Rubrica Hardware Shop - Vol 3

Terzo Numero - Dicembre 2009

rubrica Hardware Shop - Vol 3
Articolo a cura di

Sfortunatamente ancora una volta ci troviamo con le mani in mano attendendo una contromossa da parte di Nvidia all’ormai egemonia assoluta di Ati che con la serie 5xxx di schede video è riuscita davvero a impadronirsi del mercato dei processori grafici. Voci di corridoio affermano che la nuova architettura Fermi verrà presentata ufficialmente e commercializzata a Marzo 2010. Attendendo questa data abbiamo deciso di rivoluzionare il settore Hardware con la sostituzione del Monitor di fascia media capace davvero di stupire. Infine ci preme sottolineare che Corsair, forse la più nota casa produttrice di memorie fisiche, ha introdotto una nuovo sistema di Ram DDR 3 appositamente studiate per processori 1156 (i5) capaci di operare a 1600 Mhz. Dal momento che è stato annunciato un ulteriore aumento sensibile dei prezzi delle memorie già da metà dell’anno vi suggeriamo di correre ai ripari acquistando al più presto dei banchi appositamente dedicate al vostro sistema.

Fascia Bassa (Prezzo ~580 Euro)

-- ALIMENTATORE --
CORSAIR 650W CMPSU
650 watt - 2 x PCI - E a 6+2 pin - 8 x SATA (Prezzo 70 Euro)



Con un efficienza che supera l’87% è la silenziosità tipica, se non maggiore vista a minor potenza, del fratello maggiore, è sicuramente da considerare un ottimo componente. Purtroppo saremo davvero costretti a far prove e calcoli sulla stabilità del sistema nel caso decidessimo di ampliare la nostra macchina con altre componenti a consumo incisivo.





-- PROCESSORE --
Amd Phenom II X2 550 BE
Socket AM3 - 2 core - 3.100 MHz - 45 nM (Prezzo 85 Euro)



L’architettura del processore Phenom II X2 550 Black Edition è la stessa delle soluzioni Phenom II X3 e X4, tuttavia qui ovviamente, troveremo solo 2 core. Non facciamoci però intimidire, le frequenze infatti sono altissime e capaci di far fluire qualsiasi programma senza troppi problemi di latenza.
Il suo più grande punto forza rimane in ogni caso il prezzo: 95 euro per una cpu di questo calibro sono davvero un affare da non lasciarsi scappare.










-- GPU --
ATI Radeon HD 4770
Memoria 512 Mb GDdr5 - Frequenza gpu 750 MHz - frequenza mem. 3.200 (Prezzo 90 Euro)





Non sottovalutiamo per nessuna ragione questo prodotto solo per il costo poco significativo. Il rapporto prezzo/prestazioni è ad altissimi livelli se consideriamo la dotazione di memoria e l’elevata frequenza del processore.
Peccato solo per il bus di memoria dedicato di soli 128 bit.










-- SCHEDA MADRE --
Gigabyte MA790XT
Socket AM3 - 4 DDR3 - 2 PCI-E 2.0 - 2 PCI - 8 SATA - 8 usb (Prezzo 100 Euro)



La scelta risulta, in particolare, ottima se abbinata al processore centrale di appartenenza ad Amd. La presenza di 4 slot dove poter montare altrettanti banchi di memoria Ram di ultima generazione assicurano un notevole futuro upgrade in materia di random memory. Pur essendo relativamente poco costosa assicura inoltre la possibilità di creare un discreto sistema Crossfire abbinando 2 schede Ati identiche.












-- RAM --
Kingstom ValueRam KVR: 2x2 Gb (4 Gb)
1333 MHz - DDR2 - 1,5v (Prezzo 55 Euro)





Gli standard DDR2 sono più che sufficienti per questa categoria. In un prossimo futuro ci potremo dedicare all’espansione di questa memoria quindi ricordiamoci di verificare sempre, magari su siti dedicati alla compravendita di parti usate, il prezzo e la disponibilità di questo prodotto.











-- HARD DISK --
Hitachi P7K500
tr.rate.medio 78,5 Mb/s - 14,4 ms - vel. 7.200 rpm (bassissima rumorosità) - 500 (466) Gb (Prezzo 50 Euro)




Con una rumorosità quasi impercettibile Hitachi si aggiudica il premio di migliore silenziosità in materia di archiviazione dati. Nonostante questo primato non dovremo scendere troppo a compromessi con l’efficienza di transfer e accesso dei dati. Tali caratteristiche rimangono nella media dei concorrenti più rumorosi e, alle volte, persino più costosi.










