Rubrica TechnoloGeek - Vol 16

Tutte le novità della settimana per il mercato Mobile e Hi-Tech

rubrica TechnoloGeek - Vol 16
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

TechnoloGeek: come districarsi in mezzo a tutte le novità, le news i prodotti che giornalmente appaiono su internet e nei negozi? Everyeye vi viene in aiuto con questa nuova rubrica settimanale in cui raccoglieremo per voi tutto lo scibile tech oriented apparso in Rete (ma anche nel mediaworld sotto casa) negli ultimi sette giorni.

iPad2?

Sebbene si scontrino ancora con le certezze di molti, i nuovi rumor sulle caratteristiche principali di iPad2 si fanno più insistenti. Riguardano ancora la presenza di una porta Usb, di uno schermo con una migliore risoluzione ed una nuova tecnologie touch, nonchè la presenza di due webcam per la compatibilità con FaceTime e una scocca più leggera e sottile. Ma andiamo con ordine. La fonte prima di tutto: si tratta del Economic Daily News Paper, che azzeccò tra i primi l'esistenza del primo iPad, ma che sbagliò totalmente la previsione dell'arrivo di una versione a 7 pollici del tablet Apple. Pare dunque che la finestra di lancio del nuovo prodotto sia il primo quarto del 2011, e che il nuovo display, oltre ad essere più definito, porterà con se novità anche nella tecnologia touch. Verrà forse aggiunta la capacità di riconoscere, oltre che il tocco delle dita, anche quello di uno stilus? O la possibilità di riconoscere vari livelli di pressione? Sarebbero caratteristiche che aumenterebbe di molto la produttività dell'iPad nelle applicazioni di disegno o che necessitano di una maggiore precisione dell'input. Secondo altre fonti la possibilità che sia inserito un connettore USB è un'eventualità molto remota, ma su questa possibilità potrebbe pesare la famosa direttiva europea sui caricabatterie (che dovrebbero diventare tutti con presa universale, per essere venduti in Europa). Staremo a vedere.

Android World

Anche il Galaxy Tab è un grande successo
Il Galaxy Tab sembra essere stato ben accolto sul mercato: Samsung ha dichiarato a Korea Herald di aver venduto 600 mila unità in tutto il mondo in un mese. Di recente la compagnia ha confermato di voler raggiungere un milione di dispositivi venduti entro la fine dell'anno, un obiettivo non troppo lontano se riuscirà a mantenere questo ritmo. Il tablet da 7 pollici con Android è stato lanciato a metà Ottobre in occidente, e solo in Corea ha toccato le 30.000 unità vendute. Ma il successo del Galaxy Tab dipenderà in futuro essenzialmente dalla mercato concorrenziale: al momento il tablet Samsung rimane sulla piazza una delle poche alternative all'iPad di Apple da cui differisce anche per il form factor (7 pollici) e per possibilità di essere utilizzato per telefonare. Ma l'annunciato arrivo di nuovi concorrenti potrebbe cambiare le carte in tavola.

HTC Desire Z disponibile grazie a Mediaworld a 559€
Mediaworld ha da poco messo in vendita sul suo sito ufficiale l'HTC Desire Z al prezzo di 559€. Il nuovo smartphone HTC è dotato di tastiera QWERTY a scorrimento e monta il sistema operativo Android 2.2 Froyo. La sua caratteristica principale è il processore da 800 MHz unito a 512 MB di RAM , uno schermo touchscreen capacitivo da 3,7" con risoluzione WVGA 480x800 pixel. La memoria interna è di 1,5 GB, espandibile tramite microSDHC fino a 32GB. il Desire Z è' inoltre dotato di una fotocamera da 5.0 Megapixel con autofocus e flash led in grado anche di registrare video in 720p di definizione. Il telefono dispone di connettività HSDPA, Wi-fi, Bluetooth e GPS. Il telefono è dotato anche di sensore di gravità, sensore di luminosità, bussola digitale e una serie di software integrati come Facebook, Flickr, Youtube e Twitter.
Windows Phone 7
Microsoft ha dichiarato che al momento 15000 sviluppatori lavorano su applicazioni per Windows Phone 7: una crescita dell'80% rispetto al mese di Settembre. "Stiamo entrando nel fine settimana più importante dal punto di vista commerciale (negli USA, per la festa del ringraziamento), e abbiamo toccato le 3000 applicazioni e giochi pubblicati per Windows Phone 7" ha affermato il senior director del Mobile Platform Services Product Management Todd Brix. "Certamente questo è solo il riscaldamento. Per Natale la community degli sviluppatori pubblicherà software davvero interessanti per il nostro nuovo sistema operativo."
Nonostante questi numeri positivi, i dati di vendita hanno mostrato come il nuovo sistema operativo di Microsoft per smartphone abbia riscontrato alcune difficoltà nel periodo di lancio, vendendo solo 40,000 unità al day-one, rispetto ad una campagna marketing da 100 milioni di dollari. Qualcuno ha ironizzato sul fatto che di Windows Phone 7, ci siano più sviluppatori che utenti, oggi come oggi.


