Netatmo Welcome, sensori e sirena: recensione dell'allarme intelligente

Il sistema d'allarme di Netatmo è composto da diversi elementi tutti interconnessi, dalla videocamera ai sensori per porte e finestre, fino alla sirena.

recensione Netatmo Welcome, sensori e sirena: recensione dell'allarme intelligente
Articolo a cura di

Installare un sistema dall'allarme senza l'intervento di un professionista era pura utopia un tempo. Oggi però sono disponibili prodotti facili da montare e connessi alla rete, con molte possibilità sul fronte dell'automazione e dell'interconnessione tra dispositivi.
Tra i più interessanti troviamo l'ecosistema di sicurezza creato da Netatmo, alla cui base c'è la videocamera di sorveglianza Welcome, a cui si possono aggiungere i sensori per porte e finestre e una sirena di segnalazione utile in caso di intrusione. Abbiamo provato tutti e tre i prodotti per più di un mese, scoprendo pregi e difetti di un sistema d'allarme facile da installare e funzionale ma non ancora perfetto.

Prezzi e installazione

Attualmente il sistema d'allarme pensato da Netatmo è venduto a 162.99 euro per la videocamera Welcome, 99.99 euro per tre sensori da applicare a porte e finestre e 79.99 euro per la sirena. In tutto sono poco meno di 350 euro, a cui aggiungere però, in molti casi, altri sensori per porte e finestre, per cui il costo totale può salire a circa 450 euro. Il costo di installazione è però azzerato, un vantaggio da tenere in considerazione.
A proposito di installazione, Netatmo ha pensato a un sistema semplice ma migliorabile. La prima cosa da fare è connettere Netatmo Welcome al Wi-Fi tramite l'applicazione dedicata. Gli accessori vanno poi collegati singolarmente alla videocamera, posizionandoli vicino ad essa e procedendo con le indicazioni, molto chiare, dell'applicazione. Questo procedimento richiede un po' di tempo perché i sensori vanno collegati uno ad uno, ovviamente prima di essere posizionati su porte e finestre. Chiunque abbia un minimo di dimestichezza con dispositivi smart non avrà problemi. Nel nostro caso il sistema, dopo aver connesso i sensori e la sirena all'app, ci ha invitato a posizionarli nella loro destinazione finale.

A questo punto abbiamo avuto il primo intoppo: al termine della configurazione, dopo aver fissato i sensori alle finestre, l'applicazione ha segnalato un aggiornamento, con la necessità di piazzare i sensori nuovamente vicino alla videocamera. Abbiamo quindi dovuto smontarli per poi riposizionarli al loro posto: l'aggiornamento poteva quindi essere fatto in fase di accoppiamento con la cam, facendo risparmiare tempo.

Bisogna poi tenere presente alcuni accorgimenti che evitano problemi in fase di utilizzo. La videocamera deve essere messa in un posto che permette di inquadrare bene i visi di chi entra ed esce dalla casa. I sensori vanno applicati alle finestre e alle porte a non più di 80 metri di distanza dalla cam. Online si trovano pareri piuttosto negativi sulla portata di questi sensori, gli ultimi aggiornamenti tuttavia hanno migliorato la situazione, siamo riusciti a coprire una casa di circa 100 mq senza problemi, anche in presenza di muri tra il sensore e la videocamera. La connessione alla cam avviene tramite segnale radio, ricordiamo inoltre che l'alimentazione dei sensori avviene con due pile AAA: Netatmo garantisce un anno di autonomia.
La sirena invece utilizza quattro pile AA, garantite per la durata di due anni, e la connessione Bluetooth. In questo caso bisogna prestare attenzione al posizionamento, meglio metterla direttamente nella stessa stanza della videocamera. Nel nostro caso i due elementi sono distanti circa 9 metri, non ci sono muri a separarli, solo una porta aperta, ma abbiamo rilevato frequenti disconnessioni. Le prime settimane ha funzionato tutto correttamente poi il segnale è andato gradualmente a degradarsi, senza apparente motivo. Lasciando invece sirena e cam nella stessa stanza nessun problema.
Tirando le somme sull'installazione di questo sistema d'allarme possiamo dire che è piuttosto semplice e alla portata, consigliamo però, come del resto fa anche l'applicazione, di provare tutto prima di fissare definitivamente i sensori alle finestre e la sirena al muro.

Caratteristiche tecniche e design

Netatmo Welcome è la base su cui si poggia l'intero sistema dall'allarme. Compatibile con Alexa e con Apple HomeKit, questa videocamera sfrutta un sensore da 4 Megapixel capace di riprendere alla risoluzione Full HD e con modalità notturna a infrarossi. A differenza delle cam di sicurezza smart tradizionali Welcome ha un'arma in più, il riconoscimento dei volti. Non rileva quindi solo la presenza di una persona ma la identifica, aprendo la strada a tutta una serie di opzioni che vedremo dopo. La connessione a internet può avvenire sia tramite Wi-Fi a 2.4 GHz sia con presa di rete, sulla scocca è presente anche uno slot per schede Micro SD (nella confezione di vendita è compresa una scheda da 8 GB). Il sistema è molto attento alla privacy, le informazioni vengono salvate in locale su scheda di memoria o sul cloud. Netatmo però non ha scelto un servizio proprietario ma il classico DropBox, molto diffuso in Italia. Particolare cura è stata riposta nel design, un cilindro di alluminio ben realizzato alto 155 mm e largo 45 mm.

