Recensione Panasonic DMR-PWT535EC

Panasonic DMR-PWT535EC è un decoder/registratore digitale terrestre dall’aspetto molto curato e dalle grandi potenzialità, sfruttate nel caso delle funzionalità base, meno in quello legato all’ambito Smart, dove la lentezza si fa sentire.

recensione Panasonic DMR-PWT535EC
Articolo a cura di

C'era una volta il caro vecchio registratore VHS, un dispositivo che per anni ha rappresentato l'unico modo per gli spettatori di conservare film e trasmissioni televisive. Oggi, con la diffusione di internet e il progressivo abbandono dei supporti fisici, le possibilità sono diventate molteplici. Dai servizi di streaming al cloud, conservare o recuperare un film o una serie TV non è mai stato così semplice, senza per altro doversi preoccupare del degrado a cui tutti i supporti ottici sono sottoposti col trascorrere del tempo. Diverso il discorso per le classiche trasmissioni televisive, che non sempre sono reperibili online, e la diatriba tra Mediaset e YouTube di qualche tempo fa non fa altro che mettere in evidenza gli attriti tra il nuovo che avanza e il passato.
Ecco perché, ancora oggi, non mancano sugli scaffali dei negozi dispositivi in grado di registrare contenuti trasmessi dal piccolo schermo. Ovviamente, il formato VHS non c'è più da un pezzo, sostituito da DVD, Blu Ray e Hard disk, più versatili del vecchio standard su pellicola. Sul mercato esistono moltissime soluzioni, ma quella della recensione odierna offre caratteristiche di tutto rispetto, visto il costo ufficiale di 399€, che si trasformano in circa 320€ sul web. Stiamo parlando del Panasonic DMR-PWT535, un lettore/registratore Blu Ray che non tradisce le aspettative, seppur con qualche limite, dando l'opportunità agli utenti di stoccare in unico dispositivo tutti i loro programmi preferiti.

Design e connessioni

Panasonic DMR-PWT535EC è un dispositivo che possiamo definire "vecchio stile". Impilato sotto a un equalizzatore o a un registratore a cassette non sfigurerebbe all'interno di un impianto Hi-Fi, grazie anche allo chassis in metallo e all'elegante sportellino frontale, che nasconde un display a cristalli liquidi, una presa USB e un lettore per schede SD. Ben fatto il meccanismo di estrazione dei supporti ottici, che fa ribaltare lo sportellino senza problemi, in maniera fluida e pulita. Appena al di sopra dello sportellino sono collocati due tasti fisici, uno per l'accensione del decoder l'altro per l'apertura del lettore ottico. La parte posteriore del case è invece occupata dalle connessioni, che comprendono l'ingresso per la corrente, una porta ethernet, un ingresso e un'uscita per l'antenna, una presa USB, una HDMI, un'uscita ottica e una classica uscita jack stereo. Per quanto riguarda il telecomando, esso è caratterizzato da una plastica di medio livello, sulla cui superficie sono collocati tutti i pulsanti necessari al controllo delle numerose opzioni offerte del decoder, che racchiude all'interno anche diverse funzionalità Smart, sfruttabili grazie alla porta ethernet o alla connessione Wi-Fi integrata, con cui utilizzare anche il DLNA.

Alti e bassi

Una volta avviato per la prima volta il decoder, ci si accorge subito che le funzioni sono sì tantissime, ma anche abbastanza altalenanti come qualità. Partiamo dagli aspetti positivi, che fortunatamente riguardano anche la componente più importante per un dispositivo di questo tipo, ovvero la registrazione e l'utilizzo come decoder DDT puro. La gestione dell'EPG è buona, fornendo tutte le informazioni di cui si ha bisogno su un programma in modo rapido e preciso, grazie alla connessione a internet e alla completa giuda TV. Il cambio di canale è rapido, sintomo che la componentistica usata per il decoder è di buona qualità. Panasonic DMR-PWT535EC integra in realtà un doppio tuner digitale, che permette di registrare e di cambiare canale contemporaneamente, una funzione molto comoda, essenziale per poter sfruttare il dispositivo al massimo. La qualità della registrazione è ottima ed è impossibile notare delle differenze tra i programmi live e quelli stoccati nell'hard disk da 250 GB integrato. Al suo interno possono essere salvati 62 ore di filmati in HD (8 mbps) o 124 ore in modalità SD (4 mbps). A differenza della variante 735, il 535 non in grado di registrare direttamente su DVD/BluRay, precisiamo inoltre che i file stoccati all'interno del disco possono essere visualizzati solo dal lettore, anche se possono comunque essere salvati su supporti esterni, in modo da non saturare troppo la memoria interna. Positiva anche la parte relativa al lettore multimediale, con il supporto agli standard più diffusi, compresi i Blu Ray 3D e i file .mkv.
Veniamo ora alle note negative. Il software adotta un'interfaccia grafica piuttosto datata e poco users friendly, con i menù che si presentano diversi graficamente in base alla funzione utilizzata. Avremo quindi un determinato stile se utilizziamo il decoder digitale, un altro per le funzionalità Smart e un altro ancora per le impostazioni. A proposito delle funzionalità Smart, esse sono presenti in grande quantità, da Skype a YouTube, peccato che la velocità di esecuzione e di avvio sia piuttosto bassa, sintomo di caratteristiche hardware sottodimensionate per la mole di lavoro richiesta per la loro esecuzione. Avviare un video su YouTube richiede qualche secondo di troppo, per un'esperienza d'uso poco esaltante. Peccato, perché sul mercato esistono oggi dispositivi che, a un prezzo inferiore, riescono certamente meglio in questo ambito. Stessa cosa per l'app per smartphone e tablet, che permette ad esempio di avviare una registrazione da remoto, dopo aver accoppiato il decoder con un dispositivo in cui è installata l'app. La procedura è abbastanza farraginosa, mentre l'app presenta un'interfaccia piuttosto datata, non ancora aggiornata agli standard odierni.

Panasonic DMR-PWT535EC Panasonic DMR-PWT535EC è un dispositivo dalla doppia vita. Da un lato, visto come semplice decoder/registratore digitale terrestre e come lettore Blu Ray, le prestazioni sono ottime, con un cambio canale rapido e un’ottima facilità di utilizzo, che permette di registrare i propri programmi preferiti in un attimo. Dall’altro però, la parte relativa alle funzionalità Smart soffre di una lentezza che ne limita le potenzialità. Potenzialità che ci sono, visto che un dispositivo di questo tipo avrebbe potuto permettere la creazione di un vero e proprio hub multimediale. Vero è che non si tratta di un prodotto recentissimo, infatti fa parte della gamma 2013 dell’azienda, ma guardando il software di una TV Panasonic TX-L42ET60E (sempre del 2013), qualcosa di più poteva essere fatta. L’impossibilità di riprodurre il contenuto del disco su altri dispositivi poi è un limite che farà storcere il naso a molti. In definitiva, Panasonic DMR-PWT535EC è un prodotto dall’aspetto molto curato e dalle grandi potenzialità, sfruttate nel caso delle funzionalità base, meno in quello legato all’ambito Smart.

6.8