Sony HT-S350: soundbar con subwoofer wireless al giusto prezzo

La soundbar di Sony è un prodotto semplice ma dal costo aggressivo, di facile installazione e dalla buona resa audio.

recensione Sony HT-S350: soundbar con subwoofer wireless al giusto prezzo
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Per migliorare l'audio del proprio televisore ci si affida sempre più spesso alle soundbar. Gli impianti multi-canale, oltre ad avere un prezzo generalmente più alto, sono complessi da gestire in salotto, vista la presenza di più diffusori e di fili che devono essere nascosti alla vista.
Le soundbar stanno prendendo sempre più piede semplicemente perché sono più comode da installare e vanno incontro alle esigenze degli utenti meno esigenti in campo audio, che sono la netta maggioranza.
Sony HT-S350 nasce proprio per questo, basta una semplice HDMI per connetterla al televisore e si è pronti a partire. Non serve nemmeno il cavo per la connessione del subwoofer, collegato senza fili alla soundbar, per un prodotto senza troppe pretese sul fronte della qualità ma che punta forte, oltre che sulla semplicità di installazione, sul prezzo e su un subwoofer che fa letteralmente vibrare i muri.

Prezzo, design e installazione

Sony HT-S350 ha un costo di circa 200 euro su Amazon, una cifra invitante per una soundbar entry level dotata di diverse funzionalità interessanti come quella proposta dalla casa giapponese. Tolta dalla confezione la qualità costruttiva è in linea con il prezzo, scordatevi ovviamente il legno, ma le plastiche utilizzate sono di buona qualità. La parte superiore della soundbar ha una particolare texture al tatto e alcuni controlli manuali utili per accenderla, per il collegamento bluetooth, per cambiare sorgente e per alzare/abbassare il volume. La griglia frontale è in metallo mentre sul retro sono disponibili le due connessioni con cui è possibile collegare dispositivi esterni, una HDMI con Audio Return Channel e una porta ottica.
Non sono molte ma visto il costo del prodotto è normale, ad ogni modo è possibile collegare un TV tramite HDMI e una console/lettore Blu-Ray attraverso l'ingresso ottico per avere così due sorgenti distinte connesse. L'HDMI permette di controllare l'accensione e lo spegnimento, oltre che il volume, direttamente con il telecomando del televisore, per una gestione più avanzata bisogna però rivolgersi al telecomando fornito in dotazione.

Grazie ad esso si possono impostare diversi preset per l'audio, da quello cinema a quello più adatto alla musica, fino alla comoda Night Mode, che taglia i bassi e rende più chiari i dialoghi quando il volume è basso. Interessante la funzione Auto Sound, che attiva i diversi preseti in modo automatico in base al tipo di contenuto che si sta osservando. Sempre dal telecomando si può impostare il volume dei dialoghi, oppure la potenza in uscita dal subwoofer.

A proposito del subwoofer, questo viene riconosciuto automaticamente dalla soundbar una volta che entrambi gli elementi sono accesi, per un'installazione davvero semplice e alla portata di tutti. Supportato anche il fissaggio a parete, che avviene mantenendo comunque la possibilità di utilizzare il telecomando del TV, grazie al ripetitore IR posteriore.
Interessante la presenza della connessione wireless Bluetooth 5. Questa può essere utilizzata sia per inviare dallo smartphone delle tracce audio da riprodurre, sia per connettere il televisore senza il bisogno di cavi, possibilità offerta però solo con i TV Sony compatibili, di cui fanno parte diversi modelli a partire dalla serie del 2017 in poi.

Prestazioni

La soundbar di Sony è un prodotto entry level pensato per un pubblico che desidera migliorare l'esperienza di ascolto del proprio televisore senza spendere troppo. Fino a qualche anno fa, prima dell'avvento dei TV LCD e OLED, lo spazio all'interno di questi dispositivi era maggiore e permetteva l'installazione di diffusori di più alta qualità, quasi sempre rivolti verso lo spettatore. Con la progressiva riduzione dello spessore l'area a disposizione delle casse è diminuita e nel frattempo si sono spostate nella parte posteriore degli schermi, salvo qualche raro caso, come ad esempio quello della tecnologia Acoustic Surface di Sony, disponibile nei suoi televisori OLED. Difficile creare un impianto audio che possa dare soddisfazioni direttamente all'interno del TV, le soundbar come la Sony HT-S350 riescono però migliorare la resa con una spesa contenuta e in modo semplice.
L'elemento che stupisce di più è sicuramente il subowoofer wireless, che mostra tutta la sua potenza fin dalla prima accensione. Anche la massimo del volume non ci sono distorsioni, ma sconsigliamo di utilizzarlo in questo modo perché andrebbe a coprire troppo le frequenze medie e gli alti.

Soprattutto i medi non spiccano nella soundbar di Sony, per un sound tarato per lo più su alti e bassi, ma se non si hanno pretese particolari la resa è nettamente superiore a quella ottenibile con gli speaker del televisore. Il processore audio installato non offre una vasta compatibilità con gli standard audio, fermandosi al semplice Dolby Digital o alla peggio al Dolby Stereo.
La mancanza del Dolby Atmos o dei più recenti standard audio è comprensibile in un prodotto di questa fascia di prezzo, l'assenza del DTS però potrebbe dare qualche problema di compatibilità, per cui attenzione se fate ampio uso di tracce audio di questo tipo.

A disposizione degli utenti Sony ha messo però anche la tecnologia S-Force Pro, pensata per espandere i canali audio disponibili (il sistema è di tipo 2.1) e generare così un suono più avvolgente.
La percezione del suono riesce a svilupparsi in un raggio di 180° ma non riesce mai a dare la spazialità di un vero impianto 5.1, in questo caso l'assenza del Dolby Atmos si fa sentire, le soundbar compatibili con questo standard infatti riescono a generare un suono più avvolgente a parità di canali disponibili, ma si tratta di prodotti di ben altro prezzo e molto più avanzati tecnologicamente.
Durante la visione di un film sono soprattutto il volume elevato e i bassi profondi a spiccare più che il suono direzionale, per un risultato comunque molto più di impatto rispetto a quello ottenibile con le casse del televisore. Non troppo diversa la resa con la musica, anche questa caratterizzata da bassi potenti e alti molto incisivi, con le frequenze medie meno in evidenza.

Sony HT-S350 Sony HT-S350 è una soundbar entry level proposta a un prezzo interessante e molto semplice da installare. La resa è in linea con la fascia di prezzo attuale, il costo di listino di oltre 250€ la pone in diretta concorrenza con altri prodotti più attrezzati sul fronte delle specifiche, ma se acquistata al costo in cui si trova attualmente sul web, appena sotto ai 199€, allora l'offerta inizia a farsi interessante. Chi è in cerca di una soundbar tecnologicamente avanzata è meglio che guardi ai modelli superiori, ma se non si hanno esigenze particolari allora la Sony HT-S350 riesce ad andare incontro alle necessità di un pubblico molto vasto, che vuole rendere l'esperienza d'ascolto più spettacolare rispetto a quella ottenibile dalle casse del televisore.

8