Recensione Sony Walkman Serie A

Sony Walkman Serie A è un riproduttore portatile indirizzato alle prestazioni audio, grazie anche all'ausilio di auricolari in-ear di ottimo livello.

Articolo a cura di

Introduzione

Quando Sony coniò il termine Walkman forse non era cosciente di quanto sarebbe stato parte integrante della vita di tantissime persone. Soprattutto per chi negli anni '80 affrontava la sua adolescenza, Walkman è stato quasi un "status simbol", tanto che con quel nome veniva identificato oggetto riproduttore musicale portatile.
In realtà negli ultimi anni questo marchio ha subito qualche battuta di arresto, anche in virtù della volontà della casa giapponese di spingere fortemente il proprio formato di compressione audio Atrac3, mentre il mondo era ormai dominato dal formato libero mp3: diversi prodotti della linea Walkman sono stati penalizzati da alcune funzioni poco immediate per l'utente, costringendo quest'ultimo a continue e fastidiose conversioni audio.
Ora questa congiuntura sfavorevole sembra essere giunts al termine: Sony ha abbracciato completamente il formato Mp3 e lancia sul mercato un'intera nuova linea di prodotti dedicati all'audio portatile, che nei modelli più avanzati aggiunge anche un riproduttore video (è il caso del prodotto recensito).
L'oggetto fornitoci gentilmente dalla Sony Italia, infatti, appartiene alla Serie A, il top della linea che in dimensioni estremamente ridotte coniuga ottime qualità audio e funzionalità video molto richieste dall'utente medio.

Confezione ed accessori

L'oggetto viene venduto in una confezione cartonata estremamente compatta, tanto che una volta aperta sarà davvero difficile riuscire a richiuderla perfettamente, anche in virtù della buonissima dotazione che comprende oltre al lettore:

  • Cavo Usb con connettore proprietario
  • Auricolari (in-Ear) con adattatori
  • prolunga per auricolare
  • Cd-software
  • Vari manuali cartacei.
C'è tutto quello di cui si può aver bisogno, anche se forse avrebbe giovato una custodia o un laccio da polso, inoltre segnaliamo con disappunto la presenza del connettore propreitario per la connessione e la ricarica dell'oggetto.

Aspetto esteriore e materiali

Il nuovo Sony Walkman Serie A si presenta in tenuta completamente metallica: al colore base (nel nostro caso rosa) si intrecciano inserti in metallo lucido ad impreziosire una linea piacevole e sicuramente personale.
Andando ad analizzare l'oggetto notiamo come sul lato destro siamo presenti dei tasti adibiti alla regolazione del volume e l'aggancio per il laccio da polso; sul lato inferiore trovano posto il connettore proprietario ed il jack da 3,5mm per le cuffie, mentre il retro presenta, ben mimetizzato, un selettore per bloccare i tasti.Ovviamente la parte più affollata è il frontale dove, al contrario della moda attuale che vuole sempre meno tasti e più touchscreen, i tecnici Sony invece hanno inserito due tasti di generose dimensioni che permettono, rispettivamente, di accedere alle opzioni e tornare indietro durante la navigazione nel software: a questi si aggiunge un pad direzionale ed un tasto centrale con funzione di conferma e di Play/pause, mentre la parte alta del frontale è occupata dal display che nonostante i suoi soli 2 pollici si è dimostrato estremamente luminoso e con una fluidità di riproduzione di ottimo livello.
Le dimensioni generali sono 44,5x88x9,6 mm ed un peso di soli 53gr, per cui parliamo di un oggetto leggero e maneggevole, grazie soprattutto ad un spessore molto ridotto.
La qualità complessiva si attesta su ottimi livelli: i materiali pur essendo un po' freddi al tatto, sono di aspetto resistente e l'assemblaggio è fatto ad opera d'arte: stessa cosa possiamo dire per i tasti che offrono un buon feedback e risultano sempre facilmente distinguibili anche senza illuminazione, l'unico che sembra dall'aspetto più dismesso è il selettore di lock posto sul retro del lettore che con la sua costruzione plastica stona un po' con il resto dell'oggetto, altrimenti impeccabile.

