Recensione Sygic Drive

Finalmente la navigazione satellitare adatta alla strada!

INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Introduzione

Sull’onda della Pasqua appena trascorsa che ha visto i navigatori satellitari superare i cellulari per quanto riguarda i regali inseriti nelle uova artigianali, ci apprestiamo a presentarvi una piacevole novità nel settore della navigazione mobile che vede una reale rispondenza della progettazione alle esigenze del cliente.
Creato dai cechi di Sygic, il software di navigazione Drive (disponibile per Symbian e Windows Mobile) è un prodotto di recente creazione nato in un periodo difficile, nel quale software house più “navigate” e dalla clientela consolidata combattono una aspra guerra sui servizi per conquistare nuove fette di mercato.
Nonostante i prodotti di cui sopra possano constatare di un vantaggio differenziale costituito da un software di navigazione di base pronto e collaudato, Sygic riesce a stupire presentando un prodotto completo e in grado di concorrere con i “big” del settore fin dalla sua prima versione.
Mentre la concorrenza si prodiga per lucrare su servizi aggiuntivi e sulla connettività internet trascurando la navigazione di base, Drive si pone come un prodotto creato per la navigazione satellitare da gente che il navigatore lo usa tutti i giorni.
Chi fa spesso uso di questo strumento, infatti, può aver notato in varie occasioni che i prodotti principali del mercato peccano spesso in funzioni e scorciatoie software.
Prima di scendere nel dettagli, però, vediamo come si presenta il prodotto della software house Ceca.

Uso e funzionalità

Fin dalla schermata di presentazione e dai menu, il software si presenta con una grafica piacevole con icone 3D colorate e intuitive. Analizzando in dettaglio le proposte del menu troviamo un primo tasto dedicato alla navigazione immediata e adatto anche ai neofiti che, con un pochi intuitivi gesti, potranno selezionare la rotta da navigare. Seguendo questo percorso arriveremo infatti all’immissione dell’indirizzo che verrà ricercato su mappe TeleAtlas aggiornate al tardo 2007, garantendo quindi alta qualità e buona corrispondenza alla situazione stradale italiana reale.
Dopo un lasso temporale variabile per il calcolo del percorso (provato su Tytn 2 il navigatore ha impiegato un tempo molto ridotto per calcolare un percorso misto al 60% di autostrada e 40% di altre vie) partirà la navigazione vera e propria.
La schermata corrente lascia il posto a quella di navigazione che si presenta con la classica cartografia isometrica corredata da istruzioni e informazioni.
Paragonandolo con la concorrenza, il prodotto Sygic riesce a non sfigurare affatto, offrendo vari livelli di zoom tramite pulsanti in cima allo schermo, indicazioni chiare delle istruzioni da seguire e molte informazioni sul viaggio, come orario di arrivo, velocità, potenza del segnale e distanza rimanente.
Una delle caratteristiche che ci fa capire la buona ingegnerizzazione e test di questo prodotto è l’indicazione delle svolte. Spesso,in molti prodotti, viene segnalata solamente la direzione da prendere, portando in errore il guidatore nei casi di svolte con due strade affiancate. Il navigatore Drive, invece, oltre alla direzione fornisce un’indicazione con il disegno stilizzato della rotonda/incrocio che siamo per affrontare, permettendoci di visualizzare chiaramente la strada da prendere.

Oltre ad una navigazione sicura e ben realizzata, Sygic Drive permette anche un alto grado di personalizzazione e informazione.
Nella pianificazione dell’itinerario viene infatti mostrata la mappa, corredata da un menù con una barra di avanzamento, informazioni su tempo stimato di arrivo, tempo di viaggio e distanze, nonchè una serie di bollini che informano se il percorso contiene autostrade, strade a pedaggio, traghetti, strade sterrate o strade ad accesso esclusivo.
Le molte informazioni di viaggio sono arricchite dalla schermata di stato del GPS che mostra quali satelliti sono stati agganciati, quali sono le coordinate attuali e permette di conoscere altezza, esattezza del segnale e persino l’aggiornamento orario del cellulare, sincronizzandolo con i dati del satellite.
Passando alla personalizzazione, invece, varie schermate nelle preferenze permettono di escludere determinate tipologie di strade, attivare lo zoom automatico in relazione alla velocità di percorrenza, evitare le inversioni ad U e via dicendo.
Completano la dotazione le impostazioni sulle velocità, su lingua e voce, sul tipo di veicolo in uso e sulle luci di sfondo per il risparmio energetico.
Opzione degna di nota, invece, è la possibilità di ruotare lo schermo, cosa molto apprezzata dai possessori di cellulari landscape privi del controllo hardware riguardo l’orientamento dello schermo.
Concludiamo questa sezione segnalando l’interessante GPS log (in grado di creare un file di log sul tragitto per utilizzarlo poi al Pc con le più svariate applicazioni) e alcuni extra come il convertitore di unità, l'orologio mondiale, la calcolatrice e un archivio con le informazioni sui vari paesi tra cui limiti di velocità, valuta, lato di guida, abitanti, prefisso internazionale, unità di misura, obbligo di luci e persino la percentuale annua riguardante le precipitazioni.