-- MONITOR --
Liyama ProLite B2206WS
22” - ris.max. 1680x1050 - 4ms (Prezzo 170 Euro)



Avendo a disposizione questo budget senza ombra di dubbio dobbiamo assicurarci questo splendido schermo Tft da 22 pollici.
Con una qualità dell’immagine davvero sublime e una luminosità massima di ben 289 cd/m² è sicuramente capace di concorrere con i monitor delle fasce più alte. Purtroppo il prezzo contenuto ha provocato tagli nei i reparti meno significativi: nessun tipo di connessione usb e altoparlanti non del tutto convincenti.







-- SCHEDA AUDIO --
Integrata nella Scheda Madre

Se accostata ad un discreto sistema 5.1 analogico, ancorchè abbastanza economico, può ancora fare la sua dignitosa figura. Lasciamo quindi ai più ‘spendaccioni’ il culto del suono e limitiamoci a ascoltare i nostri suoni ‘gratuiti’.



Commento:

Aspettando che Ati renda disponibili i nuovi processori grafici Redwood e Cedar (presumibilmente 5600 e 5400) per l’entry level è vivamente consigliato restare sull’ottima scheda 4770. Si tratta di un assemblato che non primeggia per velocità e prestazioni. Scordiamoci quindi di fare punteggi stellari al 3Dmark, tuttavia non dovremo soffrire tanto quando avvieremo applicazioni pesanti. Un Overclock, anche se in questo caso utile, è consigliato solo ai più esperti, magari previo montaggio di sistemi di raffreddamento adeguati.

Fascia Media (Prezzo ~1.300 Euro)

-- ALIMENTATORE --
Corsair 850CMPSU
850 watt - 4 X PCI-E a 8 pin - 8 x SATA (Prezzo 90 Euro)



Ottima potenza vista la media delle componenti di questa fascia. Design utile per ridurre l’ingombro dei cavi nel case e ventole molto silenziose. Ovviamente per noi appassionati videogiocatori, durante uno scontro a fuoco, la silenziosità può sembrare una caratteristica inutile. In Idle però, magari mentre stiamo scrivendo qualcosa in silenzio, non dovremo più ‘ascoltare’ il fastidioso ronzio di un normale alimentatore.




-- PROCESSORE --
Intel Core i5 750
Socket 1156 - 4 core - 2666 Mhz - 45nM (Prezzo 190 Euro)




L’unica differenza rispetto ad un i7 è che il processore i5 non è in grado di raddoppiare i suoi core, portandoli a 8 virtuali, tramite l’ Hyper-Threading. Ovviamente il costo relativamente inferiore è motivato soprattutto da questa carenza, tuttavia scopriremo con facilità che la nostra scelta si rivelerà davvero vincente. L’i5 750 pur costando meno e consumando un terzo dei suoi concorrenti è capace di assicurare prestazioni davvero ai vertici. Dimentichiamo quindi della costosissima e ormai datata tecnologia core 2 Quad e concentriamoci su prodotti di questo tipo.






-- GPU --
ATI Radeon HD 5870
Memoria 1 Gb Gddr5 - Frequenza Gpu 850 Mhz - Frequenza Mem. 4800 Mhz (Prezzo 330 Euro)




La tecnologia Eyefinity offre, anche in questo caso, la possibilità di connettere al pc fino a 6 monitor contemporaneamente. La frequena delle memoria passa dai 3900 della ‘vecchia’ HD 4890 a ben 4800 Mhz di quest’ultima. Pur essendo la versione single chip della sorella maggiore non troveremo nessun impedimento che ci obbligherà ad abbassare le opzioni grafiche del nostro gioco preferito momentaneamente in commercio, Infine ricordiamo ancora una volta che questa scheda non rappresenta un’alternativa alla concorrente GeForce GTX 285 ma è semplicemente la scelta che un giocatore assennato dovrebbe fare qualora si trovasse di fronte a questa, a nostro avviso semplicissima, scelta.