Software e funzioni

Acceso il Walkman veniamo accolti da un menù ad icone essenziale ma molto funzionale, fatto di 9 icone che permettono di accedere a varie funzioni. Oltre a tre gallerie multimediali contenenti foto, audio e video, è possibile visualizzare i menù delle impostazioni, cercare un file, attivare la riproduzione casuale o creare le proprie playlist, infine visualizzare su schermo un piccolo orologio.
Ogni schermata è discretamente ricca di informazioni, e la velocità di navigazione è molto buona, tanto da non aver mai manifestato impuntamenti.
Abbiamo soffermato la nostra attenzione soprattutto sul settore impostazioni, che dobbiamo considerare discretamente completo, con la presenza di un utilissimo equalizzatore grafico e diverse possibilità di personalizzazione.

Prestazioni audio

Arriviamo così al momento della verità per un lettore portatile: il sound check. Il lignaggio della casa impone un test accurato, partendo dalla considerzione che vari sono i formati supportati dal lettore:

  • MP3 (fino a 320Kbps o VBR)
  • WMA (CBR o VBR)
  • AAC (senza DRM)
  • Atrac3 (Plus)
  • PCM Lineare
. Prepariamo dunque la nostra scaletta cercando di comprendere il maggior numero di stili possibili, per poter così giungere ad una valutazione più completa possibile.
Abbiamo quindi scelto i seguenti album:
  • Ferro e Cartone (Appunti di viaggio) di Francesco Renga con codifica MP3 VBR
  • Production dei Mirwais con codifica WMA VBR
  • Wonderful Armstrong di Louis Armstrong con codifica MP3 320Kbps
Iniziamo l'analisi dal cd bonus presente nell'edizione speciale del nuovo album di Francesco Renga "Ferro e Cartone", che il cantautore ha chiamato "appunti di viaggio", dove sono raccolti alcuni brani in versione acustica che ora andremo ad ascoltare nel silenzio della nostra stanza.
Partiamo dal brano che da il nome all'album ovvero "Ferro e Cartone", che in questa versione diventa più intimo e molto legato alle caratteristiche della voce del cantautore sardo. Il brano mette in mostra subito due cose fondamentali di questo lettore, ovvero: la buonissima qualità degli auricolari e la perfetta timbrica del riproduttore, tanto che a volume elevato non siamo riusciti a cogliere alcuna distorsione. Soprattutto l'effetto avvolgente della musica ci ha pienamente convinto anche senza lavorare molto con l'equalizzatore. Continuiamo l'ascolto dell'album raccogliendo pareri sempre più favorevoli, in principal modo per ciò che concerne la riproduzione della voce che, ben centrata, viene riprodotta con tutte le sfumature che avevamo notato nel nostro sistema audio casalingo, con il vantaggio del maggiore isolamento generato dagli ottimi in-ear forniti in dotazione.
Passiamo dunque a mettere sotto torchio il Serie A con un genere diverso e più precisamente con la musica elettronica dei Mirwais, grazie al loro album "Production" nel quale cercheremo di capire le capacità del lettore di riprodurre i toni più bassi e taglienti di quest'opera, partendo dalla bellissima "Naive Song" che ci regala risultati che forse non ci saremmo aspettati: ottima presenza verso il basso, perfetta separazione delle varie elettroniche e anche la voce, volutamente metallica e distorta, viene portata al nostro orecchio esattamente come era stata pensata in studio. Continua il nostro ascolto con gli altri brani come "V.I.", "Paradise (not for me)", "Definitive Beat", che ci accompagnano magistralmente lungo tutte le tracce senza alcuna incertezza: infatti a metà abbiamo deciso di sostituire gli auricolari in dotazione con le nostra cuffie di riferimento e per la prima volta il salto di prestazioni non è stato così netto come in tutti gli altri prodotti testati; resta ovviamente una migliore presenza agli estremi dovuta al trasduttore di maggiori dimensioni presente nella nostre cuffie, ma ciò non toglie nulla alla bontà degli auricolari Sony.
Ultima prova per il lettore sony arriva dalla riproduzione di tracce abbastanza datate, dove il rumore di fondo e la qualità analogica del master originale provocano non pochi problemi in parecchi lettori, rendendo in molti casi davvero stancante l'ascolto: parliamo di una registrazione di un vecchio album di Luois Armstrong dove sono raccolte tutte le vecchie registrazioni originali del grande Satchmo e che affrontiamo partendo dalla meravigliosa "Wonderful World", passando per una serie di omaggi ad altri grandi artisti dell'epoca con "la Vie en rose", "Dream a little dream of me" e "Georgia on my mind". L'ascolto si è dimostrato adeguato al livello dell'oggetto, ovviamente è impossibile ricreare quello che il tempo e la compressione hanno eliminato, ma il risultato restituito al nostro orecchio è stato tutt'altro che stancante, anche se il volume basso delle registrazioni ci ha spinto ad alzare al massimo con il conseguente aumento del rumore di fondo. Eppure, lavorando con l'equalizzatore siamo riusciti ad ottenere buoni risultati, segno anche che quest'ausilio all'ascolto è davvero funzionale, e dimostra la sua utilità soprattutto quando la riproduzione si fa critica.
Giungiamo così al termine della nostra tracklist estremamente soddisfatti, e con la convinzione che il Sony Walkman è il miglior riproduttore audio portatile che ci sia capitato di provare, anche in considerazione della fascia di prezzo e delle dimensioni ridotte: crediamo infatti che sia in pratica impossibile chiedere di più a questo lettore sul fronte audio.PROTimbrica ottima e mai stancanteBuona potenzaOttimi Auricolari in dotazioneCONTRONulla da segnalare

