Il patrimonio di Jeff Bezos, iPhone X e Windows 10 S: le migliori news tech

Jeff Bezos è ufficialmente l'uomo più ricco del mondo, mentre si continua a parlare dei rallentamenti degli iPhone. Ecco le migliori news tech.

rubrica Il patrimonio di Jeff Bezos, iPhone X e Windows 10 S: le migliori news tech
Articolo a cura di

Tra il turbinio di informazioni elettorali, analisi politiche e altro, si è conclusa un'altra settimana anche per il settore tecnologico, da cui a dire la verità non sono arrivati molti annunci ufficiali, ma solo rumor e presunti tali. Tuttavia, non sono mancati gli spunti di discussione: a far parlare ci hanno pensato Amazon, con il relativo patrimonio del suo fondatore Jeff Bezos, ora ufficialmente l'uomo più ricco del mondo, e Microsoft, con la sua decisione di cancellare Windows 10 S.

La settimana di Amazon tra rumor, problemi con Alexa e proclami

Tra le società più attive nell'ultima settimana non posiamo certo non citare Amazon, che è stata al centro di diverse notizie che hanno scatenato discussioni sul nostro forum.
La prima, arrivata proprio a inizio settimana, riguarda la possibile incursione del gigante di Chicago nel settore bancario: a quanto pare, infatti, l'e-commerce sarebbe già in contatto con alcuni grandi banche americane tra cui JPMorgan e Chase & Co allo scopo di sviluppare e magari lanciare tra qualche anno un prodotto finanziario da mettere a disposizione dei propri utenti. Le prime indicazioni parlano di un conto corrente, ma a riguardo ancora non sono arrivate conferme (o smentite).
Arriva conferma invece da Forbes su un fronte molto caro all'amministratore delegato del gruppo, Jeff Bezos, che è stato ufficialmente certificato dall'autorevole rivista come uomo più ricco del mondo, davanti all'ex CEO e fondatore di Microsoft Bill Gates, grazie a un patrimonio netto di 122 miliardi di Dollari che è ulteriormente aumentato a 127 miliardi di Dollari a seguito della pubblicazione della notizia e all'incremento del valore del titolo Amazon.
L'azienda però questa settimana ha dovuto fare i conti con un problema che ha afflitto molti proprietari di Alexa, l'assistente vocale che è molto popolare in America ma che ancora non è approdato in Europa. A scatenare il panico ci hanno pensato alcune risate definite da alcuni utenti "terrificanti" provenienti dall'IA nel cuore della notte. Amazon però a quanto pare sta già lavorando per risolvere il problema.

Fronte Apple: dai rallentamenti alle vendite di iPhone X

Tante notizie anche dal fronte Apple. Proprio quando sembrava essersi raffreddato il caso relativo ai rallentamenti, un utente ha pubblicato sul proprio account ufficiale YouTube un filmato in cui mostra l'impatto dei rallentamenti provocati dal sistema di power management sul dispositivo. Nella fattispecie, come si può vedere nel video che vi proponiamo nella news linkata poco sopra, è stata messa a confronto la prestazione d'apertura del cellulare con la batteria usurata con quella nuova. Le prestazioni sono davvero radicalmente differenti e dimostrano ancora una volta come il peso di questo sistema sia molto elevato.
Non sono arrivati nuovi numeri su iPhone X, ma gli analisti di Piper Jaffray hanno condotto un'interessante analisi di mercato per capire il motivo per cui l'andamento delle vendite dell'ultimo smartphone top di gamma di Apple continua a essere al di sotto delle aspettative, nonostante i guadagni elevati. Le risposte sono molto sorprendenti.
Apple però sta guardando anche al futuro e, a giudicare da quanto emerso, si appresterebbe a chiudere iTunes. L'indicazione è arrivata dopo che il gigante di Cupertino ha inviato ad alcuni rappresentanti dell'industria musicale una mail in cui li invitava a non inviare più LP in quanto da fine Marzo non saranno più supportati. Un chiaro presagio di quello che potrebbe accadere in futuro? Apple sembra voler puntare massicciamente sulla propria piattaforma, mentre Spotify ha annunciato una stretta sulle applicazioni crackate.

Microsoft cancella Windows 10 S: sarà una modalità

Un'altra notizia che ha fatto a lungo discutere i nostri utenti è arrivata direttamente da Microsoft: il gigante di Redmond infatti ha annunciato la cancellazione di Windows 10 S, il sistema operativo precedentemente annunciato e rivolto a studenti e settore dell'educazione. L'annuncio è stato dato da Joe Belfiore attraverso un post pubblicato sull'account ufficiale Twitter, su cui ha affermato che Windows 10 S diventerà una modalità nota semplicemente come "10 S" che sarà aggiunta a Ten.
Solo il giorno dopo siamo riusciti a ottenere ulteriori informazioni sulla S Mode, che si potrà attivare manualmente su tutte le build del sistema operativo, le quali potranno passare alla versione Standard gratuitamente.
Microsoft ha anche specificato di aver preso la decisione in quanto, dopo aver ricevuto alcuni feedback, ha scoperto che Windows 10 S non avrebbe fatto altro che confondere utenti e partner a livello commerciale.

Sony e Samsung: ecco i nuovi televisori

Settimana di annunci anche per il settore televisivo. Ad aprire le danze ci ha pensato Sony, che ha annunciato la disponibilità dei nuovi XF90 in Italia, a prezzi che partono da 1.599 Euro per la variante da 55 pollici e raggiungono i 4.499 Euro per quella da 75 pollici, senza dimenticare il modello da 65 pollici a 2.499 Euro.
Sulla stessa linea sono arrivati anche gli annunci di Samsung, che si è semplicemente limitata ad annunciare la nuova gamma di TV QLED 4K, composta da quattro modelli (Q9, Q8, Q7, Q6), senza svelare molte informazioni sui prezzi.
Tralasciando le specifiche tecniche, per cui vi rimandiamo alla news, citiamo la modalità ambiente, che trasforma il televisore in uno schermo intelligente con tanto di sfondo "trasparente" che si fonde con il contesto.
Sempre a tal proposito, Samsung ha anche svelato che The Wall, il televisore modulare da 146 pollici, sarà disponibile ad agosto.