Recensione Palm Centro

Un palmare completo e alla portata di tutti

INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Palm Centro

Stando alle ultime news che vedono il nuovo smartphone di Palm raggiungere e superare il traguardo del milione di unità vendute, sembra proprio che l’azienda abbia fatto Centro, portando sul mercato un prodotto in grado di incontrare le esigenze di un vasto pubblico.


Grazie ad una dotazione variegata e un comparto tecnico di tutto rispetto (nonostante la fascia medio-bassa a cui è rivolto), infatti, il Centro offre una doppio sistema di input con tastiera completa QWERTY e touchscreen: proposta troppo allettante per non suscitare il desiderio dei tecno-addicted.

Confezione e Accessori

Presa in mano la confezione (ben curata e con materiali di qualità), apriamo il cartone dove ci accoglie un messaggio di benvenuto che copre la sezione dedicata alla manualistica con garanzia, avvertenze e il cd con il software per di sincronizzazione per il pc.


Superato l’ostacolo degli incartamenti, riusciamo finalmente a raggiungere il cellulare, incastonato in una plastica sagomata che copre il vano con caricabatterie da parete (dotato di tutti gli adattatori necessari per i viaggi all’estero), le cuffie e il cavo usb per il collegamento al pc.


Mancano accessori come la custodia o un pennino di ricambio, ma su un prodotto di questa fascia questa non può essere giudicata una mancanza.

Costruzione ed estetica

Nonostante la destinazione economica, il Palm Centro si presenta con un aspetto moderno grazie a una forma candybar dalle linee arrotondate e plastica nera con inserti color argento. Sotto allo schermo touch con risoluzione 320x320 troviamo i vari tasti funzione tra cui menu rapido, menu completo, calendario, mail e tasti chiamata. Al centro del dispositivo, in mezzo ai tasti appena citati, troviamo il tasto Palm, dedicato alla selezione nei menu e alla conferma delle operazioni.

Completa la parte anteriore la tastiera QWERTY che presenta i tasti numerici evidenziati rispetto agli altri. Nonostante la presenza della tastiera completa, però, la disposizione e le dimensioni dei tasti rendono difficile abituarsi ad una digitazione rapida e priva di errori. Chi ha le mani grandi, infatti, rischia di confondere spesso i tasti, come dimostra l'esempio di digitazione che riportiamo nel prossimi paragrafi.

Con il tempo e l'uso, comunque, i problemi derivanti dalla tastiera si riducono e aumenta la precisione di scrittura, anche se la velocità non può essere paragonata ad altre QWERTY poiché le ridotte dimensioni pongono un limite fisico alle possibilità di migliorare.

Continuando l'analisi strutturale, il Centro presenta sul retro il sensore della fotocamera, lo specchietto per gli autoritratti e l'altoparlante esterno. Concludono la dotazione i tasti del volume, quello per i comandi vocali e la porta infrarossi.
Una menzione speciale è da rivolgere al pulsante per impostare rapidamente il profilo silenzioso. Posto sulla sommità del cellulare, infatti, il tasto può assumere due posizioni e permette di passare alla modalità silenziosa (con vibrazione attiva) senza costringerci a complicati passaggi nei menu.

L'impressione generale è di un cellulare solido, non ai vertici della qualità costruttiva (il pennino, ad esempio, è in plastica morbida e abbastanza flessibile) ma in linea con la fascia di prezzo a cui è proposto, sempre che si chiuda l'occhio su qualche scricchiolio della cover posteriore mentre si scrive.

Software e Multimedialità

L'agenda rispecchia l'organizzazione semplice e razionale del sistema operativo palm. La visualizzazione standard mostra gli appuntamenti odierni e quelli successivi, evidenziando anche le attività in corso e eventuali messaggi di posta elettronica da leggere. Switchando nelle modalità troviamo la pagina giornaliera, quella organizzata per settimane e il calendario mensile. Nonostante non ci siano opzioni e configurazioni particolari, il calendario permete di schedulare eventi, impostare l'allarme e allegare eventuali note, con la possibilità di inviarli via mail, bluetooth o sms e organizzare così un incontro con amici e colleghi di lavoro.

