Rubrica TechnoloGeek - Vol 19

Tutte le novità della settimana per il mercato Mobile e Hi-Tech. I rumor su iPad 2 e lo speciale Motorola

rubrica TechnoloGeek - Vol 19
Articolo a cura di

TechnoloGeek: come districarsi in mezzo a tutte le novità, le news i prodotti che giornalmente appaiono su internet e nei negozi? Everyeye vi viene in aiuto con questa nuova rubrica settimanale in cui raccoglieremo per voi tutto lo scibile tech oriented apparso in Rete (ma anche nel mediaworld sotto casa) negli ultimi sette giorni.

Android

Android Event il 2 Febbrario 2011
In queste ultime ore Google sta mandando gli inviti per un nuovo evento che si terrà il 2 Febbratio presso il Googleplex, la sede di Google a Mountain View in California. Il tema principale sarà ovviamente Android 3.0 Honeycomb, la nuova versione di Android realizzata appositamente per i tablet e che abbiamo potuto ammirare durante il Consumer Electronics Show 2011. L'evento, che potrà anche essere visto in streaming all'indirizzo youtube.com/android, sarà un'ottima opportunità per conoscere meglio le nuove caratteristiche di Honeycomb.

OpenOffice Document Reader su Android
Buone nuove per i sostenitori del software opensource. OpenOffice Document Reader, sviluppato dal diciassettenne Thomas Jirout, supporta l'apertura e gestione avanzata dei documenti di testo e fogli di calcolo nei rispettivi formati odt ed ots. L'app permette di accedere a molteplici servizi online di archiviazione e non, come Dropbox e GMail oltre ai classici file browser per recuperare i propri documenti nel formato aperto. Anche se al momento non supporta la modifica degli stessi, caratteristiche che potrebbe arrivare in futuro, si tratta sicuramente di un ottimo applicativo da provare.

Speciale Motorola

Motorola Atrix
Uno degli smartphone candidati ad essere tra i più ambiti quest'anno è lo spettacolare e rivoluzionario: Motorola Atrix 4G. Sebbene ad oggi non sia ancora certa la sua distribuzione sul mercato europeo, ricordiamo le caratteristiche tecniche dell'Atrix: processore dual-core Tegra 2 da 1Ghz, 1 GB di RAM, display touch 4.3 pollici con risoluzione HD, uno scanner di impronte digitali, 16 GB di memoria integrata, due fotocamere, e la possibilità di registrazione di video HD alla risoluzione di 1080p!
Ma le caratteristiche più importanti di questo terminale sono le sue periferiche esterne: è possibile ad esempio utilizzarlo come un vero e proprio laptop collegandolo al Motorola Laptop Dock: dotato di display da 11,6 pollici, tastiera full QWERTY, altoparlanti stereo, batteria 3 celle. Il Motorola HD Multimedia Dock invece è dotato di 3 porte USB ed una porta HDMI, in modo da poter collegare ATRIX ad un monitor, ad un sistema audio e usare mouse e tastiera; Una volta alloggiato il terminale nell'apposita "tasca", avremo per le mani un vero e proprio computer. La particolarità dei dock è quella di essere dotati di un sistema operativo a parte, basato su Linux: tale sistema operativo mette a disposizione dell'utente, ad esempio, una versione di Firefox completa, come quella del vostro Pc di casa, questo comprende il supporto a java ma sopratutto la compatibilità con la tecnologia Flash. Quando in modalità dock station, il telefonino appare come una finestra sul desktop, ed è possibile utilizzarlo per recuperare i dati, telefonare, usare il navigatore ed ogni altra applicazione. Da questo punto di vista ATRIX è davvero un terminale rivoluzionario che presagisce un nuovo futuro per il mondo del computing. L'unico difetto, se vogliamo, è che la velocità e fluidità di utilizzo del terminale in modalità "computer" non è esattamente quella a cui siamo abituati sui desktop della nostra generazione, ma è chiaro che il futuro, sopratutto per chi usa il pc solo per navigare, vedere immagini e video, ed usare facebook, è proprio uno smartphone tuttofare, da collegare alla propria dockstation una volta tornati a casa. La domanda ora è, quanto ci metterà Samsung a proporre una sua soluzione simile? Intanto Motorola ha pubblicato alcuni video promozionali e dimostrativi per ATRIX, che sarà disponibile negli USA a Febbraio, ad un prezzo vociferato di 150$, con contratto di due anni (un prezzo bassissimo che ha stupito tutti). Di seguito i link ai tre filmati.