-- SCHEDA MADRE --
Gigabyte P55 UD6
Socket 1156 - 6 DDR3 - 1 PCI-E 16x - 2 PCI-E 1x - 2 PCI - 10 SATA - 10 USB (Prezzo 210 Euro)


Con l’avvento dei nuovi processori è doveroso adottare questa scheda madre. Le possibilità di espandibilità e overclockabilità sono ormai appannaggio comune di quasi tutte le scade madri in circolazione. Quello che però ci preme sottolineare è che la scelta del Socket 1156 per la fascia media è, a nostro avviso, giustificato dal fatto che potremo in qualsiasi momento decidere di passare a un core i7 qualora le circostanze divenissero conveniente. Intel infatti ha deciso di piegare il monotematico mercato dell’ out out in uno più accessibile e flessibile accontentando di fatto sia consumatori che venditori di processori. La classe Lynnfield infatti mostra già un primo i7 860 capace di esser montato su questo tipo di socket. Aspettiamoci in ogni caso nuovi passi in avanti da quasta florida industria che opera nel campo dell’hardware.





-- RAM --
Corsair PC1600 CMD8GX3M4A1600C8 2x2 Gb (4Gb)
1600 Mhz - DDR3 - 1.65v (Prezzo 180 Euro)



Corsair ha lanciato sul mercato delle nuove memoria appositamente dedicate ai socie 1156. Questo modello, comprensivo di un sistema air flow montabile al di sopra delle memorie stesse è venduto e pensato in 4 moduli da 2Gb l’uno Dual Channel. Noi sinceramente non abbiamo ancora bisogna di così tanta ram all’interno del nostro pc di fascia media, quindi se riusciamo ad accaparrarci solo 2 di questi 4 moduli funzionanti alla stratosferica frequenza di 1600 Mhz noteremo davvero dei cambiamenti sostanziali oltre ad assicurare un range di overclockabilità notevolmente maggiore rispetto alle precedenti memorie.








-- HARD DISK --
Seagate Barracuda 7200.12
tr.rate.medio 101 Mb/s - 11,5 ms. - vel. 7.200 rpm - 500 (466) Gb (Prezzo 60 Euro)




Rapporto qualità prezzo davvero impareggiabile. Con un prezzo per Gb di soli 0,12 € e un transfer rate medio che supera i 100 Mb/s la soddisfazione dopo l’acquisto raggiungerà livelli assoluti.
Quindi non facciamoci intimorire da amici che decideranno di etichettarci come preistorici utilizzatori dei dischi a 7.200 rpm: come già detto in precedenza, non conta solo la velocità di rotazione del piatto magnetico. Nel complesso, infatti, quest’unità si rivelerà degna di ottime prestazioni a un prezzo davvero irrisorio.








-- MONITOR --
LG Monitor - W2243S-PF 22'' WIDE FullHD Black Lcd
22” - ris.max. 1920x1080 - 5ms (Prezzo 160 Euro)

Con un contrasto statico di 1000:1 e dinamico di 30000:1 questo favoloso monitor si aggiudica la posizione precedentemente occupato dal Nec. La risoluzione massima (e ovviamente ottimale) alla quale può operare è di 1920x1080 assicurando quindi la fedele riproduzione del formato FullHd che su un monitor di queste dimensioni è molto raro poter osservare. La mancanza di uscite DVI e HDMI sfortunatamente obbliga l’utente a utilizzare le ‘vecchie’ uscite Vga (ricordiamo per colore che possiedono schede video di ultima generazione che è possibile installare connettori che permutano Dvi in Vga). Infine comprarsi un sistema di casse audio sarà necessario dal momento che sono assenti gli altoparlanti integrati. Tuttavia visto il risparmio possiamo spendere questi soldi acquistando un sistema 5.1 di tutto rispetto.








-- SCHEDA AUDIO --
Creative SoundBlaster X-Fi Titanium
24bit/96KHz - EAX 5 (Prezzo 80 Euro)



Sorellina minore dell’impareggiabile scheda del sistema ideale, questa scheda sarà in ogni caso capace di elevarsi con estrema facilità dall’abnorme massa di schede audio integrate sulle motherboards.
L’Environment Audio Extension di ultima generazione fornitoci, capace di riprodurre 128 voci simultaneamente, sarà in grado di farci gioire o rabbrividire, se disponiamo di un buon sistema 7.1, in qualsiasi momento di gioco.