Come per l'organiser, anche la sezione "office" si rivela semplice e funzionale. La schermata principale mostra l'elenco dei documenti, visualizzabili per formato impostando gli appositi filtri scegliendo tra word, excel, power point e txt. Per quanto riguarda il programma di scrittura troviamo tutte le principali opzioni della versione desktop ad eccezione di alcune funzionalità, tra cui il controllo ortografico, disponibili solo nella versione premium. Power point, invece, permette solo la visualizzazione delle presentazioni e la creazione di diapositive testuali con elenchi puntati. Concludendo la rassegna dei software office troviamo un sheet to go che rispecchia tutte le caratteristiche di excel, includendo tutte le formule, gli strumenti e i grafici (disponibili pero' solo nella versione premium).


In excel, power point ma soprattutto in word, si nota la limitazione principale di questo telefono: la tastiera. Nonostante la presenza di una qwerty completa, infatti, risulta in pratica abbastanza difficile scrivere testi lunghi e precisi, come dimostra la prova che riportiamo qui di seguito:

"Prova di scrittyea raoida pwe un divumento di testo tramite wprd to go. Sembra che la tastiwra si un po' troppi piccola per la scruttyra di articoli complwssi."

Per concludere segnaliamo la possibilità dell'invio dei documenti via bt, posta e sms e infrarossi, oltre alla possibilità di inviarli direttamente in stampa dal cellulare tramite software ( non incluso) per la gestione delle stampanti.

Tornando alla parte telefonica, la gestione dei contatti è affidata ad una rubrica semplice e chiara, con la possibilità di inserire molte informazione nella scheda del contatto, la categorizzazione e l'invio di contatti e biglietti da visita, senza presentare novità particolari rispetto alla concorrenza.

Il modulo telefonico risulta di buona qualità, garantendo conversazioni stabili anche in posti dove qualche smartphone perde il segnale. L'audio interno è adeguato e non da problemi anche nei luoghi più affollati. In auto, invece, il vivavoce non brilla particolarmente, anche se questo rimane un problema della maggiorparte dei cellulari, incapaci di farsi sentire bene alle alte velocità. Nessun problema, invece, per l'invio dell'audio nella modalità vivavoce, in grado di catturare e inviare abbastanza fedelmente le nostre conversazioni.

Niente di nuovo anche per messaggi e mail, che presentano però l'ottima visualizzazione con cronologia messaggi in sequenza messaggio/risposta, in modo da aver sempre presenti le conversazioni con i nostri contatti. Vasto il ventaglio di opzioni, tra cui la gestione per cartelle degli sms e la possibilità di impostare account multipli per le email.


Per il lato multimediale abbiamo la gestione di foto e video ( organizzati per album) con tasti rapidi per il passaggio alla fotocamera o per l'invio.

Nonostante ciò, però, la fotocamera monta un sensore di scarsa qualità che permette video con risoluzione massima di 352x288 e foto fino a 1280x1024 con la possibilità di impostare il filtro seppia, b/n e zoom digitale a 2x. Dopo lo scatto, come alcune macchine digitali, il centro permette di registrare un file audio di 30 secondi. Da segnalare che, seppur a bassa risoluzione, le foto risultano nitide e i colori realistici.


Concludendo l'analisi del software troviamo l'applicazione per google maps, l'ora mondiale (che visualizza la cartina de globo con i vari fusi, la calcolatrice e il programma per la gestione delle suonerie, il voice dial (per i comandi vocali) e il browser web.Interessante, infine, la possibilità di trasferire le applicazioni già installate su palmare da scheda di memoria o viceversa, feature utile in caso si decidesse di comprare una sd in un momento successivo o se sorgesse la necessità di liberare spazio sulla scheda.

Palm Centro In generale il Palm Centro si rivela un buon dispositivo, utile per chi cerca uno smartphone completo, così come per chi non riesce a digerire Windows Mobile e non trova attraenti i cellulari con Symbian. Il prezzo, seppur maggiorato rispetto alla versione d'oltreoceano, rimane comunque molto competitivo, specie considerando che con 300 euro portiamo a casa una QWERTY completa e un dispositivo touchscreen, il tutto racchiuso in un cellulare dalle dimensioni contenute e dal form factor piacevole e moderno. Permetteteci di ringraziare la Palm attraverso la gentilissima Cristiana Rovelli per averci messo a disposizione l'oggetto in prova.