SecretLab Omega 2020 Recensione: una poltrona da domare

La nostra recensione della poltrona da gaming SecretLab Omega 2020 nella colorazione Cookies & Cream e tessuto SoftWeave.

SecretLab Omega 2020 Recensione: una poltrona da domare
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Quello delle poltrone da gaming è un segmento decisamente in espansione. In un periodo storico in cui i brand più commerciali sono riusciti ad arrivare persino negli store fisici di elettronica, a prezzi o troppo allettanti o decisamente alti, affidando del tutto, o quasi, all'estetica del prodotto finale l'onere di "vendersi", esistono anche aziende in grado di inventarsi, sopravvivere e addirittura esplodere puntando fino all'esasperazione sulla qualità e sull'ergonomia, in cambio di una differenza di prezzo sostanzialmente esigua.

Fra tutti spicca senza dubbio SecretLab, marchio fondato da due gamer competitivi nel neanche troppo lontano 2014. Una poltrona da gaming pensata da gamer professionisti. Questo è probabilmente il maggior punto di forza dell'intero ecosistema Secretlab, che offre appena due modelli di poltrone, in una miriade di combinazioni di colore, estremamente simili al livello tecnologico, identiche sul piano qualitativo, differenti come target. D'altro canto è lo stesso store a suggerirci, in base a peso e altezza, su quale delle due puntare.

In questa recensione parleremo della SecretLab Omega 2020, la piccola di casa, che abbiamo scelto nella particolare colorazione Cookies & Cream. Ci rendiamo conto che definire esotica una combinazione di beige e nero potrebbe risultare fuori luogo, ma la vera particolarità di questa combinazione è nel tessuto SoftWeave sul quale avevamo davvero moltissime aspettative. Assolutamente non deluse.

Unboxing e assemblaggio

La SecretLab Omega arriva in uno scatolone di un nero profondo e tra le parolacce del corriere. I suoi 35 Kg sono un tratto distintivo e rappresentano una delle sue feature più importanti.

I pezzi che compongono il puzzle della nostra Omega sono minuziosamente separati in scompartimenti e livelli di schiuma da imballaggio, singolarmente sigillati e solo in parte preassemblati. Gli strumenti per l'assemblaggio sono di pregevole fattura e sono contenuti in un elegante cofanetto.
Un plauso per l'accessibilità, dal momento che le istruzioni sono stampate su un enorme pannello che copre l'imballo superiore, della larghezza della scatola. Poggiato sul muro all'apertura, non servirà mai alzarsi dal pavimento per andare a leggere lo step successivo.

A primo acchito sembrerà un'operazione lunga e complessa, soprattutto visto il peso complessivo della sedia. All'atto pratico però, assemblare la SecretLab Omega non richiederà più di 20 minuti.

Qualità costruttiva e prime impressioni

La base in alluminio ADC12 è estremamente robusta e le rotelle, due per braccio per un totale di dieci, sono rivestite in PU XL e risultano silenziose e scorrevoli.
Il pistone idraulico è un KGS di classe 4 e ul meccanismo posto sotto la seduta, o sistema Multi-Tilt, permette , tramite una sospensione integrata, di dondolare oppure di selezionarne finemente il grado d'inclinazione.
Il blocco principale è composto da braccioli, seduta e uno schienale completamente reclinabile, come i sedili delle auto. E capiterà più spesso di quanto non immaginiate di tirare la levetta, mettervi in orizzontale e guardare Twitch in completo relax.

I braccioli sono imbottiti di PU, sono sviluppati con la tecnologia Secretlab 4D, con struttura in metallo e completamente regolabili su tre assi: altezza, profondità e diagonale. A parte la qualità della struttura, il top imbottito non ci ha fatto assolutamente gridare al miracolo. Non stanca o scalda mai, ma restituisce un feeling da categoria inferiore. Forse, per nostro gusto prettamente personale, li avremmo preferiti in tessuto.
I cuscini in dotazione sono due, uno per la testa e uno per il supporto lombare, e sono imbottiti con memory foam Signature SecretLab. Su questo occorre aprire una doverosa parentesi: SecretLab Titan infatti, viene venduta con il solo cuscino per la testa, poiché il supporto lombare non solo è integrato nello schienale della poltrona ma è anche regolabile a tre livelli.

