Recensione Nokia C7

Il terminale Nokia che riprende linea e funzioni dell'N8, ad un prezzo più abbordabile

Recensione Nokia C7
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Le ultime notizie giunte dal mondo della telefonia mobile hanno avuto come grande protagonista Nokia: l'annunciata partnership con Microsoft apre sicuramente nuove strade in un mercato in continuo fermento, come dimostrato dal recente Worldwide Congress di Barcellona.
Il presente del produttore finlandese, però, è ancora fatto di terminali basati su Symbian^3, punta di diamante dei quali è l'N8, già recensito su queste pagine. Lo affianca degnamente il modello C7, dotato di qualche funzionalità in meno e di uno stile più classico, con un occhio di riguardo al portafoglio.

Robustezza prima di tutto

Una volta aperta la confezione ci si trova faccia a faccia con un terminale che perde un pò dell'originalità del design del diretto concorrente: la struttura decisamente massiccia dell'N8 lascia spazio a linee più classiche, con una fascia cromata che reinserisce il C7 nei canoni di stile più comuni dettati dal mercato degli ultimi anni.
La sensazione di robustezza, però rimane invariata: il C7 è solido anche se sottile e, benché non leggerissimo, si dimostra subito comodo da maneggiare in ogni situazione.
A differenza di molti modelli della concorrenza offre un dorso in metallo, la parte centrale del quale è rimovibile e nasconde il vano batteria, non integrata come nel caso dell’N8 e sotto la quale sono ospitate la SIM e un'eventuale scheda microSD per espandere la memoria disponibile per applicazioni, fotografie, file audio e filmati.
Il resto del layout è più comune, con la fotocamera da 5 megapixel posta nella parte posteriore e affiancata dal doppio led per il flash, il tasto di scatto sul lato destro, insieme ai tasti di controllo del volume utili anche per la gestione dello zoom.
Il frontale è ovviamente dominato dall'ampio schermo touch da 3,5 pollici con tecnologia AMOLED, che cede solo una piccola parte dello spazio per ospitare i tre tasti più classici: di riposta, per terminare una chiamata e per il richiamo del menu di sistema, tutti retroilluminati.
Il lato sinistro è invece completamente libero da ogni tipo di controllo poiché la porta USB, il jack per le cuffie e il tasto di accensione trovano come da tradizione la propria collocazione nella sezione superiore.

Il gemello dell'N8

Dal punto di vista del software di sistema non ci sono differenze rilevanti con il top di gamma: Symbian^3 offre la stessa struttura di base e le medesime caratteristiche disponibili sull'N8. La schermata principale è completamente configurabile e offre tre pagine nelle quali è possibile collocare a piacere un buon numero di widget, in modo da trovare il layout che più si avvicina alle proprie esigenze.
Caselle di posta, social network, previsioni del tempo e instant messaging sono quindi a portata di dito in ogni momento, subito dopo aver sbloccato il telefono utilizzando il Touch screen e lo slider laterale.
Tutto il resto del software di sistema è disponibile raggiungendo il menu principale: strutturato a griglia e navigabile sfiorando lo schermo, permette di eseguire ogni applicazione direttamente toccandone l'icona.
Sempre dal menu è possibile richiamare le schermate di configurazione che offrono un controllo molto completo su tutto il terminale, dalla connessione alle reti WiFi fino alla gestione delle periferiche esterne come auricolari Bluetooth.

Fotocamera meno performante

Dove il C7 si differenzia davvero rispetto al fratello maggiore N8 è quindi nell'hardware: l'ormai celebre fotocamera da 12 megapixel dell'N8 è invece disponibile con un sensore da 8 megapixel, valore comunque di tutto rispetto che garantisce scatti di buona qualità, anche in presenza di scarsa luminosità grazie ad un flash decisamente efficiente. Anche lo spazio di archiviazione è inferiore, con una valore di base che si ferma a 8 GB, contro i 16 dell'N8; entrambi i terminali, però offrono un comodo slot di espansione per schede microSD, ormai lo standard per la telefonia mobile, garantendo l'espandibilità secondo le proprie necessità a prezzi decisamente abbordabili.
Queste differenze si traducono in un risparmio che ammonta a circa 100 Euro, fattore determinante per la scelta di un modello rispetto all'altro.

Nokia C7 I fedeli al marchio Nokia hanno due modelli tra cui scegliere se vogliono un terminale di fascia alta: N8 rappresenta l'eccellenza senza compromessi, C7 un modello di poco inferiore, con uno stile più convenzionale e meno ardito. La scelta tra i due è da valutare in base all'importanza che si vuol dare al comparto fotografico mentre il gap provocato dal ridotto quantitativo di memoria di archiviazione è facilmente colmabile in un secondo tempo con l'acquisto di una scheda di memoria. La scelta, infine, va effettuata anche in base all'aspetto estetico: C7 offre linee più convenzionali e l'apparenza, confermata dopo aver preso confidenza con il terminale, è di un device meno massiccio, senza la parte posteriore della fotocamera in rilievo, con una compattezza, quindi, superiore e a tutto vantaggio dell'ergonomia.

8

Altri contenuti per Nokia C7