Video 1 | Video 2 | Video 3

Motorola Xoom
Motorola ha pubblicato su Youtube un nuovo video promozionale per Xoom, il suo primo Tablet dotato di sistema operativo Android HoneyComb 3.0: in arrivo il prossimo 17 Febbraio negli USA al prezzo suggerito di 699$. La clip ci mostra tutte le principali caratteristiche e funzionalità del dispositivo, che offre uno schermo da 10.1 pollici (risoluzione 1280x800), due fotocamere, registrazione video in qualità HD, memoria da 32 GB, supporto ad Adobe Flash Player, riproduzione video Full HD (1080p) con uscita HDMI, connettività tramite 3G, WiFi e supporto alle reti 4G LTE. Motorola prevede inoltre di vendere dai 700.000 agli 800.000 Xoom nel primo trimestre del 2011, numeri che si basano ovviamente solo sugli ordini effettuati ai diversi produttori. Il Motorola Xoom è sicuramente uno dei dispositivi più apprezzati del Consumer Electronics Show 2011 e molti consumatori non vedono davvero l'ora di averne uno tra le mani. Pare che Motorola abbia partecipato attivamente allo sviluppo dell'interfaccia della versione di Android dedicata ai Talbet (HoneyComb appunto) e che quindi, per la gioia di molti, non sarà presente la tanta criticata interfaccia grafica MotoBlur, presente sui vecchi terminali della "vecchia" Motorola. Ovviamente disponibilità e prezzo per l'Europa sono ancora avvolte nel mistero. Il motivo è presto detto, Motorola è ancora molto debole finanziariamente arrivando da una crisi di prodotti e vendite da cui è "virtualmente" uscita con la presentazione di questi due incredibili prodotti che hanno stupito tutti, forse per primi proprio i più temibili concorrenti (Samsung, LG ed HTC su tutte, la prima in particolare che era probabilmente convinta di avere intrapreso la strada del dominio commerciale tra i contender attivi nel regno Android).

Speciale risultati finanziari e nuovi prodotti

LG, il settore telefonia non cresce
Com'è noto, la multinazionale coreana LG è presente in diversi settori dell'high tech. Dai sistemi multimediali professionali, ai condizionatori, ai monitor, alla telefonia. I dati resi noti e relativi all'ultimo trimestre fiscale non sono però molto incoraggianti per la società. Il fatturato è stato di 14,7 trilioni di KRW (9,5 miliardi di €) con un aumento del 9,4% rispetto al trimestre precedente, ma con un calo del 29% rispetto allo stesso trimestre del 2009. La perdita è stata di 256,4 miliardi di KRW (165 milioni di €). Il settore della telefonia mobile vede vendite per 30,6 milioni di unità con un aumento del fatturato del 10,9% rispetto al trimestre precedente ma un calo del 10% rispetto al 2009. La perdita è stata di 180 milioni di €. Il modello più venduto è stato l'Optimus One. Per quanto concerne gli altri settori i risultati sono i seguenti: le TV salgono del 15,8%, i condizionatori del 50,5% e il settore business dell'1,9%. Attualmente la società è il 5° produttore di telefonini e il 2° di TV.

In ogni caso nel 2011 LG pare essere pronta a presentare prodotti più convincenti, tra cui Il primo smartphone dual core, l' LG Optimus Dual (qui un video teaser) ed il futuro Optimus 3D, la cui caratteristica principale è quella di essere il primo telefonino dotato di schermo 3D auto-stereoscopico. La presentazione ufficiale avverrà molto probabibilmente durante il Mobile World Congress 2011, il cui headline è "l'arrivo di una nuova dimensione". Ultima considerazione: Nvida è in procinto di distribuire ai produtti di smartphone una versione 1.5 del chip Tegra 2, pensata esplicitamente per il supporto degli schermi 3D.

HTC cresce del 93% nel 2010
L'anno 2010 sarà davvero da ricordare per l'azienda di Taiwan. La crescita complessiva è stata di uno strepitoso 93%, un dato impressionante. Lo scorso anno, infatti, la società ha venduto 24,6 milioni di telefoni che, se confrontati con gli 11,7 milioni del 2009, si traduce con un aumento del 111% delle vendite. Il tutto ha generato un fatturato di 278,8 miliardi di dollari, pari a 7,08 miliardi di euro. Rapportato ai 144,5 miliardi di dollari (3,67 miliardi di €) del 2009, è un aumento del 93%. Salgono così anche gli utili da 22,6 mld dollari (570 mln €) a 39,5 miliardi dollari (1 mld €) con una crescita del 75%. Per il 2011 la società prevede di incrementare il valore del brand e puntare sempre di più su Android. Nasceranno numerosi modelli di smartphone per concorrere nel mercato della telefonia mobile.