Tornando alla Omega, i cuscini sono estremamente comodi e di altissima qualità. Il cuscino per la testa, in particolare, è rivestito da un gel di raffreddamento che fa effettivamente quello che dice, anche dopo sessioni particolarmente intense e prolungate.

Prova su strada

Parliamo infine della seduta, croce e delizia della linea SecretLab: c'è chi la definisce la sedia più comoda del mondo e chi la superficie più dura su cui si sia mai seduto. Nessuna delle due estremizzazioni ci trova d'accordo.
L'imbottitura in schiuma vulcanizzata SecretLab all'inizio potrebbe destare qualche sospetto. Restituisce uno strano feeling alla pressione, più rigido di quanto ci si aspetterebbe, ma non per questo scomodo, anche dopo diverse ore di utilizzo continuativo.

La Omega e la Titan sono poltrone progettate allo scopo di fornire un supporto confortevole ma soprattutto posturalmente adeguato. Infatti è solo questione di giorni prima di abituarsi al modo in cui lei vuole che vi sediate, limitando e alleviando i dolori alla schiena, se causati da abitudini posturali errate.
Per poter trarre delle conclusioni quanto più genuine e veritiere possibile, abbiamo deciso di testare la Omega per più di un mese per almeno 6 ore al giorno.

Partiamo, senza giri di parole, affermando che la SecretLab Omega 2020 è una poltrona pazzesca. Si potrebbe dire davvero tutto e il contrario di tutto su questo prodotto, ma è innegabile che si tratti di una sedia dalla qualità costruttiva superiore alla media.
La Omega è davvero una roccia, solidamente piantata a terra, grazie principalmente alla robusta piantana. Non un cigolio o un'incertezza, neanche in posizione orizzontale.

Anche la scelta del tessuto SoftWeave si è rivelata vincente, sia perché in netta controtendenza rispetto alle poltrone di fascia inferiore generalmente in pelle sintetica di medio-bassa qualità, sia perché la qualità del tessuto proposto è davvero di ottima fattura e dal touch and feel estremamente soddisfacente.
La schiena ringrazia e il sedere non si lamenta. La durezza, a nostro avviso, è solo questione di approccio. E di abitudine. Senza dubbio la miglior poltrona entro questa fascia di prezzo, soprattutto viste le alternative.
Le poltrone da gaming SecretLab sono in vendita sullo store ufficiale a partire da 440 Euro, ma vengono costantemente proposte a prezzo promozionale. La Omega 2020 in particolare, sarà difficile se non impossibile acquistarla a un prezzo che superi i 400 Euro. Inoltre, condividendo sui social network una foto del proprio acquisto con l'hashtag #secretlab, si potrà beneficiare di un'estensione della garanzia fino a 5 anni.
Il modello ideale tra Omega e Titan viene suggerito inserendo altezza e peso. I materiali a disposizione sono tre: pelle sintetica PU Prime 2.0, tessuto SoftWeave e pelle di fascia altissima NAPA. Per quanto riguarda le combinazioni di colore infine, abbiamo enormi possibilità di scelta, comprese alcune edizioni speciali tra cui la linea dedicata a Il Trono di Spade e la più recente iterazione ispirata a Cyberpunk 2077, ultima fatica di CD Projekt RED.

SecretLab SecretLab Omega 2020 è un prodotto curato sin nel dettaglio più marginale. Il design risulta piacevole e nella colorazione scelta anche poco invadente. Ideale se non si ha a disposizione uno spazio dedicato per la propria postazione. I materiali scelti, dal tessuto all'imbottitura sino alle componenti strutturali, parlano fra loro con un'armonia sorprendente. Nulla è mai lasciato veramente al caso, ha tutto uno scopo. Come risultato, passare un'intera giornata di lavoro seduti su una SecretLab Omega 2020 non diventa mai un'esperienza speciale ma, incredibilmente, la più normale e naturale di tutte. Ed è proprio questo forse, il suo più grande pregio.

9