Panasonic SoundSlayer SC-HTB01EG Recensione: una soundbar per i gamer

Panasonic SoundSlayer è una soundbar pensata in modo specifico per i videogiocatori, strizzando l'occhio sia al mondo PC che a quello console.

recensione Panasonic SoundSlayer SC-HTB01EG Recensione: una soundbar per i gamer
Articolo a cura di

Su queste pagine abbiamo spesso provato prodotti "fuori dagli schemi", ma finora non ci era mai capitato di testare una soundbar pensata per i videogiocatori. D'altronde, si tratta di una nicchia ben precisa: coloro che non vogliono utilizzare cuffie durante le fasi di gaming ma vogliono puntare a un'esperienza audio di altro tipo. Non abbiamo dunque potuto esimerci dal mettere alla prova la Panasonic SoundSlayer SC-HTB01EG, che strizza particolarmente l'occhio, come detto in precedenza, ai videogiocatori. Tra l'altro, si tratta di un dispositivo versatile, dato che non disdegna né un utilizzo in ambito PC né in campo console o Smart TV.
Un prodotto versatile e originale, venduto a un prezzo di 299,99 euro su Amazon Italia. La domanda che sorge è: il dispositivo vale questa cifra? Cerchiamo di comprendere a chi si rivolge questa soluzione e se si tratta di qualcosa di valido.

Caratteristiche tecniche

Panasonic SoundSlayer SC-HTB01EG dispone di un subwoofer integrato da otto centimetri (80W complessivi, tra amplificazione e woofer), un sistema a 2.1 canali con due altoparlanti a tre vie, due trasduttori full range da quattro centimetri, due radiatori passivi da 8 centimetri ciascuno e due tweeter da 1,4 centimetri. Sul retro sono presenti un ingresso e un'uscita HDMI 2.0 con HDCP 2.2 e supporto allo standard ARC, nonché un ingresso ottico e una porta USB utilizzata unicamente per gli aggiornamenti. Non manca il supporto al Bluetooth 2.1 con SBC.
Anteriormente fanno capolino quattro LED, che indicano lo stato di Bluetooth, opzione per i dialoghi e dell'audio 3D surround. Il principale materiale utilizzato per la soundbar è la plastica, ma si tratta di un prodotto ben costruito. Da segnalare il fatto che in confezione non ci sono né cavi HDMI né ottici, ma solo soundbar, telecomando, cavo di alimentazione, alimentatore e manualistica varia.

Esperienza d'uso

A nostro modo di vedere, esistono tre caratteristiche importanti che un prodotto di questo tipo deve soddisfare: semplicità d'uso, versatilità e buona qualità audio. Il primo aspetto che si nota quando si utilizza la SoundSlayer è la rapidità con cui può essere configurata. La presenza del Bluetooth permette di collegare la soundbar velocemente a qualsiasi tipo di hardware. Ad esempio, una volta abbinato il dispositivo, lo Smart TV riesce a rilevare automaticamente la soundbar all'accensione, chiedendo se si vuole utilizzarla oppure se rimanere con lo speaker del televisore. La latenza è sempre risultata buona e non abbiamo mai avuto particolari problemi.

Inoltre, la soundbar può essere collegata tramite HDMI direttamente al TV, ma in quel caso bisogna verificare che il proprio modello disponga del supporto allo standard ARC. Non manca la possibilità di passare per un cavo ottico, in modo da trasportare il segnale audio digitale direttamente dalla scheda madre del PC alla soundbar. In questo modo, si può usufruire di un audio con tecnologie come Dolby Digital e DTS.

Tuttavia, il miglior uso per un dispositivo di questo tipo consiste nel passare per le apposite porte HDMI IN e OUT presenti sul retro. In particolare, stiamo parlando di un passthrough 4K HDR dalla scheda video/console al monitor/TV (il segnale video passa anche con soundbar disattivata). Per spiegarlo anche ai meno pratici, si collega la scheda video/console alla porta HDMI IN della soundbar, quest'ultima ne "cattura" l'audio per riprodurlo al meglio e poi si collega la porta HDMI OUT della SoundSlayer al monitor/TV, in modo da vedere su quest'ultimo il flusso video, che "passa" per la soundbar.

Quello che interessa all'utente finale è che, mediante il collegamento HDMI, è possibile usufruire dell'esperienza audio migliore, in quanto diventano accessibili tecnologie come DTS:X, Dolby Digital Plus, Dolby Atmos e Dolby TrueHD, tutte supportate dalla SoundSlayer. Non a caso, Panasonic "spinge" per questo tipo di utilizzo ed è il principale approccio che abbiamo utilizzato per testare il prodotto.