Funzioni accessorie

Il nuovo Sony presenta altre funzionalità che, seppur di grande utilità, abbiamo deciso di raccogliere tra le funzioni accessorie: la riproduzione video si presenta come un plus di alto livello, ma complice un display dalla diagonale estremamente ridotta, ci spinge a considerarlo idoneo all'utilizzo limitato a brevi clip. Ad onor del vero dobbiamo però sottolineare le ottime prestazioni del display che, con il video presente di default (promo di SpiderMan 3) e con alcuni video da noi caricati, ha dato prova di ottima qualità e fluidità, anche sfruttato all'aperto in presenza di forte luce.Tra i formati video supportati troviamo:

  • MPEG4
  • AVC (H.264) baseline
. Tra le altre funzioni segnaliamo la possibilità di riprodurre foto anche tramite la classica funzione slideshow, e che si avvale delle già citate ottime qualità del display per visualizzare fedelmente anche quelle foto con colori forti o con netti contrasti.
Peccato solo per la mancanza di uno slot di espansione esterna che avrebbe aumentato notevolmente l'usabilità dell'oggetto, soprattutto in virtù della continua riduzione di prezzo che le schede di memoria esterna stanno subendo.
In realtà il nuovo Sony serebbe potuto diventare, a nostro avviso, un vero compagno di tutti i giorni se solo avesse avuto una radio FM ed una sezione Organizer, ma questo ovviamente non fa che focalizzare ancora di più l'accento sul settore audio di questo prodotto, di cui abbiamo tessuto le lodi nel paragrafo precedente.L'ultima considerazione riguarda, come al solito, la durata della batteria (non rimovibile) che nei nostri test ha garantito una riproduzione ininterrotta di musica per 31 ore e 25 minuti: leggermente meno di quanto dichiarato dal produttore (33 ore) ma sicuramente abbastanza per non lasciarvi mai senza musica in ogni situazione.PRODisplay luminosoFluidità di riproduzione buonaCONTROMancanza di uno slot di espansionePoche funzionalità accessorie

Sony Walkman Serie A Come avrete sicuramente capito il nuovo Sony Serie A è un riproduttore portatile particolarmente indirizzato alle prestazioni audio che si sono dimostrare di assoluto rilievo, grazie anche all'ausilio di auricolari in-ear di ottimo livello e che raramente vengono foniti di serie in prodotti di questa fascia di prezzo. L'unica pecca è la mancanza di uno slot di espansione che ormai sta diventando uno standard "de facto" e che sicuramente avrebbe allungato la vita del prodotto a tutto vantaggio dell'utente: così come dobbiamo segnalare un piccola nota negativa derivante dalle poche funzioni accessorie, la cui presenza avrebbe reso il rapporto qualità prezzo ancora più conveniente. Ma se volete portare con voi la vostra musica preferita e pretendete che sia riprodotta con la massima qualità nel minimo ingombro, allora Sony Serie A è la scelta che fa per voi, e siamo sicuri che vi terrà compagnia anche con brevi riproduzioni video di ottima qualità. Concludiamo questa recensione ringraziando la Sony Italia per averci fornito il prodotto in test.