Rubrica TechnoloGeek - Vol 13

Questa settimana si parla di Windows Phone 7 e Google Tv

rubrica TechnoloGeek - Vol 13
Articolo a cura di

TechnoloGeek: come districarsi in mezzo a tutte le novità, le news i prodotti che giornalmente appaiono su internet e nei negozi? Everyeye vi viene in aiuto con questa nuova rubrica settimanale in cui raccoglieremo per voi tutto lo scibile tech oriented apparso in Rete (ma anche nel mediaworld sotto casa) negli ultimi sette giorni.

Window Phone 7!

Le scorse due settimane sono state dominate dall'evento di presentazione del nuovo sistema operativo per telefoni e palmari Windows Phone 7. Steve Ballmer ha mostrato la nuova interfaccia grafica, le funzionalità di connessione ai social network ed una serie di device di vari produttori in grado di accontentare davvero tutti i gusti. A differenza di molti prodotti Android o iOs, il lancio in Europa ed Asia avverrà prima di quello americano, ovvero il 21 Ottobre, mentre gli States vedranno il nuovo prodotto Microsoft l'8 Novrembe. Saranno disponibili numerosi modelli HTC, Samsug e Dell in circa 30 paesi in tutto il mondo. Le ultime notizie riguardo il nuovo Sistema Operativo riguardano alcune funzionalità. La stranezza più incredibile è che la funzione copia/incolla, assente al lancio (?!?), sarà disponibile nei primi mesi del 2011, mentre è una grande news il fatto che il programma di sincronizzazione dati con il computer sarà disponibile anche in versione Mac. Tra tutti i device in uscita, tenete d'occho Dell Venue Pro, HTC HD7 e HTC Pro (alcuni video promozionali Qui). Se volete approfondire l'argomento, leggete il nostro speciale.

Sony Google Tv

Il secondo evento più importante della settimana è stata la presentazione di Sony Google Tv. Si tratta di un'innovativa serie di TV LCD ed un Blu Ray Player (prezzo 399$), che integrano il sistema operativo Android e sono in grado di far girare tutte le applicazioni disponibili per questo sistema operativo.


Le TV sono tutte Full HD, da 24, 32, 40 e 46 pollici, con prezzi che vanno dai 599 ai 1399 dollari. Tutte le TV hanno un modulo WiFi integrato per la connessione ad internet, permettono quindi di navigare sul web, controllare Google maps, e tutto quello che fareste con un telefonino/tablet Android. Ovviamente ci sono alcune applicazioni preinstallate, come quelle per la visione di video in steaming (Netflix, CNBC, Pandora) o l'acquisto di musica (Napster). L'Android Market sarà disponibile con un update all'inizio del 2011. Ognuno di questi prodotti è dotato di un "pad-tastiera" per inserire testi, url, e comadare le funzioni della TV quali il picture in picture, lo sdoppiamento dello schermo, il volume... Sarà disponibile in America dal 24 Ottobre, si spera per natale anche in Europa. 

Pc, Tablet e nuovi Orizzonti

Advent Vega Tablet

Dopo molti mesi dalla sua presentazione, il primo Tablet Android, mosso dal potente chip Nvida Tegra (clock 1 Ghz e  capace di far girare video fino a 1080p) è in arrivo sul mercato europeo, ad un prezzo a dir poco competitivo. Si tratta di un Tablet 10 pollici, risoluzione 1024 x 600, schermo touchscreen, uscita HDMI, webcam frontale 1.3 megapixel, compatibilità con WiFi 802.11bg, un modulo per SIM 3G, 512MB di RAM e ROM, possibilità di espansione tramite microSD (inclusa una da 4GB nella confezione). Il sistema operativo sarà Android 2.2, e la batteria dovrebbe durare addirittura 6.5 ore in riproduzione di materiale video a 1080p. Il prezzo sarà di 249 sterline (circa 300 euro) e sarà disponibile inizialmente in Uk presso gli store Dixons, già dalla prossima settimana. A questo punto speriamo in una distribuzione sul suolo nazionale! Volete vederla in azione? Seguite questo link.




