Recensione SGH-I600

Il più "business oriented" dei telefoni Samsung giunge alla prova di maturità

INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Introduzione

Oggi ci accingiamo a recensire il Samsung SGH-I600, un prodotto non nuovissimo ma che, complice la disponibilità di un'aggiornamento che sostiuisce l'originario Windows Mobile 5 con la versione 6 (tale aggiornamento è disponibile sul sito ufficiale Samsung), ci ha spinto a questa che potremmo definire una prova di maturità. Ulteriore motivo di interesse è dato dall'imminente uscita del fratello maggiore I780, che necessariamente provocherà un riposizionamento verso il basso del prezzo di questo prodotto, così come probabilmente sarà facile trovare offerte speciali che potrebbero interessare tante persone.Ovviamente la qualità a buon prezzo è l'aspirazione di ogni acquirente, e per questo siamo qui ad analizzare con voi i pregi ed i difetti di questo I600.

Confezione ed accessori

La confezione è un cartonato tipico della serie Ultra di Samsung, quindi con una dimensione schiacciata che privilegia la larghezza più che lo spessore, lasciando intendere già dall'esterno i dettami stilistici a cui si affida l'oggetto custodito all'interno.
Sfilando la parte interiore tra i vari scomparti sagomati troviamo una buona quantità di accessori che, oltre allo smartphone, sono i seguenti:

  • Cavo Usb
  • Auricolari stereo
  • Caricabatteria da viaggio
  • Batteria standard
  • Batteria maggiorata
  • Cover supplementare da utilizzare con la batteria maggiorata
  • Caricabatteria secondario
  • Cd con PC suite e Driver
  • Manualistica cartacea

Con piacere notiamo la presenza di ben due batterie, una delle quali di capacità maggiorata (1200mah) e che diventa perfettamente integrata grazie alla seconda cover che copre completamente il retro del telefono evitando fastidiose gobbe, a scapito ovviamente di un aumento, seppur limitato, dello spessore generale del oggetto. Uteriore nota positiva è data dalla presenza di un caricabatterie secondario, che permette di avere sempre una batteria carica in ogni situazione.Manca pero' una scheda di memoria esterna, e Samsung ci lascia così in balia dei soli 50Mb circa di memoria interna disponibili. Nel complesso possiamo reputare buona la dotazione di serie.

Costruzione ed estetica

Preso in mano l'oggetto notiamo subito lo spessore estremamente ridotto quando si utilizza la batteria standard. La costruzione generale è sicuramente su buonissimi livelli: nessuno scricchiolio nonostante le dimensioni.
Passando ad un'analisi più approfondita, possiamo notare sul lato destro la rotella utile per scorrere tra le varie voci dei menu, che può essere premuta per la conferma dell'opzione: subito sotto c'è un pulsante adibito al ritorno al menù precendete e, coperto da uno sportellino (ben fatto), trova posto lo slot per la scheda di espansione di tipo MicroSD.
Il lato opposto è occupato dai tasti per la regolazione del volume e dal connettore proprietario, che serve sia per l'auricolare che per la connessione usb.
Il retro è occupato solamente dall'obbiettivo della camera integrata nella parte superiore, con lo specchietto che facilità gli autoscatti.Il frontale è caratterizzato dalla presenza dalla tastiera Qwerty completa, dotata di tasti non grandissimi ma ben profilati e dall'andamento leggermente a "V" che ne rende l'utilizzo agevole. I tasti numerici in seconda funzione sono attivabili da un pulsante dedicato, e occupano la parte centrale della tastiera.
Subito sotto il display trova posto il pad direzionale, che incornicia il tasto di conferma ed ai cui lati ci sono i tasti per l'inizio e la fine della conversazione, due tasti funzione, un tasto per il ritorno alla home e per finire un pulsante per il ritorno al menù precedente.
La parte superiore, invece, vede la presenza della fotocamera secondaria in formato VGA, utile per le videochiamate o per piccoli autoscatti, ma è lo schermo che la parte del leone, con i suoi 2,3 pollici in formato QVGA e un orientamento landscape, per cui privilegia la larghezza piuttosto che l'altezza. Durante i nostri test si è dimostrato ben luminoso e contrastato, seppur privo di touchscreen (obbligando quindi ad eseguire operazioni un po' più laboriose per giungere ad alcune funzioni).
In generale il peso così come le dimensioni sono accettabili: anche quando si utilizza la batteria di maggior capacità il telefono mantiene sempre un buonissimo equilibrio, anche se forse qualche dettaglio diverso avrebbe reso più interessante una linea che rischia di cadere nell'anonimato.