Sono i videogiochi le applicazioni più popolari su Windows Phone 7
L'agenzia di analisi Distimo nel suo ultimo reportage ha confermato che i videogiochi occupano la top 10 delle applicazioni più scaricate per Windows Phone 7, per un ammontare complessivo del 40% di tutti di download. Da notare la presenza massiccia di titoli in una fascia di prezzo tra i 2,99$ e i 6,99$, un andamento molto differente rispetto all'App Store, dove spadroneggiano le applicazioni ludiche da 0,99$. Tra i videogiochi più apprezzati svettano al momento Bejeweled Live di PopCap Games, Need for Speed Undercover di EA e Flight Control di Namco Bandai.

Symbian
Dopo essere diventato il sistema operativo mobile più diffuso negli Stati Uniti (43,6% del mercato nel Q3 2010) e dopo lo straordinario incremento di vendite (+1309% in un anno, Q3 2009 - Q3 2010), che gli ha permesso di conquistare la seconda posizione a livello mondiale, Android in Asia è riuscito a sorpassare Symbian. Secondo una recente ricerca condotta da GfK, nel terzo trimestre di quest'anno Android avrebbe superato Symbian sia in valore di vendita che in unità; il sorpasso è avvenuto grazie all'aumento del 270% delle vendite rispetto al terzo trimestre del 2009 (1,27 milioni di smartphone venduti nel Q3 2009 e 4,7 milioni nel Q3 2010). Tra il nord e il sud-est asiatico c'è comunque una notevole differenza: nel sud-est asiatico infatti, Symbian rimane sempre al primo posto. Ma quanto durerà questa situazione? Si deve considerare infatti che la Symbian Foundation in questi ultimi mesi è stata soggetta a diversi cambiamenti: Sony Ericsson e Samsung hanno deciso di abbandonare questa organizzazione e di conseguenza il supporto a questo sistema operativo, il CEO ha rassegnato le dimissioni ed il Symbian è diventato Open Source. Sembra però che i cambiamenti non siano ancora finiti: il nuovo CEO di Nokia ha infatti preso la decisione di chiudere diversi siti riguardanti il sistema operativo Symbian, tra i quali il sito ufficiale della Symbian Foundation. Dal 17 dicembre saranno perciò chiusi i siti symbian.org, symbian.org/cn, symbian.org/jp, developer.symbian.org, developer.symbian.org/cn, developer.symbian.org/jp, horizon.symbian.org, ideas.symbian.org, blog.symbian.org, blogcn.symbian.org, blogjp.symbian.org ed infine le pagine di Facebook e Twitter. Quali saranno le prossime mosse di Nokia per cercare di rilanciare il sistema operativo Symbian?

Nokia X7-00 Un video appare in rete
Un nuovo telefono di Nokia sta arrivando? Cosi' sembra, e dovrebbe essere il nuovo X7-00. Design particolare per questo modello, e le specifiche hardware ancora da svelare (anche se non dovrebbe scostarsi troppo da N8). Dal video si capisce che monterà Symbian ^3, con la novità di 4 home invece delle 3 presenti in N8 ed altri modelli.