Prima di passare alla fase di utilizzo, è bene dire che un selling point importante sono le dimensioni della soundbar, dato che esse sono pari a 43,1 x 5,2 x 13,2 centimetri, per un peso di 1,8 chilogrammi. Insomma, la SoundSlayer è una soluzione che può essere posizionata facilmente in molti contesti, al contrario di altre soundbar più grandi.
Una volta collegata, si passa all'uso del telecomando fornito in confezione, dalle dimensioni piuttosto contenute. Quest'ultimo permette di accedere rapidamente a 4 preset (Standard, Music, Cinema e Game), effettuare l'accoppiamento Bluetooth, gestire il volume generale e quello del subwoofer, attivare il 3D Surround e abilitare l'opzione CLR Dialog, per un'esperienza migliorata in termini di dialoghi. Insomma, stiamo parlando di un prodotto versatile e semplice da configurare e usare.

Arrivando al punto più importante, ovvero la resa sonora, appare chiaro sin da subito che lo spettro è tarato sui bassi, proprio come ci si aspetta da una soundbar da gaming. La maggior parte del tempo abbiamo mantenuto attivo il preset Game con 3D Surround e riscontrato dei suoni ben percepibili e immersivi.
Per farvi degli esempi concreti, in un titolo d'atmosfera come Dead by Daylight, che basa buona parte della sua esperienza su un ambiente cupo e sui rumori di fuggitivi e killer, l'azione di gioco diventa più tetra e vicina al giocatore, contestualizzando per bene i suoni dei corvi e rendendo ancor più spietate le urla dei giocatori catturati. La sensazione di angoscia creata dagli sviluppatori viene esasperata all'ennesima potenza mediante la SoundSlayer, che riesce a trasportare l'utente al centro dell'azione.

Se non siete degli amanti dei survival horror, le qualità sonore della soundbar possono rendere più gradevoli e immersive le vostre scorribande in titoli Battle Royale come Fortnite o COD Warzone, nonché (e soprattutto, aggiungeremmo) in videogiochi dall'atmosfera sognante come Ori and the Blind Forest, un vero spettacolo per le orecchie. Si va inoltre sul sicuro con Final Fantasy XIV Online, dato che Panasonic ha lavorato a stretto contatto con il team che ha dato vita al comparto sonoro del titolo, per realizzare tre modalità audio gioco dedicate (RPG, FPS e dialoghi). In ogni caso, il volume massimo è corposo ed è in grado di soddisfare anche gli utenti più esigenti.

Utilizzando la soundbar in altri contesti, come quello musicale, iniziano invece a emergere alcune pecche. Infatti, qui si notano degli alti poco squillanti rispetto ad altre soluzioni presenti sul mercato, soprattutto quando si punta per una riproduzione mediante Bluetooth. I medi, invece, risultano quasi sempre corposi. Non fraintendeteci: si tratta di un ottimo upgrade rispetto ai classici speaker del televisore, ma la SoundSlayer non è sicuramente la soundbar più valida per usi che vanno al di là del gaming. Per capirci, non c'è storia contro soluzioni 5.1 o 7.1, nonché contro soundbar con subwoofer esterno.
In ogni caso, è molto interessante il fatto che la SoundSlayer supporti il Dolby Atmos in questa fascia di prezzo. Quest'ultimo è in grado di dare una maggiore direzionalità al suono, ma dobbiamo dire che in questo caso la differenza con soluzioni più costose si sente, nonostante il risultato finale sia ottimo per una soundbar di questo tipo. Tirando le somme, la qualità audio c'è, soprattutto per lo specifico target a cui si rivolge il prodotto, ovvero i videogiocatori.

Panasonic SoundSlayer SC-HTB01EG La Panasonic SoundSlayer SC-HTB01EG è una soundbar venduta al prezzo di 299 euro che strizza l'occhio a un target ben preciso: i videogiocatori. Dai bassi riprodotti in modo ottimale fino al supporto al Dolby Atmos in una fascia in cui è difficile trovarlo, passando per tre modalità dedicate (RPG, FPS e dialoghi) e per tre metodi di collegamento (passthrough 4K HDR tramite HDMI, ottico e Bluetooth), tutto è pensato tenendo bene a mente le esigenze dei gamer. Inoltre, la SoundSlayer è un prodotto versatile, che può essere utilizzato sia tramite PC che mediante console o Smart TV, magari per guardare qualche film o ascoltare un po' di musica senza troppe pretese. La soundbar è molto semplice da configurare e utilizzare e si può adattare a un gran numero di contesti, date le sue dimensioni ridotte rispetto ad altre soluzioni. Chi vuole liberarsi delle cuffie e puntare a una soundbar per il gaming con Dolby Atmos potrebbe trovare un fido alleato nella SoundSlayer.

8