Xiaomi TV Q1E Recensione: 4K con Dolby Vision dal prezzo competitivo

Il nuovo Xiaomi TV Q1E da 55 pollici offre specifiche tecniche degne di nota a un prezzo competitivo. Scopriamolo insieme nella nostra recensione.

Xiaomi TV Q1E Recensione: 4K con Dolby Vision dal prezzo competitivo
Articolo a cura di

Dopo aver conquistato il mercato degli smartphone con un rapporto qualità/prezzo spesso imbattibile, Xiaomi punta a replicare il successo, in particolare sul fronte occidentale, allargandosi al segmento degli Smart TV. In campo mobile, infatti, il colosso cinese ha saputo migliorarsi di anno in anno, fino ad arrivare al confronto diretto con altre big del mondo Android, non solo sul piano delle vendite ma anche su quello della qualità, soprattutto nella fascia media.
Partendo da una posizione consolidata sul mercato orientale, Xiaomi ha quindi intrapreso lo stesso percorso nel campo dei televisori, proponendo inizialmente prodotti low cost per poi aggredire, anno dopo anno, le fasce più alte, toccando tutte le tecnologie disponibili, tra LED, QLED e OLED.

Il nuovo Xiaomi TV Q1E da 55 pollici si pone al centro di questo progetto, offrendo agli utenti specifiche di tutto rispetto e le più recenti funzionalità ad un prezzo piuttosto competitivo: pannello 4K Quantum Dot, HDR 10+, Dolby Vision, Dolby Atmos, supporto eARC e tanto altro. Non rimane quindi che scoprire insieme com'è andata la nostra prova su strada.

Anche l'occhio vuole la sua parte

Prima di analizzare l'hardware e la qualità di visione del prodotto è bene spendere qualche parola sulle dimensioni e sul design di Xiaomi TV Q1E.

Una volta estratto dalla confezione e montato sui due stand in dotazione, la nuova Smart TV da 55 pollici della casa cinese si mostra in tutta la sua semplicità con dimensioni che, inclusa la base, registrano 1230,4 mm di larghezza, 767 mm di altezza e 262 mm di profondità, per un peso complessivo di 14,6 Kg. Il design bezel-less pulito e lineare poggia su una sottilissima cornice in allumino grigio metallizzato che sul lato inferiore acquista spessore per lasciare spazio al logo dell'azienda, sotto al quale fa capolino la piastra dedicata ai sensori e ai led di segnalazione. Una griglia posta sotto al pannello nasconde l'intero comparto audio, composto da due tweeter e due woofer, mentre la parte posteriore, realizzata con un economico foglio di SECC, protegge l'elettronica e ospita tutte le connessioni disponibili.

In generale, la scelta dei materiali è buona e dona una certa solidità all'intero pannello, ma l'impatto visivo rimane su livelli medi. Sebbene Xiaomi TV Q1E non sfiguri all'interno del salotto, il design è forse l'aspetto meno riuscito del prodotto, risultando piuttosto anonimo e poco caratterizzante.

Tutto, a poco prezzo

Con questo modello, Xiaomi vuole offrire molte delle funzionalità più richieste e apprezzate dagli utenti, scendendo a patti in alcuni frangenti con l'obbiettivo di contenere i costi.

Guardando la scheda tecnica, il Q1E mette in campo un display VA LED 4K a 60 Hz con tecnologia Quantum Dot da 55 pollici, capace di restituire una profondità a 10-bit interpolati (8-bit + FRC) per un totale di 1,07 miliardi di colori e un gamut pari al 103% della gamma NTSC e 97% della gamma DCI-P3. Quanto alla luminosità, il pannello scelto da Xiaomi è in grado di sostenere 500 nits di media che diventano 1000 in HDR e un buon rapporto di contrasto che, spinto al massimo, può toccare il valore di 10000:1. Tutto questo è reso possibile da un modulo di retroilluminazione che supporta il local dimming suddiviso in 192 zone di controllo. La frequenza di aggiornamento a 60 Hz è poi accompagnata dalla tecnologia MEMC, in grado di interpolare frame aggiuntivi e rendere l'immagine più nitida e fluida, simulando sostanzialmente frequenze maggiori.

L'utilizzo di MEMC può però portare a immagini artificiose e poco naturali, in particolare nella visione di film e serie TV, mentre trova uno spazio d'utilizzo più concreto con i contenuti sportivi e in generale più dinamici. Le caratteristiche di questa Smart TV consentono quindi il pieno supporto ai più recenti formati video come HDR, HDR 10+, HLG e il più avanzato Dolby Vision, per la gioia di cinefili e abituali delle piattaforme streaming.

