OPPO Enco Air 2 Recensione: qualità garantita a un prezzo aggressivo

Le cuffie TWS OPPO Enco Air 2, al netto di alcuni inciampi lato software, sono uno dei migliori prodotti sul mercato per rapporto qualità-prezzo.

OPPO Enco Air 2 Recensione: qualità garantita a un prezzo aggressivo
Articolo a cura di

Il panorama degli auricolari True Wireless, specie tra la fascia di prezzo bassa e quella media, è decisamente sovrappopolato da device fin troppo simili tra loro e non sempre capaci di portare una vera e propria innovazione in termini tecnologici. Fortunatamente, questo non è il caso delle OPPO Enco Air 2, la più recente proposta nel settore TWS del produttore cinese.
Le OPPO Enco Air 2 sono state lanciate in Italia lo scorso 17 maggio, e coniugano un design tradizionale ma estremamente curato a un hardware privo di spigoli e ben realizzato: a unire il tutto in un pacchetto da tenere sott'occhio, infine, troviamo un rapporto qualità-prezzo quasi imbattibile, pari a 69,99 euro sullo store ufficiale del brand. Vediamo, dunque, più nello specifico le particolarità, i punti forti e quelli da migliorare delle OPPO Enco Air 2.

Custodia elegante, cuffie di qualità

Prima di parlare degli auricolari in quanto tali, è necessaria una piccola digressione sul case di ricarica delle OPPO Enco Air 2. La custodia risulta piuttosto leggera, con un peso di soli 32,9 grammi, e soprattutto ha delle dimensioni decisamente ridotte, pari a 62,17 x 53,95 x 24,2 mm, che rivaleggiano per compattezza con il case delle AirPods di Apple.

A ciò bisogna aggiungere l'elegante form factor semitrasparente della porzione superiore della custodia, che permette di intravedere le cuffie ancor prima dell'apertura e che fornisce una piacevole rinfrescata al design del pacchetto rispetto al resto degli auricolari TWS entry level, seppur andando in qualche modo a confermare nella sua interezza il design della proposta dello scorso anno, di cui vi abbiamo parlato nella nostra recensione delle OPPO Enco Air. Completano il case un LED luminoso, che indica se la ricarica e il pairing delle cuffie sono attivi, e una porta di ricarica con connettore USB-C: attenzione, però, perché nella confezione non è incluso alcun cavo di ricarica. La custodia ha una buona batteria da 440 mAh e ha un tempo di ricarica di circa 120 minuti, non proprio rapidissimo; gli auricolari, invece, hanno una batteria da 25 mAh ciascuno e un tempo di ricarica di circa 90 minuti.

Passando agli auricolari, l'unico appunto che ci sentiamo di fare sul design è l'evidente somiglianza con le AirPods di Apple, che ormai si confermano (a buona ragione) l'autorità e il punto di riferimento nel settore TWS.

Ciò, però, non significa che le Enco Air 2 non abbiano delle frecce nel proprio arco, anzi: le cuffiette sono incredibilmente leggere, poiché pesano solo 3,5 grammi ciascuna, e sono estremamente comode una volta indossate. Altra interessante particolarità delle Air 2 riguarda la superficie a contatto con l'orecchio, che pare essere stata trattata per renderle particolarmente stabili: gli auricolari non hanno quel "gioco" che contraddistingue molti altri prodotti e che li fa percepire come precari. Anzi, sembra che schiodarli dall'orecchio sia impossibile, poiché nei nostri test nemmeno i movimenti più repentini ed energici li hanno fatti traballare.
Si tratta di un accorgimento decisamente interessante, specie per chi punta a indossarli durante le sessioni di allenamento in palestra o facendo jogging.

Un software da migliorare

Nel software abbiamo incontrato alcuni piccoli problemi . In primo luogo, le Enco Air 2 sono altamente personalizzabili grazie all'app HeyMelody di OPPO, disponibile sia per Android che per iOS: un'ottima notizia, se non fosse che al momento gli auricolari di nuova generazione non sono supportati dall'app per iPhone, il che significa che gli utenti Apple non possono aggiornare il firmware delle cuffie e non hanno la possibilità di visualizzare il livello di carica delle cuffie tramite l'app, limitandosi al LED incluso sulla custodia, il quale però non indica la percentuale di carica.