Software e funzionalità telefoniche

L'avvio dell'I600 richiede un po' di tempo, ma sicuramente nella media degli smartphone dotati di sistema operativo Microsoft. Dopo il boot veniamo accolti dalla schermata home, che ad un primo sguardo sembra quasi simile agli standard di ogni smartphone privo di tochscreen, ma che aggiunge una inedita e molto utile funzione a carosello per scorrere direttamente dalla home alcuni sottomenù di utilizzo immediato (come contatti preferiti, centro messaggi, profili d'uso, canzoni recenti). Tale funzione è ancora più comoda se sfruttata tramite la rotella laterale, che rende davvero agevole l'utilizzo dell'I600 con una sola mano, relegando l'uso della seconda alla sola composizione di testi, a tutto vantaggio della velocità e facilità d'uso.
Poche variazioni invece per quanto riguarda le funzionalità generali del sistema operativo, che non sono state particolarmente stravolte, per cui resta la classica gestione dei messaggi e dei contatti, semplice ma forse migliorabile come abbiamo gia avuto modo di segnalare in altri oggetti dotati dello stesso sistema operativo, così come la grafica dei vari menù resta quella standard, per cui non particolarmente accattivante.
Sul lato connettività invece l'oggetto si affida ad una sezione radio completa, che prevede l'accesso a reti sia 2g (come gprs ed edge), che a quelle 3g ovvero umts e Hsdpa, anche se quest'ultima con una velocità massima di "soli" 1,8Mbps. Per quanto concerne le connessioni locali invece possiamo scegliere tra quella filare che si basa sulla classica connessione USB (anche se con grande rammarico dobbiamo ancora una volta segnalare l'ostinazione della Samsung ad utilizzare un connettore proprietario), e quella wireless, ben studiata anche in virtù della destinazione professionale a cui questo prodotto aspira. Questa comprende il Bluetooth nella sua versione 2.0 ed il WiFi in standard b/g.
Nell'utilizzo prettamente telefonico la gestione della linea si è dimostrata molto buona anche se forse con una predilizione per le reti 2g, vista la tendenza maggiore all'Handover dimostrata durante le nostre prove, dove altri oggetti seppur con campo minimo tendevano a restare in Umts a scapito pero' di una qualità di telefonate e trasferimento dati instabili: la qualità dell'audio sia in ricezione che in trasmissione è risultata discreta e non sono mai stati segnalati casi di voce metallica, per cui possiamo ritenerci molto soddisfatti.PROHome a carosello molto comodaOttima connettività generaleBuona tenuta del segnaleCONTROConnettore proprietario per la connessione USBScarsa personalizzazione delle funzioni