Rim e la situazione di BlackBerry App Word

E' innegabile che il numero e la qualità delle applicazioni terze parti sui device RIM impallidisca nei confronti dell'offerta iOs e Android, ma la società canadese sta cercando di rimediare, ed ha promesso alcune nuove misure per aiutare nuovi e vecchi sviluppatori nel porting e nella diffusione delle proprie applicazioni. Tra queste, alcune nuove opzioni per il pagamento ed un sistema di analisi delle vendite gratuito, che sarà disponibile nelle prossime settimane. Il responsabile dello "sviluppo applicazioni" presso Rim, Alan Brenner, ha dichiarato al Wall Street Journal che Rim ha lavorato duramente negli ultimi 2 anni per rendere BlackBerry più "developer friendly", e secondo la sua opinione, l'azienda ha quasi raggiunto questo obiettivo. La verità, a sentire le dichiarazioni di grandi e piccoli sviluppatori, è molto diversa. "Orribile" è uno degli aggettivi usato per descrivere l'attuale stato delle cose, e pensate: PopCap Games, uno dei più grandi sviluppatori di videgiochi su piattaforme mobile, ha dichiarato: "Supportare Rim, oggi, non è decisamente tra i nostri piani". Cambierà qualcosa con il lancio di PlayBook?

Intel e Amd: Pc Desktop, Netbook e... Tablet.

Intel in questi ultimi anni, ha dominato il mercato processori relegando la storica rivale AMD a ruolo di cenerentola, ed ora punta decisamente a conquistare il mercato dei Tablet, considerato ad alta profittabilità.
Durante la conferenza sui dati finanziari (11 miliardi di fatturato trimestrale, record assoluto di ricavi a 3 miliardi di dollari) ha parlato del futuro dei processori multipurpose dedicati ai Tablet, parlando di Oak Trail come della soluzione ottimale per le piattaforme Windows 7, Meego ed ovviamente Android. Indovinate chi ne rimarrà fuori? Apple.
Tutti puntano ad iPad che ha creato di fatto il mercato, e che lo domina, anche a causa delle scarse alternative fin'ora disponibili. Ma le cose nel 2011 cambieranno rapidamente. Oak Trail promette il supporto nativo ai video in alta definzione, uscite digitali (hdmi e lvds), una grande durata della batteria, ed un form factor il 40% più piccolo rispetto al progetto da cui deriva (Moorestown).  
Amd dal canto suo è rimasta un po' al palo, tenuta su dagli ottimi risultati delle schede grafiche (ex) Ati (che però non gli hanno impedito di andare in rosso per 180 milioni di dollari, questo trimestre). L'azienda desidera sicuramente recuperare terreno, per quanto appaia sempre un passo indietro Intel. In ogni caso ha dichiarato di essere al lavoro su processori dedicati ai Tablet, che si differenzieranno dalle soluzioni attuali grazie al supporto di tecnologie speciali per grafica e video. Si parla però di prodotti in arrivo nei prossimi 2 anni, quando il mercato sarà abbastanza grande da giustificare i costi di ricerca e sviluppo. Ma non sarà un po' troppo tardi ?
Eppure la stessa Amd prevede che i Tablet cannibalizzeranno il mercato di Netbook e Notebook.
In una nota laterale si è parlato anche della corsa all'aumento dei core nei singoli processori. Così come quella all'aumento della frequenza è stata fermata dai problemi di raffreddamento, anche il numero di core su singolo chip avrà un limite e la previsione è quella di 128 core entro la fine della prossima decade (2020), oltre non si potrà andare. Vedremo tra 10 anni se AMD ha visto giusto.