Commento:

Effettivamente è davvero molto difficile riassumere in un’unica configurazione tutti i possibili assemblati di media categoria. Ciò nonostante visti molti benchmark questo ci sembra un ottimo compromesso tra prezzo e prestazioni assicurando all’utente diversi anni di utilizzo senza dover scendere a compromessi grafici e soprattutto evitando di mettere mano al portafoglio. La data di sostituzione di alcuni componenti potrà inoltre esser ulteriormente postdatata overclockando sensibilmente le componenti più incisive. Questo però deve esser fatto previa una conoscenza abbastanza approfondita dei limiti del proprio sistema onde evitare overvoltaggi e temperature eccessivamente eccessive per il normale funzionamento del nostro costoso sistema.

Fascia Alta (Prezzo ~3.000 Euro)

-- ALIMENTATORE --
ThermalTake ToughPower 1500
1500 watt - 4 x PCI-E a 6 pin - 4 x PCI - E a 8 pin - 8 x SATA (Prezzo 280 Euro)



No, non stiamo per installare una centrale a fissione nucleare in casa nostra. Però non stupiamoci se dovremo staccare la lavatrice per giocare a Modern Warfare 2. Non avremo davvero di che preoccuparci, quindi, anche se decideremo di installare componenti aggiuntive anche di elevata esigenza in watt.









-- PROCESSORE --
Intel Core i7 975 XE
Socket 1366 - 4 core a 3.333 Mhz - 45 nM - (Prezzo 850 Euro)



Con tecnologie come Intel® Turbo Boost technology² e Intel® Hyper-Threading technology (Intel® HT technology) saremo in grado di affrontare qualsiasi richiesta di calcolo. Le nuove specifiche sono infatti capaci di adattare l’utilizzo della cpu alle esigenze più disparate. La versione Extreme edition assicura inoltre prestazioni di multitasking il 25% più rapide rispetto alle controparti ‘normali’.
Utilizzando software come CPU-Z potremo osservare come le 8 Mbytes di cache L3 totale dei 4 core facilitino il compito al processore. Caratteristica unica di questi processori di ultima generazione è la possibilità, grazie anche al moltiplicatore appositamente predisposto allo scopo, di overclocking veramente estremi. Dovremo cercare tuttavia di salvaguardare la vita del nostro costosissimo amico dedicandogli dei giusti sistemi di raffreddamento. Ad ogni modo per ora, con o senza overclock, non troveremo alcun ostacolo capace di contrastare l’enorme potenza sviluppata da questo gioiello di ingegneria, l’unico impedimento al nostro divertimento totale è rappresentato infatti solo dal prezzo.






-- GPU --
ATI Radeon HD 5970
Memoria 2Gb Gddr5 - Frequenza Gpu 725 Mhz - Frequenza Mem. 4000 Mhz (Prezzo 550 Euro)




Dual GPU, 4.3 milioni di transistor, 3200 stream processor e 256 Gb/s di memory bandwith possono sembrare davvero dei dati di una scheda video aliena ma non è così, è terrestre! Le novità non finiscono qui: Ati è riuscita nell’impossibile impresa di abbassare il consumo di questo mostro in ambiente idle. Ovviamente la possibilità di alzare le frequenze di gpu e memorie non rappresentano un problema per questo processore grafico, tuttavia ora come ora è davvero inutile un’operazione del genere (almeno per quanto riguarda i giochi in commercio al momento). Immaginiamo cosa potrebbe scaturire da un sistema crossFire con 2 o addirittura 3 di queste schede...magari overclockate al limite.







-- SCHEDA MADRE --
Asus Rampage II Extreme
Socket 1366 - 6 DDR3 - 3 PCI-E 16x - 2 PCI-E 1x - 1 PCI - 6 SATA - 6 USB (Prezzo 320 Euro)



Come la scheda madre del numero precedente anche questa si basa su chipset Intel X58. Col senno di poi però abbiamo costatato che, oltre a costare leggermente meno, a parità di componenti la Rampage riesce a sviluppare un sensibile aumento di prestazioni rispetto alle concorrenti (ovviamente facendo da base alle stesse componenti), tralasciando minuzie come 3 SATA e 6 porte USB in meno (qualora avessimo davvero bisogno di più di 6 porte potremo comprare a meno di 10 Euro delle schede PCI apposite che implementano le porte). I dissipatori di calore passivi montati sulla circuiteria di alimentazione del processore e sui due bridge del chipset assicurano larghissimi margini di overclockabilità, a tal proposito un LED ci informerà di eventuali overvoltaggi che sottoporremo per sbaglio o per scelta alla nostra scheda. Ovviamente come tutte le schede madri di questo segmento assicura tutti i confort e l’espansibilità normalmente garantite dalle concorrenti.