Tablet & More

Chrome Os è in arrivo
Google potrebbe rilasciare una beta o addirittura una versione definitiva del suo sistema operativo per netbook entro la fine dell'anno, mentre in commercio potrebbero essere disponibili i primi dispositivi con Chrome OS già da inizio del 2011. A farlo intendere è JT Wang, presidente di Acer, che ha dichiarato che nei prossimi mesi l'azienda potrebbe immettere sul mercato un computer portatile con il nuovo sistema operativo. Secondo altre indiscrezioni non confermate, la stessa Google potrebbe scendere in campo con la realizzazione di un computer portatile ideato appositamente per la sua nuova piattaforma: sembra infatti che la compagnia abbia commissionato a Inventec la fabbricazione di 75 mila netbook con processori Atom. Il ChromeBook, visto l'esiguo numero di dispositivi commissionati, potrebbe essere però distribuito solo ad alcuni clienti scelti e non sul grande mercato. Ma ovviamente il tutto rimane ancora da confermare.

BlackBerry Playbook, fonti lo vedono sul mercato USA a partire da 399$
Il portale Mobility Insider ha anticipato alcune informazioni base per l'atteso tablet BlackBerry PlayBook: il modello da 8 GB e WiFi integrato sarà venduto al prezzo di 399$ negli USA. 499$ sarà invece il prezzo ufficiale per la versione da 16GB, mentre con 599$ si potrà acquistare il Playbook da 32GB. Tutti e tre i modelli sono sprovvisti di modulo 3G. Se questi prezzi venissero confermati, il dispositivo si allineerebbe al suo diretto concorrente, l'iPad di Apple. Il BlackBerry PlayBook sarà commercializzato negli USA nel mese di Febbraio; i modelli 3G giungeranno successivamente, forse in poco prima del lancio di iPad2.


Acer annuncia tre nuovi tablet da 7 e 10 pollici
Acer ha svelato una nuova gamma di tablet PC, composta da due modelli da 7 e 10 pollici con Android e uno da 10 pollici con Windows 7. Il modello più piccolo, 7 pollici con risoluzione 1280x800, 16:10, ha uno schermo full touch capacitivo, dispone di una telecamera frontale ed un processore dual-core. Il dispositivo si potrà connettere via Wi-Fi e 3G. Il modello Android da 10,1 pollici, spesso 13 mm, ha schermo touch capacitivo, Wi-Fi e 3G, un giroscopio, e una porta HDMI con riproduzione video a 1080p. Infine il Tablet da 10,1 pollici con Window 7, spesso 15 mm e dal peso minore di un chilo, monterà un processore AMD next-gen, due fotocamere da 1.3 MP, connettività Wi-Fi e 3G. I tablet Android da 7 e 10 pollici saranno disponibili ad Aprile. Il tablet Windows 7 sarà invece acquistabile nel mese di Febbraio 2011. I prezzi per i dispositivi sono ancora da confermare. Si fa sempre più agguerrita la lotta contro iPad, ricordate: la concorrenza fa bene sopratutto agli utenti!

La banda larga in Europa, arriva dal satellite
Il digital divide è una realtà che non coinvolge solo l'Italia, ma anche numerose località rurali sparse in tutta Europa. Eppure finalmente sembra che il problema stia per essere risolto: è stato infatti lanciato in orbita il satellite Hylas 1, grazie al contributo di molti paesi tra cui anche il nostro, che porterà Internet in tutte le aree dove la cablatura non è ancora arrivata. Hylas 1 nasce dalla collaborazione dell’ESA, l’Agenzia Spaziale Europea, e di Avanti Communications e Eads Astrium, con un progetto dal costo complessivo di 140 milioni di euro. Lanciato dalla base spaziale europea della Guyana francese, il satellite offrirà la copertura internet non solo nei luoghi isolati dell'Italia, ma anche degli altri paesi europei. Il costo per i consumatori del sevizio via satellite partirà con una base di 25 euro mensili. Avanti Communications Group ha fatto inoltre sapere di essere al lavoro per la realizzazione di un secondo satellite, Hylas 2, che entro la primavera del 2012 estenderà la copertura internet non solo in Europa ma anche in Africa e Medio-Oriente