Si tratta di una lacuna che sicuramente verrà colmata in tempi ristretti, ma che allo stato attuale non li rende del tutto consigliabili per gli utenti iOS, almeno finché l'app HeyMelody non verrà aggiornata. Su Android, invece, le cose vanno decisamente meglio, mentre il pairing con gli smartphone OPPO è immediato e garantisce una feature aggiuntiva alle cuffie, che tramite tre tocchi possono scattare una fotografia sia tramite la fotocamera interna che quella esterna dello smartphone.

Relativamente agli input tattili, quelli delle OPPO Enco Air 2 sono pensati in maniera decisamente intelligente: un tocco sulla cuffia destra per abbassare il volume e uno sulla sinistra per alzarlo (o viceversa); due tocchi su uno qualsiasi dei due lati per passare al brano successivo nella playlist.

Infine, tre tocchi per attivare la game mode, che riduce la latenza sonora sfruttando appieno la connessione Bluetooth 5.2. Tutti gli input tattili, poi, possono essere rimappati dall'utente tramite l'app HeyMelody.
Per quanto riguarda la game mode, OPPO garantisce una riduzione del lag audio fino a un massimo di 80ms, in modo da mantenere sempre sincronizzate le immagini e l'audio, migliorando l'esperienza utente nei giochi in cui il sonoro ha una certa importanza, come negli sparatutto e nei multiplayer più frenetici. Anche al di fuori del gaming, comunque, la connessione Bluetooth 5.2 non inciampa in nessuna occasione, dimostrandosi solida e funzionale anche a distanze abbastanza elevate dallo smartphone.

Ascolto pulito, ma con qualche compromesso

Veniamo ora al cuore dell'esperienza garantita dalle Enco Air 2, ovvero l'ascolto musicale. I nuovi auricolari OPPO, infatti, si presentano come un prodotto perfetto per l'ascolto di musica, video e live senza troppe pretese.

Ciò significa che gli auricolari TWS, per tenere il prezzo ridotto, sono dovuti scendere a dei piccoli compromessi, ma nel complesso la qualità audio è ottima. La componente regina delle cuffie, sotto questo punto di vista, è sicuramente il driver da 13,4 mm con diaframma titanizzato, che garantisce dei bassi profondi e degli alti piuttosto squillanti. A migliorare ulteriormente la qualità dei bassi ci pensa poi la feature bass booster, che impreziosisce l'esperienza d'ascolto delle cuffie. Purtroppo, le Enco Air 2 non supportano Dolby Atmos o le tecnologie audio di fascia più alta, ma va anche detto che per questa fascia di prezzo non si può pretendere l'inclusione di feature di questo tipo.

Altra funzione che potrebbe fare la felicità di alcuni utenti è la cancellazione del rumore in chiamata tramite IA, che gestisce il microfono integrato in modo tale da ridurre drasticamente i rumori ambientali e da captare solamente il parlato dell'utente durante le telefonate: si tratta di un miglioramento minuto ma utilissimo, per il quale i vostri interlocutori vi ringrazieranno, specie qualora doveste ricevere chiamate in metropolitana o sui mezzi pubblici.

Purtroppo, però, la cancellazione del rumore viene attivata solo durante le chiamate e non vi è modo, nemmeno tramite HeyMelody, di renderla attiva di default anche durante l'ascolto musicale o la riproduzione dei video, come invece è possibile fare con le proposte di fascia più alta di OPPO. In altre parole, ciò significa che non c'è alcun margine di cancellazione del rumore per chi utilizza le Enco Air 2, dal momento che esso si riduce all'audio in entrata durante le chiamate. Davvero un peccato, perché l'inclusione dell'ANC avrebbe reso le cuffie un must have nella fascia di competenza.

OPPO Enco Air2 Le OPPO Enco Air 2 sono delle cuffie TWS decisamente interessanti, sia per il prezzo aggressivo al di sotto dei 70 Euro che per il design raffinato ed elegante. La fattura di auricolari e case di ricarica è ottima e dimostra un’elevata qualità costruttiva e una certa cura dei dettagli. Sfortunatamente, non possiamo dire che lo stesso valga per il software, poiché la limitazione della compatibilità con iOS, benché risolvibile con un futuro aggiornamento di HeyMelody, si fa sentire. Più che buono è l’utilizzo degli auricolari per il gaming, con una modalità dedicata, e per l’ascolto di musica e video: pur mancando di alcune feature rimaste esclusive dei modelli più costosi, come la cancellazione del rumore e il supporto a Dolby Atmos, le Enco Air 2 puntano agli ascoltatori che desiderano una fruizione musicale senza troppe pretese e a buon prezzo.

7.2