Il comparto audio di Xiaomi TV Q1E è retto da una discreta configurazione che svolge dignitosamente il proprio lavoro. I due tweeter e i due woofer forniscono una potenza complessiva di 30W (15W x 2) e consentono al televisore di supportare con risultati più che sufficienti i formati audio avanzati come Dolby Atmos e DTS HD, che si attivano automaticamente con i relativi contenuti previa segnalazione attraverso una notifica a schermo.
Immagini e suoni vengono gestiti dal processore MediaTek MT9611 con microarchitettura ARM Cortex-A55 dotato di una CPU quad-core con frequenze fino a 1.5 GHz e di una GPU Mali G52 MP2, accompagnati da 2 GB di RAM, 32 GB di memoria ROM e dal sistema operativo Android TV 10.0. A completare il quadro la ricca dotazione di porte e connessioni. Nella sezione I/O, il Q1E mette a disposizione due porte HDMI 2.0, una porta HDMI 2.0 con supporto eARC, due porte USB 2.0, una porta Ethernet da 100 Mbps, un CI Slot, un'uscita ottica e un'uscita per jack da 3.5 mm. La connettività wireless è garantita invece dal modulo Wi-Fi 2.4 e 5 GHz e dal Bluetooth 5.0.

Esperienza d'uso e resa audio/video

L'esperienza quotidiana con Xiaomi TV Q1E si è rivelata più che soddisfacente, al netto dei compromessi imposti da alcuni limiti tecnici.

Dopo una calibrazione iniziale che passa dall'ottimizzazione dei parametri messi a disposizione nei menù, la resa visiva e la qualità delle immagini possono essere valutati su livelli medio-alti grazie all'ottima qualità del pannello QLED, che restituisce colori naturali e una buona nitidezza. L'efficace gestione del local dimming consente al televisore di brillare con i contenuti HDR e Dolby Vision, con contrasti e picchi di luminanza degni di prodotti più costosi. Va segnalato però che i preset disponibili non garantiscono sempre dei risultati ottimali e in alcuni casi possono rivelarsi addirittura peggiorativi per il quadro generale. Consigliamo, quindi, di giocare un po' con le impostazioni e di eliminare i filtri preimpostati, soprattutto per la visione di film e serie TV. Seppure senza eccellere, anche il comparto audio svolge il proprio dovere con bassi decisi e alti brillanti, fornendo un buon livello di spazialità una volta attivate le codifiche Dolby Atmos e DTS HD.

Insomma, Xiaomi TV Q1E è un prodotto più indicato per gli amanti del cinema e delle serie TV, che potrebbero trovare nel nuovo televisore del colosso cinese un fidato compagno capace di intrattenere senza troppi problemi. Accettato il limite dei 4K a 60 fps e se i 120 Hz non vi interessano, il TV della casa di Pechino può diventare un'ottima scelta anche in ambito gaming: le console di ultima generazione come PlayStation 5 e Xbox Series X potranno comunque avvalersi di tutti i pregi del pannello, oltre a un buon livello di input lag che riesce a non provocare disagi di alcun tipo. Il TV supporta inoltre l'ALLM, manca invece il VRR.

La navigazione nella homepage e tra i menù offerti da Android TV risulta agile anche grazie al telecomando multimediale che mette a disposizione i tasti dedicati a Netflix, Amazon Prime Video e una shortcut che attiva i comandi vocali gestiti dall'Assistente di Google, sebbene non manchi anche la possibilità di sincronizzarlo con Amazon Alexa.

In generale la gestione del sistema, il download delle app e la personalizzazione del televisore si traducono in un'esperienza utente fluida e veloce, salvo qualche piccolo rallentamento in presenza di contenuti più esosi, in particolare con il Dolby Vision attivo. Utile e funzionale la presenza della tecnologia Chromecast integrata direttamente nel sistema, che permette di condividere i contenuti multimediali dallo smartphone direttamente sullo schermo. Non può infine mancare il sintonizzatore digitale terrestre DVB-T2, che garantisce la compatibilità con i nuovi standard di trasmissione nazionale, soprattutto in virtù dell'avvio dello Switch Off.

Xiaomi TV Q1E Xiaomi TV Q1E da 55 pollici è un televisore che riesce a mettere in campo specifiche tecniche degne di nota pur mantenendosi su una fascia di prezzo molto interessante. Il design semplice e poco ispirato viene facilmente messo in secondo piano da una qualità delle immagini che può competere con prodotti anche più costosi, a fronte del supporto dei più recenti formati video come HDR 10+ e Dolby Vision. Gli appassionati di Cinema e Serie TV che non vogliono spendere una fortuna potranno trovare in questo prodotto un valido punto di riferimento. Se poi non siete interessati ai 120 Hz, Xiaomi TV Q1E può diventare anche un ottimo compagno di giochi grazie all'input lag ridotto. Già disponibile al prezzo di 799 Euro, con le offerte spesso promosse da Xiaomi e con uno street price notoriamente favorevole per i device della casa di Pechino, il nuovo Xiaomi TV Q1E potrebbe presto diventare un best buy.

8