate. Metro: Last Light Redux mostra a schermo una media di 115 fps, con punte di 241 frame al secondo, in Full HD e con SSAA disattivato. Rise of the Tomb Raider tocca quota 100 fps medi, mentre Batman Arkham Knight ha una media di 122 frame a schermo, con picco minimo di 60 fps e massimo di 161. Anche Call of Duty Infinite Warfare offre performance molto elevate, con una media di 111 fps e un minimo di 95 frame al secondo. Dati di questo tipo confermano l'ottima configurazione hardware scelta da MSI, che riesce a sfruttare al meglio i 120 Hz del monitor, offrendo un gaming di alto livello.

MSI GT73VR 6RE Titan MSI GT73VR 6RE Titan è un desktop replacement quasi senza compromessi, con un ampio display da 17.3” e 120 Hz e una GPU che con questa risoluzione non va mai in difficoltà. Si tratta di un sistema molto potente e versatile, perfetto per il gaming ma anche come sostituto del PC per il lavoro. Certo la trasportabilità è limitata, ma le gaming machine sono prodotti altamente specializzati, per cui chi cerca un dispositivo dal peso più basso e dall’autonomia più elevata troverà delle soluzioni dedicate (magari con display più piccolo e GPU meno potente, come la GTX 1060). Nell’utilizzo quotidiano l’esperinza con Windows è semplicemente perfetta, dall’apertura dei software a Photoshop è tutto molto veloce e scattante. Stessa cosa per il gaming, con la GTX 1070 installata che è destinata a fornire prestazioni di alto livello per molto tempo, vista la risoluzione Full HD del pannello. Ovviamente, il prezzo per portarsi a casa questo notebook è elevato: sono 2799€ per la configurazione che abbiamo provato, ma con 8 GB di RAM. Un prezzo che lo rende un prodotto esclusivo, in grado però di togliere molte soddisfazioni ai futuri proprietari.

8.7