L'angolo Apple

Apple Time: Back to the Mac

Il 20 ottobre si terrà un nuovo evento mediatico Apple, questa volta, almeno stando al titolo "Back to the Mac" dovrebbe trattarsi di novità per il mondo desktop/laptop. I rumor per ora sono scarsissimi: quello più insistente riguarda la rinascita di "AIR". Il leggerissimo laptop made in Cupertino aveva affascinato tutti alla sua presentazione, e probabilmente se non fosse stato per il prezzo esagerato, e per l'esplosione commerciale di iPhone / iPad, avrebbe ricevuto un'attenzione maggiore da parte del pubblico. In ogni caso ecco i rumor che circolano: ci potrebbero essere due versioni: 11.6 e 13.3 pollici, il design dovrebbe riprendere quello dei Mac Book Pro, con l'ormai classico chassis unibody in alluminio. E' probabile la presenza di una memoria di massa FLASH che sostituisca o affianchi il classico hard disk, per permettere tempi di accensione quasi istantanei. Migliorato se non addirittura raddoppiato il comparto batteria. I dubbi sono legati alla qualità dello schermo lcd e del processore. Poichè la fascia di prezzo dovrebbe essere allineata se non inferiore a quella dei Mac Book bianchi, pare che il processore potrebbe non essere aggiornato (Intel Core Duo 2) anche se questa sarebbe una scelta abbastanza bizzarra. Aldilà di AIR ci si aspetta un rinnovo di quasi tutta la gamma di modelli desktop/laptop e la presentazione della nuova versione di Mac OSX, anche se i dettagli a riguardo sono pochissimi. 

Vendite alle stelle anche per i PC Apple.

Anche se non dovrebbe fare più notizia ormai, la salute finanziaria di Apple migliora costantemente, e per il terzo quarto del 2010 le vendite di prodotti Mac hanno raggiunto uno share del 10.4% sul mercato americano, per un totale di circa 2 milioni di unità vendute.
Se state pensando che il merito sia nelle vendite di iPad vi sbagliate, in quanto il tablet "magico" non è considerato nelle statistiche di vendita del mercato PC. I risultati dei quarti precedenti erano stati 9.8% e 9.3%, il che dimostra una crescita costante di Apple, forse anche grazie ai rinnovi sempre più frequenti dei vari modelli in vendita. Secondo l'analisi di Gartner, le vendite dei netbook sono diminuite, invece, proprio a causa dell'iPad. In particolare essendo il mercato dei Table in fermento continuo, molti utenti stanno rimandando l'acquisto dei propri device portatili per capire cosa e quando acquistare (vi ricordiamo che tra la fine del 2010 e l'inizio del 2011 si riverseranno sul mercato decine e decine di tablet di ogni marca, modello, dimensione e prezzo, alla stregua di quanto succede nel settore della telefonia mobile). In ogni caso, nonostante questi ottimi risultati negli States, Apple non è riuscita ad entrare nella lista dei TOP5 produttori di computer nel mondo, con Asus e Toshiba a contendersi 4 e 5 posto, con il 5.4% e 5.3%. Sarà per il 2011? 

iOs 4.1: jailbreak da GeoHot

Se siete "amanti della libertà", o volete semplicemente vedere cosa è in grado realmente di fare un iPhone, non potrete (almeno una volta nella vita!) non sbloccarlo, installare Cydia e provare la miriade di applicazioni ed utility che fanno impallidire i device iOs normali, aprendo un universo di possibilità. Dopo alcuni mesi di tribolazione, anche gli utenti con iPhone 3GS e 4, iPod Touch 3/4 dotati di firmware 4.1 possono sbloccare il proprio telefono tramite una procedura facile facile: scaricate limera1n (rilasciato per windows, mac e linux) e seguite le istruzioni della piccola applicazione.
In pochi minuti avrete sbloccato il telefono. Limera1n è l'ennesimo successo personale di Geo Hot, l'ormai mitologico Hacker autore dei più incredibili JailBreak degli ultimi anni, compreso quello di Ps3.
Certo Cydia è il primo passo per accedere a molto materiale pirata (purtroppo molti lo fanno solo per quello) ma la verità è che potrete trovare anche tutte quelle applicazioni che fanno fatica ad arrivare su App Store a causa delle limitazioni nelle politiche di pubblicazione abbastanza restrittive imposte da Apple. Vi ricordiamo che il Jailbreak invalida la garanzia del telefono e che non è privo di rischi di rottura del telefono, quindi fatelo esclusivamente a vostro rischio e pericolo.  

Steve Jobs a Game Changer?

Amate Steve Jobs? Lo odiate ? Volete sapere "tutto" sulla sua straordinaria carriera, dalla fondazione di Apple al lancio di iPad? Non potete perdervi questo speciale di Bloomberg TV (durata 45 minuti9. 
E' una lettura totalmente positiva della vita e della figura di Steve Jobs, per cui se siete tra i critici dell'egocentrico CEO Apple non troverete probabilmente nulla di interessante.