Samsung Galaxy A53 5G: una piacevole conferma

Samsung Galaxy A53 riprende parte delle specifiche del suo predecessore, apportando piccoli miglioramenti e abbracciando le CPU Exynos.

Samsung Galaxy A53 5G: una piacevole conferma
Articolo a cura di

A poche settimane dalla presentazione ufficiale del nuovo Galaxy A53 da parte di Samsung, abbiamo avuto l'opportunità di trascorrere qualche settimana in compagnia di questo smartphone. L'abbiamo messo alla prova in varie situazioni e circostanze e possiamo dire già da ora che si tratta di una piacevole conferma: la compagnia coreana ha, infatti, ribadito parte delle specifiche del suo diretto predecessore, puntellandolo sotto diversi fronti. Il dispositivo è disponibile nelle varianti con 6 ed 8 GB di RAM e 128 o 256 GB di storage, rispettivamente ai prezzi di listino di 469,90 Euro per il modello da 6/128 GB e 529,90 Euro per quello da 8/256 GB, attualmente in offerta

Design

In termini di design, il Samsung Galaxy A53 conferma la ricetta vincente della scorsa generazione: siamo di fronte a uno smartphone dagli angoli morbidi, con scocca in plastica dominata sulla parte posteriore dal modulo fotografico, montato in alto a sinistra, in cui sono presenti le fotocamere e il flash.

La finitura è opaca e ha una doppia funzione. Da un lato evita che il dispositivo trattenga le impronte e dall'altro ne aumenta il grip, dal momento che non è completamente liscia. I bordi sono, invece, lucidi e conferiscono al Galaxy A53 la giusta personalità ed eleganza, nonostante uno spessore non certo gentile.
La scocca frontale è caratterizzata dallo schermo da 6,5 pollici Full HD Super AMOLED con foro centrale per la fotocamera frontale, per selfie e videochiamate. Sul bordo destro sono presenti il bilanciere del volume, in alto, ed il pulsante di accensione e spegnimento o blocco e sblocco, in basso.
Sempre restando sul fronte del design, sulla parte inferiore troviamo il carrellino per l'inserimento della SIM e l'espansione di memoria, l'altoparlante, il microfono e l'ingresso USB-C per la ricarica e per il collegamento al PC.

Complessivamente, sin da subito si ha la sensazione di trovarsi di fronte a uno smartphone dall'ottima qualità costruttiva, a cui si aggiunge un elemento non di secondaria importanza: la certificazione IP67 che lo rende resistente a polvere ed acqua, sempre seguendo le classiche accortezze con cui abbiamo preso familiarità nel corso degli anni.

Hardware e software

A livello hardware, sul nuovo Samsung Galaxy A53 è stato montato il processore Exynos 1280 octa-core a 2,4 GHz, accompagnato da 6 o 8 GB di RAM e 128 o 256 GB di memoria interna, a seconda della versione scelta, ma comunque espandibile tramite microSD fino a 1 TB tramite lo slot inferiore ibrido, che permette di scegliere tra una seconda nanoSIM e una memoria aggiuntiva.

Il processore integra un elemento estremamente importante, la connettività 5G; tuttavia, questo si va a ripercuotere sulla batteria da 5000 mAh che, sfruttando la rete di nuova generazione, non è in grado di replicare l'autonomia offerta sotto rete 4G. Fortunatamente, la Ricarica Rapida da 25W permette di caricarlo al 100% più rapidamente; occorre però evidenziare come il caricatore veloce sia da acquistare a parte, visto che non è presente nella confezione. Samsung porta sul suo Galaxy A53 anche diverse ottimizzazioni software, che vanno a massimizzare ancora di più la durata della batteria, tra cui un'efficiente funzionalità di risparmio energetico.

In linea con la concorrenza, e con altri dispositivi della lineup Samsung, Galaxy A53 guarda anche alla sicurezza: gli utenti hanno a disposizione varie opzioni per proteggere lo smartphone da occhi indiscreti. Al momento della configurazione è possibile scegliere tra lo sblocco con codice, il disegno caratteristico di Android, il riconoscimento del viso e lo sblocco con impronte digitali tramite il sensore integrato nel display, che si è dimostrato abbastanza affidabile e preciso.