Multimedialità e Produttività

Anche un oggetto prettamente business non puo' prescindere al giorno d'oggi da una sezione multimediale ben congeniata, capace di allietare i momenti liberi del suo proprietario (qualunque sia il suo lavoro). Samsung, che aspira a diventare leader del mercato, questo lo sa bene, e quindi non nega al suo prodotto una fotocamera che seppur con una risoluzione di soli 1,3 Mpixel si dimostra sufficiente a scattare foto alla luce del giorno con una discreta qualità, ma che si dimostra insufficiente in caso di scarsa luce, complice anche l'assenza di un flash: scarse infine le possibilità di modifica delle foto scattate.
La sezione audio/video si affida al classico media player Microsoft e riproduce un buon suono grazie all'altoparlante posteriore, ma che migliora ovviamente con l'utilizzo degli auricolari (anche se è necessario utilizzare quelli della casa, vista la già citata imposizione del connettore proprietario): non possiamo pero' non segnalare la mancanza di una radio Fm, che si rivela spesso molto utile.
Per quanto riguarda il lato produttività in questo aggiornamento software non è presente il classico pacchetto Mobile Office ma il suo compito viene svolto da Picsel viewer, privo però della possibilità di modifica dei file. Un po' più curata è invece la sezione organizer, con una serie di applicazioni che vanno dalla gestione dei fusi orari alle note vocali, fino ad arrivare all'applicazione "giorno X"; il tutto permette una completa pianificazione della propria giornata, facilitata inoltre dalla presenza di un richiamo ai prossimi impegni nella home.Non manca la classica calcolatrice ed il convertitore intelligente.
La sezione web si affida invece a pocket Explorer, affiancato da un lettore di Feed RSS, Podcast e da la versione mobile di Messenger e Windows Live; durante la navigazione internet la disposizione dello schermo ha reso la visualizzazione più comoda, ma le ridotte dimensioni e la risoluzione non elevata hanno reso necessario un maggior ricorso allo scroll delle pagine, così come le capacità di rendering di Explorer sono ancora migliorabili.
Anche durante l'utilizzo multimediale e produttivo la velocità dell'oggetto si è dimostrata buona, e solo in alcuni casi abbiamo notato qualche leggero impuntamento causato più che altro dalla scarsa dotazione di memoria che durante l'uso intensivo tende a riempirsi con facilità. In ogni caso l'usabilità, pur se penalizzata dalla già segnalata mancanza del touchscreen, è ottima, e il tempo per trovarsi a proprio agio con il telefono è davvero poco: durante i pochi giorni di test abbiamo raggiunto una padronanza di utilizzo sconosciuta a molti altri oggetti. Inoltre, seppur non completissima, la dotazione software è facilmente implementabile con programmi di terze, parti che grazie al display in formato standard non hanno mai evidenziato alcun problema di compatibilità.
Ultima nota per quanto riguarda l'autonomia d'uso, che come è facile intuire privilegia in maniera netta l'utilizzo della batteria maggiorata, anche se qualle slim permette con facilità di destreggiarsi in una mezza giornata di impegno sostenuto. Poteremmo suggerire l'impiego di quest'ultima per l'utilizzo prettamente telefonico, mentre con la batteria più grande il Samsung si rivela un ottimo compagno di lavoro, garantendo un paio di giornate di utilizzo e forse qualcosa in più, settando per bene le funzionalità di risparmio energetico.PROManeggevolezza invidiabilediscreta dotazione softwareBuona visualizzazione durante la navigazione internetCONTROMancanza di Pocket OfficeFotocamera con prestazioni basilari

SGH-I600 Il Samsung I600 nell'utilizzo giornaliero si è dimostrato davvero confortevole e affidabile, eliminate le pecche di gioventù legate ad una release software acerba e condizionate dalla vecchia versione del sistema operativo molto più macchinoso e lento dell'attuale. In ogni caso siamo sicuri che il buon successo di vendite dell'oggetto potrà continuare, se la Samsung saprà effettuare scelte commerciali giuste: anche se l'arrivo del successore (che è gia nel listino TIM) focalizzerà sicuramente le attenzioni del produttore coreano, un price drop potrebbe allungare la vita all' I600. Da parte nostra non possiamo non segnarvi la bontà di questo oggetto, che ci lascia portandosi dietro un giudizio sicuramente positivo. Se questa è la base di partenza, non possiamo che essere fiduciosi che il nuovo I780 sarà un degno erede e che gli altri produttori dovranno confrontarsi con un temibile rivale.