I sensori per le finestre invece hanno dimensioni di 76x15.8x30.4 mm e sono resistenti all'acqua. Rilevano sia il movimento che la vibrazione, per cui se un intruso cerca di forzare una finestra viene rilevato già in fase di scasso, senza il bisogno che apra fisicamente la finestra. Bastano delle vibrazioni di media intensità per farli attivare, ma la sensibilità è regolabile via software, così da tarare al meglio l'impianto, ad esempio nel caso di luoghi particolarmente ventosi, in cui possono verificarsi vibrazioni causate dalle tapparelle che si muovono.

La sirena invece ha un diametro di 130 mm e una profondità di 35 mm ed in grado di suonare fino a 110 dB. All'interno integra dei sensori che rilevano le vibrazioni, che la fanno suonare in caso di manomissione. Interessante la possibilità di emettere suoni alternativi a quelli del classico allarme, come quello di un cane che abbaia o il pianto di un bambino, per simulare la presenza di qualcuno nell'abitazione.

Come funziona

Il riconoscimento facciale è l'elemento che differenzia più di tutti Netatmo Welcome dagli altri sistemi di sorveglianza. Grazie ad esso si possono attivare una serie di routine anche molto complesse, la funzione tuttavia è utile già negli utilizzi più basilari. Una cosa banale è ad esempio l'accensione e lo spegnimento dell'allarme: una volta entrati in casa e riconosciuti dalla cam il sistema disattiva da solo l'attivazione della sirena in caso di apertura delle finestre. Tramite IFTTT si può invece andare ben oltre questo automatismo, ad esempio impostando che, alla rilevazione di un determinato volto, venga spento l'allarme, accesa la luce in sala e impostato il termostato su una certa temperatura: le possibilità sono praticamente infinite.
Il processo di apprendimento dei volti si basa sul machine learnign e non è immediato.
Nei primi giorni di utilizzo vanno creati profili per tutte le persone che hanno accesso alla casa, insegnando al sistema a riconoscere i membri della propria famiglia. Serve un pochino di allenamento ma alla fine i risultati sono molto buoni, il riconoscimento facciale è efficace, a patto però che la cam sia posizionata ad un'altezza che permetta di inquadrare bene il viso di chi entra in casa.
Il sistema rileva e segnala tutto ciò che avviene attraverso notifiche sul telefono, in una giornata in casa possono arrivarne davvero tante ma fortunatamente l'applicazione permette un settaggio fine di questo aspetto, per cui se non volete essere tempestati da notifiche meglio perderci un po' di tempo e decidere quali e quando riceverne.

Utile la funzione che permette di escludere dalla rilevazione gli animali domestici, che aumenterebbero ancora di più il numero delle notifiche. Molto buona l'integrazione con Alexa e Apple HomeKit, basta chiedere a uno dei due assistenti vocali di mostrare la cam per vedere quanto riprende su iPhone o anche sul televisore, se si utilizza una Amazon Fire TV Stick.

Per quanto riguarda la sirena, a parte il problema delle disconnessioni, il suo funzionamento viene legato agli eventi che accadono in casa. Si può attivare automaticamente al rilevamento di un viso sconosciuto, oppure in caso di vibrazioni sospette rilevate dai sensori. La loro precisione dipende molto dalla zona della porta e della finestra dove vengono installati, e dalla sensibilità ai movimenti impostata tramite app. Netatmo consiglia di piazzarli lontano dai cardini, operazione non sempre semplice perché di norma si cerca di nasconderli alla vista, piazzandoli magari in alto o in basso, proprio in corrispondenza dei cardini. Noi abbiamo provato una via di mezzo, con un risultato discreto ma non perfetto. I sensori rilevano correttamente le vibrazioni, ma solo quelle rilevanti, non basta un colpo di vento per farli scattare. Stessa cosa per l'apertura di una finestra, capita però che la successiva chiusura non venga rilevata, costringendo ad intervenire manualmente sull'applicazione .

Netatmo Welcome Il sistema pensato da Netatmo è semplice solo all’apparenza. Le possibilità offerte dal riconoscimento facciale, insieme all’integrazione con Alexa e Apple HomeKit, senza dimenticare IFTTT, lo rendono uno strumento potente e ampiamente personalizzabile. Allo stesso tempo però, nelle sue funzionalità basilari, il suo utilizzo è possibile anche per i meno esperti, che devono però prestare attenzione al corretto posizionamento di tutti gli elementi del sistema per farlo funzionare al meglio. Qualche sbavatura c’è, come la bassa portata del bluetooth della sirena, e qualche rilevazione inesatta dei sensori alle finestre, ma la profonda integrazione con i principali ecosistemi smart le fa dimenticare in fretta. In definitiva, Netatmo Welcome è un sistema di sorveglianza smart diverso dagli altri, grazie a un riconoscimento facciale efficace e a un’installazione semplice, che richiede tempo per essere addestrato e configurato a dovere ma che da ottimi risultati.

8