Samsung 990 Pro Recensione: un SSD veloce e affidabile

Il nuovo SSD di punta di Samsung si rinnova, mantenendo le prestazioni elevate del precedente modello, in attesa delle PCIe 5.0.

Samsung 990 Pro Recensione: un SSD veloce e affidabile
Articolo a cura di

Per chi sono pensati i moderni SSD? Molto spesso si crede che un SSD performante sia adatto solo ad utenti con esigenze particolari, in realtà questi componenti vanno a migliorare tutta l'esperienza d'uso di un PC. Dai caricamenti nei giochi ai semplici trasferimenti di file un SSD M.2 NVMe può abbattere radicalmente i tempi di attesa, soprattutto se si arriva da una vecchia unità SATA.
Il nuovo Samsung 990 Pro riesce bene a mostrare il livello raggiunto dalle unità di memoria moderne, portando le prestazioni a un livello tale che, probabilmente, solo con un futuro passaggio alle PCIe 5.0 si potranno osservare ulteriori miglioramenti.

Prestazioni elevate

Samsung 990 Pro è disponibile alla vendita in due varianti, da 1 e da 2 TB, a un prezzo di listino rispettivamente di 189 e di 349 euro. All'appello manca la versione da 4 TB, che Samsung ha dichiarato essere in arrivo il prossimo anno.

Questo modello è adatto a chi cerca il massimo delle performance, si passa dall'editing video al gaming, tutti ambiti in cui l'SSD di Samsung può rendere più rapida la lettura e la scrittura di dati. Le performance dichiarate sono di 7.450 MB/s in lettura e di 6.900 MB/s in scrittura sequenziale, raggiunte tramite diversi aggiornamenti apportati rispetto al precedente 980 Pro.
Innanzitutto è cambiato il controller, l'Elpis è stato sostituito dal nuovo Pascal, realizzato a 8 nm direttamente da Samsung. Gli SSD sono basati su NAND TLC a 176 strati, contro i 128 del 980 Pro, aumentando la capacità dell'SSD di eseguire compiti in parallelo e di conseguenza la banda a disposizione.
Tutte le varianti sono poi dotate di una cache DRAM basata su memorie LPDDR4, da 1 GB per il modello da 1 TB, 2 GB per quello da 2 TB e 4 GB per quello da 4 TB. Da non sottovalutare anche l'affidabilità, Samsung offre infatti 5 anni di garanzia sui suoi 990 Pro.

La casa coreana ha puntato in alto in tutte le specifiche, tranne in una: niente PCIe 5.0, questi nuovi SSD utilizzano infatti le PCIe 4.0. Una scelta dettata dalla gioventù della nuova interfaccia e dalla sua scarsa diffusione, in pochi avrebbero potuto sfruttarla.
Abbiamo messo alla prova il nuovo SSD di Samsung con CrystalDiskMark su PC con scheda madre Asus Prime Z790-A WiFi e processore Intel i9-13900K.

Abbiamo ottenuto 7121 MB/s in lettura sequenziale e 6791 MB/s nella scrittura, dati leggermente sotto quelli dichiarati ma comunque molto vicini e soprattutto superiori a quelli che abbiamo rilevato con il 980 Pro. Questo conferma che i miglioramenti apportati da Samsung nel nuovo modello si avvertono anche nella pratica, ma per una vera rivoluzione bisognerà attendere la versione PCIe 5.0.

Samsung 990 Pro Samsung è riuscita a migliorare le prestazioni, già ottime, del 980 Pro senza passare per un aggiornamento dell’interfaccia. Le PCIe 5.0 possono attendere, intanto la casa coreana ha creato un SSD NVMe M.2 che soddisferà anche i palati più fini, dall’editing video al gaming il 990 Pro si adatta bene ad ogni contesto d’uso, confermandosi ai vertici per prestazioni tra gli SSD di fascia alta.

8.8