Onyx Boox Palma Recensione: un eBook Reader travestito da smartphone

Boox Palma è un eBook Reader con le dimensioni e la forma di uno smartphone, un'idea azzeccata per un prodotto unico nel suo genere.

Onyx Boox Palma Recensione: un eBook Reader travestito da smartphone
Articolo a cura di

Gli eBook Reader stanno diventando sempre più grandi. I modelli più economici mantengono ancora dimensioni contenute, ma sempre più spesso nella fascia alta ci si trova di fronte a schermi che possono arrivare anche a 10 pollici. Onyx, azienda cinese che abbiamo già incontrato nella recensione del Book Note Air2, lo sa bene ed ecco perchè ha lanciato il Boox Palma, un dispositivo con schermo eInk dalla forma e dalle dimensioni di un comune smartphone. Un'idea molto semplice e, ve lo anticipiamo, vincente, è davvero strano che altri non ci abbiano pensato prima. Boox Palma mette ergonomia e portabilità davanti a tutto, senza però rinunciare a tutte le funzioni viste negli altri prodotti Onyx.

Un'idea semplice ma funzionale

Onyx Boox Palma sembra un normale smartphone da spento. Certo osservando lo schermo ci si accorge subito che si tratta di un dispositivo eInk, ma al primo colpo d'occhio notare le differenze con un comune telefono è difficile.

Le dimensioni sono di 159x80x8 millimetri mentre il peso è di 170 grammi, rendendolo molta facile e pratico da trasportare in tasca. La scocca è in plastica così come la backcover, che si differenzia però per una texture antiscivolo particolare, nell'insieme possiamo dire che è stato svolto un ottimo lavoro sul fronte del design.
Sulla destra sono installati il bilanciere del volume e il tasto di accensione, mentre sulla sinistra c'è un tasto azione personalizzabile, un po' come quello che abbiamo visto nella recensione di iPhone 15 Pro. Si può utilizzare in diversi ambiti, ma il modo migliore per impiegarlo è per il refresh dello schermo, in modo da svolgere questa operazione rapidamente e senza dover accedere ai menù di sistema.
Sempre a sinistra c'è un vano che può ospitare una Micro SD, non è possibile invece installare una SIM visto che il Palma non ha l'hardware per gestire chiamate telefoniche e nemmeno un modem interno per navigare su internet, tutto funziona tramite Wi-Fi. Sopra lo schermo si può notare il primo dei due speaker disponibili, utili per ascoltare soprattutto gli audio libri, mentre nel bordo basso c'è la porta USB Type C per la ricarica.

L'ergonomia è davvero molto buona, le dimensioni contenute facilitano l'utilizzo in mobilità, ed è proprio questo l'ambito prediletto da questo dispositivo. Anche utilizzando la cover ufficiale l'ingombro è sempre ridotto al minimo, sul fronte portabilità non esiste oggi un eBook Reader più comodo del Palma da utilizzare fuori casa.

Ottimo hardware

Onyx ha puntato in alto con il Palma, del resto il costo di ben 299 euro deve essere giustificato da una configurazione hardware di un certo livello. Il processore all'interno è un Qualcomm Snapdragon 662, decisamente più potente di quanto si possa trovare oggi in altri eBook Reader, e ci sono anche 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Il SoC porta in dote una connettività completa, con Wi-Fi dual band e Bluetooth 5.0. Lo schermo è da 6.13 pollici e 300 PPI, perfettamente incastonato nella scocca, non c'è spazio tra il display è la plastica che lo circonda. A differenziare l'esperienza di lettura è ovviamente l'aspect ratio, che prende le distanze da quello di altri eBook Reader e quindi dai classici libri cartacei. Se leggete spesso libri su uno smartphone allora non avrete problemi e vi troverete benissimo con il Palma, anzi questa differenza in realtà è il suo punto di forza, perché permette di avere un ingombro ridotto rispetto ad altri dispositivi eInk. Se invece cercate un aspect ratio più simile a un libro allora meglio puntare su un eBook Reader più tradizionale.
A bordo c'è una batteria da 3950 mAh che garantisce una lunga autonomia, ovviamente dipende da quanto lo si usa ma si possono superare i dieci giorni senza difficoltà. Infine non possiamo non citare la fotocamera da 16 Megapixel dotata di flash. Il suo utilizzo è stato pensato per scansionare documenti, con il software che riesce a estrapolare anche parti di testo, non pensate di utilizzarla per scattare immagini tradizionali però, per quello un qualsiasi smartphone si comporta meglio.

Molto più di eBook Reader

La particolarità dei dispositivi Onyx che abbiamo provato finora è l'utilizzo di Android come sistema operativo, con accesso completo al Play Store. Grazie all'hardware avanzato di cui è dotato il Palma siamo di fronte a uno dei dispositivi eInk più veloci sul mercato, in grado di sfruttare al meglio la reattività del display. Ma andiamo con ordine e partiamo dalla funzione primaria del Palma, ovvero la lettura dei libri.

Grazie al Play Store si ha accesso a tutte le applicazioni di lettura più diffuse, la compatibilità è totale con tutta l'offerta oggi disponibile. Non bastasse questo si possono copiare i file direttamente sul Palma, che supporta tutti gli standard più diffusi. Per personalizzare l'esperienza di lettura c'è l'eInk Center, attivabile con uno swipe dal basso verso l'alto nella home e che permette di gestire lo schermo in modo quasi maniacale, dai toni toni del display fino ai DPI e all'applicazione di un filtro anti-aliasing per migliorare la resa dei caratteri.

Sempre da qui si può impostare la velocità di aggiornamento dello schermo, molto utile per calibrarlo al meglio in base all'applicazione. La lettura non è infatti l'unico utilizzo possibile per il Palma, durante le nostre prove lo abbiamo utilizzato anche navigare su internet e per... vedere dei video.

Per quanto riguarda la navigazione web l'abbiamo trovata piacevole, ovviamente la reattività non è la stessa di uno smartphone ma non è nemmeno terribile, soprattutto considerata la tecnologia eInk, che non è stata pensata per questo tipo di utilizzo.
Parlavamo poco sopra dei video, anche se può sembrare assurdo vedere un video su un display questo tipo la realtà è che il Palma riesce a gestirli, seppur in modo particolare e con tutti i limiti del caso. Sembra di trovarsi di fronte a dei vecchi video digitali degli anni novanta, ma in bianco e nero: insomma, meglio vederli con uno smartphone, ma è incredibile che questo schermo riesca comunque a riprodurre dei filmati.

Onyx Palma Onyx Boox Palma è un dispositivo unico nel suo genere. Proprio la sua particolarità, unita a un hardware di alto livello, portano il prezzo a 299 euro. Il Palma è un esperimento perfettamente riuscito, se per voi non è importante avere un form factor simile a quello di un classico libro e cercate un dispositivo per leggere in mobilità e con il massimo della portabilità, allora non c’è soluzione migliore. La presenza di Android poi permette di fare anche altro, come navigare online, senza far rimpiangere troppo un classico smartphone. A questo punto siamo curiosi di vedere cosa tirerà fuori Onyx il prossimo anno, perchè nel corso del 2023 l’azienda cinese ha saputo attirare l’interesse grazie a prodotti ben realizzati e diversi dai soliti eBook Reader.

8.5