Nella schermata di configurazione, però, Samsung invita gli utenti a evitare l'uso di una pellicola protettiva durante la registrazione delle impronte digitali, in quanto potrebbe influire sulle prestazioni soprattutto se spessa o colorata. Sia la configurazione che l'utilizzo del sensore, comunque, sono abbastanza immediati e intuitivi: basta semplicemente appoggiare il dito sul disegno dell'impronta digitale ed esercitare una piccola pressione per sbloccarlo facilmente.

Degno di nota il comparto multimedialità. Gli altoparlanti conferiscono un suono avvolgente sia durante l'ascolto di musica che durante streaming e riproduzione di video, grazie a Dolby Atmos.

Fronte software, il Galaxy A53 arriva con Android 12 al suo interno, nelle vesti dell'interfaccia personalizzata Samsung One UI 4.1, che porta con sé tutti i miglioramenti accumulati da Samsung nelle ultimi versioni e che l'hanno resa una delle UI più popolari nel mercato Android.
Per coloro che sono soliti giocare anche da mobile, è presente il Game Booster che in base alle abitudini degli utenti, è in grado di ottimizzare batteria, temperatura e memoria interrompendo le attività in background superflue (notifiche incluse, per evitare distrazioni). La suite di sicurezza Samsung Knox, poi, protegge tutti i dati personali con l'approccio consolidato che mette al riparo da malware e altre minacce esterne.

Le feature aggiuntive sono davvero tantissime: è possibile personalizzare le funzioni del tasto laterale (due tocchi o pressione prolungata), ma anche impostare un secondo account, attivare o disattivare il Game Launcher e scegliere tra tante gesture. È presente anche la funzionalità always on: con un solo tap sullo schermo, a dispositivo bloccato, è possibile visualizzare le informazioni essenziali e le notifiche, con un basso impatto sulla batteria.

Fotocamera

Merita, come sempre, una menzione a parte il comparto fotografico che, come dicevamo poco sopra, domina la scocca posteriore.
Sul retro dello smartphone troviamo una fotocamera principale da 64 megapixel (f/1.8), accompagnata da una lente ultra-grandangolare da 12 megapixel (f/2.2), un modulo di profondità da 5 megapixel (f/2.4) e una fotocamera macro da 5 megapixel (f/2.4). La lente frontale è, invece, da 32 megapixel (f/2.2). Samsung, in questo caso, ha adottato una strategia conservativa. Del resto, "squadra che vince non si cambia", confermando il comparto fotografico del predecessore, che peraltro ha riportato degli ottimi feedback da parte degli utenti.

Fotocamera grandangolare

Foto macro

Nella fascia di prezzo a cui si rivolge, siamo di fronte a prestazioni assolutamente ottime: il bilanciamento del colore è buono così come la gestione dell'HDR e della luce. La messa a fuoco risulta veloce e precisa e le foto ultragrandangolari sono altrettanto gradevoli, sfruttando appieno le ottimizzazioni software di Samsung. È chiaro che lo smartphone fatica leggermente in condizioni di scarsa illuminazione, ma comunque gli scatti sono assolutamente buoni, soprattutto se si tiene conto che si tratta di un tallone d'Achille anche per dispositivi più costosi.

Presente, ovviamente, anche una modalità ritratto sia sulla fotocamera posteriore che frontale (dove è possibile mettere a fuoco anche più di un soggetto). Attivando la modalità "altro" invece è possibile selezionare altre scene per adattare il sensore in automatico.

Samsung Galaxy A53 5G Il Samsung Galaxy A53 è una piacevole conferma. Samsung ripropone l’ottimo lavoro portato avanti lo scorso anno: il comparto fotografico e lo schermo sono senza dubbio tra i punti di forza di questo smartphone, insieme a comparti hardware e software che fanno il loro lavoro senza troppi fronzoli, nonostante talvolta l’UI risulti non pienamente intuitiva e facile da usare. Il rovescio della medaglia è rappresentato dal prezzo forse un po' eccessivo, anche tenendo conto del fatto che il suo predecessore attualmente si trova disponibile in offerta a costi più bassi, pur condividendo col nuovo modello molte delle specifiche tecniche. L’assenza dell’alimentatore nella confezione, inoltre, farà storcere il naso a molti utenti, ma siamo di fronte a uno smartphone dall’assoluto valore, che rappresenterà una scelta ovvia per molti utenti.

8