Tornando alla navigazione vera e propria, un’altra caratteristica tipica di questo prodotto è l’elevata intuitività e la facilità al raggiungimento delle opzioni di navigazione.
In prodotti della concorrenza, infatti, per calcolare un itinerario alternativo bisognava effettuare alcuni passaggi nei menu, così come era necessario trafficare molto per trovare l’opzione che permettesse di aggiungere la posizione GPS attuale tra i preferiti.
In Drive tutto questo è stato risolto fornendo un menu accessibile che, con un tocco sulla schermata di navigazione, è in grado di eseguire tali operazioni in un attimo, unitamente al comando per mostrare i luoghi di interesse vicini alla posizione corrente.
Oltre a queste novità e ottime implementazioni non mancano le classiche funzioni di ricerca di POI, salvataggio della posizione “Casa”, navigazione per CAP, per favoriti, Centro della città e POI in città.
Comoda, inoltre, la possibilità di avere sotto mano i luoghi navigati di recente per riselezionarli senza reinserire l’indirizzo.


PRO
Sistema di navigazione solido, preciso e veloce
Grafica moderna
Mappe aggiornate
Prezzo basso

CONTRO
Nulla da segnalare

Dalla confezione al campo di battaglia: la prova

In questa sezione vogliamo presentarvi una cronaca dei passi che si susseguono dallo "sconfezionamento" del prodotto alla prova sul campo per valutarne l'effettiva validità.

Ottenuti i codici per la registrazione, la fase dell'installazione risulta semplice e intuitiva e si basa su due passi: copia dei file e delle mappe su memory card e installazione dell'eseguibile sul cellulare.
Nonostante mancasse un processo guidato con installazione dal computer (offerto da alcuni dei concorrenti), l'installazione è risultata veramente semplice e rapida e non abbiamo evidenziato problemi.

Entrati in macchina e fissato il supporto del cellulare avviamo il programma.
Il fix del segnale avviene in pochi secondi e la ricezione è ottima grazie al GPS interno del dispositivo utilizzato per la prova. Il programma, nella sezione apposita, permette sia l'auto-configurazione dell'hardware che la selezione manuale dei parametri quali porta com e velocità baud.

Impostato indirizzo di destinazione attendiamo i pochi secondi per il calcolo del percorso che, nella prova, constava di un tragitto comprendente 50 km di autostrade e 20 di strade cittadine.
Il riepilogo del percorso ci viene mostrato sotto forma di cartina evidenziante il tracciato in visione preliminare e, accedendo alla relativa schermata, visioniamo distanza da percorrere e orario stimato di arrivo.
In precedenza avevamo selezionato solo l'opzione che poneva il veto sulle inversioni ad U, permettendo autostrade e pedaggi.

Tornati alla schermata principale iniziamo con il viaggio. Sullo schermo scorrono fluide le immagini, grazie all'aggiornamento rapido misurato in circa 17 fps.
La voce della speaker risulta chiara e precisa, anche se in alcune situazioni diventa leggermente "robotica". A corredo delle indicazioni vocali lo schermo mostra il percorso stilizzato nelle indicazioni in basso a sinistra, molto chiare e rese ancora più esaustive dalle indicazioni sul nome e tipo di strada in percorrenza e di quella da percorrere successivamente: sbagliare sembra proprio un'impresa impossibile!

I kilometri autostradali scorrono veloci e lasciano il passo a quelli cittadini. Le indicazioni dell'uscita sono perfette e simulano il cartello autostradale per non lasciare alcuna possibilità di errore.
In città il comportamento del navigatore non cambia: fluidità e precisione continuano a contraddistinguerlo e nei cambi di direzione il ricalcolo del percorso è quasi immediato.

Prima di concludere la prova simuliamo un blocco stradale per testare le capacità del percorso alternativo: anche in questo caso l'operazione è intuitiva e il risultato perfetto.
Arriviamo a destinazione nei tempi calcolati dal navigatore (che si adatta in base alle evoluzioni del percorso e a eventuali ritardi); prima di chiudere la prova, con un semplice tocco del touchscreen aggiungiamo la posizione corrente ai preferiti e spegniamo il navigatore con la soddisfazione di aver trovato un prodotto valido e adatto alle esigenze per cui è stato progettato.

Sygic Drive Sygic Drive si presenta come un prodotto in grado di colpire il mercato e soddisfare l'utenza, incontrando le esigenze sia dei "navigatori" occasionali, sia di chi fa un uso più intenso di questo strumento. La navigazione precisa ed intuitiva, i menu ben studiati e ricchi di funzioni aggiuntive (come la calcolatrice e le informazioni sui vari Paesi), e l'interfaccia grafica leggera ma dotata di fluidità e prestazioni elevate rendono questo prodotto un must da inserire nella top ten delle applicazioni da avere assolutamente su uno smartphone. Volendo riassumere non ci resta che ribadire quanto detto nell'introduzione: finalmente ci troviamo di fronte ad un navigatore curato nei dettagli e caratterizzato da quelle piccole implementazioni software che ne esemplificano molto l'utilizzo e la cui efficacia si nota nell'uso quotidiano.