Razer Ornata V2 Recensione: un piccolo upgrade per la tastiera ibrida

Razer rinnova la sua tastiera con pulsanti ibridi attraverso un piccolo upgrade, che rende più facile la gestione dei contenuti multimediali.

recensione Razer Ornata V2 Recensione: un piccolo upgrade per la tastiera ibrida
Articolo a cura di

Creare una tastiera ibrida tra quelle a membrana e quelle meccaniche è possibile? Razer ha dimostrato di sì con la Ornata Chroma, che abbiamo recensito nel 2017, la tastiera che per prima ha sfruttato i pulsanti Mecha-Membrane. La soluzione pensata da Razer è interessante, vuoi per il particolare feedback che è in grado di dare, vuoi perché il prezzo rispetto ai classici modelli meccanici è più basso, almeno rimanendo all'interno della lineup della casa americana.
A tre anni dall'arrivo sul mercato della Ornata Chroma è sbarcata ora in Italia la sua versione V2, non un nuovo modello quanto più un upgrade rispetto al precedente, a cui sono stati aggiunti dei controlli dedicati alle funzioni multimediali.

Piccoli cambiamenti

Razer ha creato questa Ornata V2 apportando solo piccoli cambiamenti, che non stravolgono il prodotto. Il pack di vendita è come sempre ben realizzato, con un bundle consistente che comprende anche un poggia polsi morbido in simil pelle. Una volta presa in mano la tastiera la prima cosa che si nota è il peso, nettamente inferiore rispetto a quello di un modello meccanico come la Blackwidow Elite. Le plastiche utilizzate sono di buona qualità anche se non raggiungono il livello della top di gamma appena citata, del resto il prezzo inferiore richiede qualche sacrificio.
Rispetto al modello precedente l'unica novità è rappresentata dall'introduzione dei tasti per il controllo della riproduzione musicale e dell'audio, prima assenti. Sono tutti collocati nell'angolo in alto a destra e permettono di mandare avanti-indietro un brano, di avviarlo e metterlo in pausa e di gestire il volume tramite una pratica rotella. Questi pulsanti sono personalizzabili attraverso il software di gestione e, ad esempio, è possibile assegnare la rotella anche all'aumento-riduzione delle luminosità del monitor e molto altro.

Ci sono poi altre quattro shortcut, disponibili dal tasto F9 al tasto F12, e dei led di stato sopra alla croce direzionale, per il resto questo modello è identico a quello precedente. Sul retro della tastiera sono disponibili delle guide per mantenere in ordine i cavi, un segno chiaro dell'attenzione riposta nella realizzazione del prodotto.
La tecnologia Razer Chroma è ovviamente presente e permette di personalizzare ogni tasto con 16.8 milioni di colori. L'illuminazione è utilizzata anche da alcuni giochi, ad esempio Fortnite, per offrire effetti contestuali a quanto avviene sullo schermo.

Switch, software ed esperienza d'uso

Gli switch impiegati in questa Ornata V2 sono gli stessi visti nel precedente modello, molto particolari nella loro struttura. La tecnologia Mecha-Membrane permette di avere il tipico "click" delle tastiere meccaniche ma con un feedback sulle dita più morbido durante la digitazione. Questo è possibile grazie alla particolare struttura a cupola della membrana in gomma, che riporta il tasto in posizione di partenza, compito associato a delle molle nelle tastiere meccaniche.
Il feedback restituito è molto particolare, la corsa del tasto è breve e l'attuazione avviene a metà della pressione, con la gomma che riesce bene ad attutire il colpo e a restituire quindi una maggiore morbidezza in fase di digitazione. Il click dei tasti è comunque avvertibile ma è meno intenso rispetto alle classiche tastiere meccaniche.

Rispetto al vecchio modello non ci sono differenze, la Ornata è una tastiera perfetta per giocare ma si trova a suo agio anche nella scrittura, serve però un periodo di adattamento se si viene da una meccanica, perchè la corsa breve dei tasti è particolare e bisogna abituarsi.
Il software di configurazione Razer Synapse lo abbiamo già incontrato molte volte e si conferma uno dei più completi e stilisticamente meglio realizzati tra quelli disponibili oggi. Da qui è possibile creare combinazioni di colori particolari, oppure assegnare funzioni personalizzate ai tasti, oppure ancora creare delle macro. L'esperienza d'uso, anche in questo caso, è identica a quella ottenibile con la Ornata originale, di fatto tra i due modelli cambia davvero molto poco.

Razer Ornata V2 Razer Ornata V2 prende quanto di buono visto nel precedente modello e aggiunge i tasti dedicati ai controlli multimediali. Un piccolo aggiornamento ma sicuramente utile a rendere più completo e facile da utilizzare il prodotto. Rispetto alle tastiere meccaniche Razer il prezzo è più basso ma la qualità rimane elevata, anche se si perde l’anti-ghosting completo, qui fermo a 10 pulsanti. In definitiva, la Ornata V2 è indicata per tutti coloro che vogliono entrare nel mondo delle periferiche Razer senza spendere troppo, in caso contrario ci sono tante tastiere meccaniche che possono essere acquistate allo stesso prezzo, offrendo però un feedback molto diverso.

8.3