-- RAM --
Corsair Dominator GTF - 3x2 Gb (6Gb)
2000 Mhz - DDR3 - 1.65v (Prezzo 250 Euro)




Solo vedendo l’imponente sistema di raffreddamento utilizzato possiamo trarre la conclusione che ci troviamo di fronte ad un prodotto più unico che raro nel suo genere. Le elevate frequenze ci assicureranno prestazioni sublimi. L’installazione di sistemi operativi capaci di ‘vedere’ così tanta memoria ram è d’obbligo.
Magari provate già con Windows 7, anche se la pesantezza di Vista non sarà di certo un problema, scaricabile in versione prova dal sito ufficiale di Microsoft.







-- HARD DISK --
SSD Samsung PB22-J
Velocità lettura media: 180 Mb/s - Velocità scrittura media: 170 Mb/s - Capacità 128 Gb (Prezzo 300 Euro)


Come già spiegato nell’apposito speciale dedicato ai Solid State Drive non contano molto i valori riportati dalla casa produttrice sulla confezione. Bisogna testare l’unità sotto vari cariche di lavoro e vedere come si comporta durante sessioni di lavoro prolungate. Samsung con questa ottima memoria flash è riuscita ad imporsi in un mercato saturo anzitempo di prodotti scadenti che tendono solo trappole ai clienti meno informati. Sicuramente sarà necessario accostare un HD esterno ‘vecchia scuola’ cosi da assicurare un massivo immagazzinamento dei dati che non utilizziamo momentaneamente.






-- MONITOR --
Samsung SyncMaster T260
25,5” - ris.max. 1920x1200 - 5ms (Prezzo 380 Euro)



Ci potremo davvero gustare in tutta tranquillità un film in Full HD. Infatti la dicitura Full (1080p), a differenza della precedente Ready (720p), non rappresenta altro che il secondo parametro della risoluzione.
L’ alta definizione, per essere chiamata Full, deve infatti raggiungere, o superare, almeno i 1.080 pixel. Come possiamo constatare questo costosissimo schermo raggiunge e supera tali caratteristiche.
La grandezza inoltre, capace di riprodurre fedelmente il formato 16:9, eviterà spiacevoli distorsioni dell’immagine caratteristici di schermi più piccoli.
Ricordiamo, infine, che si tratta di uno schermo TN che sacrifica la fedeltà cromatica delle tinte a favore di una più reattiva risposta dei cristalli al cambiamento di luminosità. D’altro canto il nostro obiettivo principe rimane pur sempre giocare.






-- SCHEDA AUDIO --
Asus Xonar essence STX 6.1
24bit/96KHz - EAX 5 (Prezzo 140 Euro)



Ram dedicata, PCI-E, schermatura contro le interferenze elettromagnetiche e infine la capacità di produrre flussi Dolby Digital 6.1 fa di questa scheda audio la capostipite del suo genere.
Una volta provata constateremo facilmente che tutto ciò fino ad ora ascoltato non era altro che semplice ‘rumore’.












Commento:

Non badando a spese è sicuramente questo il sistema più performante al giorno d’oggi senza addentrarsi nel complicatissimo mondi del modding e dell’overclocking estremo di un ultra Pc. Nessun compromesso quindi. Solo il meglio. Molti sono ormai gli SSD che popolano il mercato, un consiglio che dovrebbe esser seguito da tutti i possessori di queste un’unità all’avanguardia è di mantenerle costantemente aggiornate (basterà verificare la disponibilità di eventuali nuovi aggiornamenti del Firmware sul sito ufficiale del produttore) assicurando maggiori prestazioni e longevità.

Everyeye Hardware Shop Fino a Marzo sfortunatamente non vedremo stravolgimenti importanti sui fronti delle schede grafiche e delle Cpu. I cambiamenti rispetto al mese scorso sono quasi impercettibili anche se proponiamo un sistema di Ram dedicata a processori i5 per la fascia media. Sarà davvero difficile spodestare le componenti del sistema di fascia alta. Per quanto riguarda l'entry level invece vogliamo consigliare ancora una volta l'acquisto dell'ottima 4770 che a parità di prezzo delle concorrenti riesci maggiormente a convincerci sotto il profilo prestazionale. Attendiamo con ansia quindi che Nvidia faccia la sua mossa per potersi aggiudicare almeno una delle 3 fasce di mercato.