HTC Flyer
Abbiamo scovato in rete le caratteristiche tecniche del tablet che HTC, con un certo ritardo rispetto alla concorrenza, si appresta a presentare al pubblico a Marzo. Denominato Flyer, è un tablet touchscreen da 7 pollici con risoluzione di 1024 × 600 pixel. A farlo lavorare ci penserà un processore Qualcomm Snapdragon MSM8255 da 1 GHz. A contorno fotocamera frontale da 1.3 megapixel e posteriore da 5 megapixel con flash a LED e riconoscimento dei volti, uscita video HDMI, connettività 3G e 4G con supporto alle reti LTE. Il sistema operativo scelto è Android ma non ci sono certezze sulla versione, 2.3 Gingerbread, o molto più probabilmente Android 3.0 Honeycomb.

Sony Ericsson: pessimi risultati nel 2010
Se a Taiwan HTC gongola per i risultati finanziari del 2010, in Giappone Sony Ericsson si fa un esame di coscienza. La società infatti non è cresciuta di un solo punto durante le scorso anno. Sony Ericsson ha venduto 43,1 milioni di telefoni, di cui 9 milioni di smartphone della serie Xperia. Confrontati con i 57,1 milioni di telefoni venduti nel 2009 abbiamo un calo del 25%. Di conto cala anche il fatturato da 6,79 miliardi a 6,29 miliardi di Euro, con un decremento dell'8%. Questo dieci anni dopo la fusione tra Ericsson e Sony, che fece diventare il gruppo uno dei più grandi del mondo. Per il 2011 l'azienda ha promesso un ingente investimento su Android per incrementare la sua quota di mercato attirando sempre più utenti dietro le sue linee. In ogni caso Sony non sta a guardare ed in questi giorni, oltre al Playstation Phone (Xperia Play) ha annunciato PlayStation Suite, una nuova piattaforma che permetterà alla compagnia di pubblicare i suoi videogiochi per dispositivi Android. PlayStation Suite, che sarà inaugurato nel corso del 2011, inizierà la sua attività offrendo ai possessori di smartphone Android titoli PSOne, ma in futuro arriveranno anche nuove produzioni. Sony ha anche pianificato l'apertura di un PlayStation Store per cellulari, dove gli utenti potranno scaricare direttamente i contenuti attraverso i loro terminali Android. PlayStation Suite sarà infine integrato anche in NGP, la nuova console portatile, annunciata in questi giorni durante la conferenza stampa di Tokyo.

Microsoft: Kinect ed Xbox360 guidano i risultati finanziari del secondo trimestre
Microsoft ha reso noti i risultati finanziari del secondo trimestre dell'anno fiscale in corso: l'azienda ha registrato un profitto pari a 6,63 miliardi di dollari sul fatturato record di 19,95 miliardi dollari. A contribuire al raggiungimento di questo traguardo ci ha pensato soprattutto la divisione Entertainment and Device Division, che grazie alla vendita di Kinect e delle Xbox 360 ha guadagnato un +55% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Non si può dire lo stesso invece per il settore Windows e Windows Live in netta flessione con il suo -29%, cifra che fa avvicinare le due divisioni aziendali, separate solo da 1,3 miliardi di dollari di differenza (rispetto i 4,8 miliardi di dollari dell'anno scorso) . Si spiega così ad esempio il perché il keynote di Microsoft abbia riservato un ampio spazio alla Xbox 360 e la scelta della compagnia di rendere il prossimo Windows compatibile con i processori AMR, allargando la futura base di istallazione ai dispositivi mobile e ai tablet PC.

WebOs su HP Topaz
Dai giorni dell'acquisizione di Palm, HP ha fatto ben poco per sfruttare questo splendido sistema operativo, probabilmente perchè i lavori per renderlo competitivo, dal punto di vista software ed hardware, ed una strategia commerciale ragionata, erano di fondamentale importanza per arrive sul mercato in modo vincente, e non confondersi con la pletora di cloni Android che nel 2011 invaderanno i negozi di tutto il mondo. In ogni caso HP ha annunciato un'evento per presentare almeno due Tablet (Topaz ed Opal)che si terrà il 9 Febbraio a San Francisco.

Per il momento siamo in grado di anticiparvi le caratteristiche tecniche dell'HP Topaz: schermo da 9.7 pollici, processore dual-core Qualcomm MSM8660 1.2Ghz, risoluzione 1024×768 pixel con display capacitivo multitouch, 512Mb di RAM, da 16 a 64Gb di HDD ed una batteria da 24Whr. Per quanto riguarda a connettività è presente il modulo WiFi, Bluetooth e supporto opzionale per le reti 3G e GPS. Il processore include la GPU Adeno 220, che permetterà di riprodurre filmati alla risoluzione di 1080p. A questo indirizzo: https://tech.everyeye.it/notizie/le-specifiche-tecniche-dell-hp-topaz-90164.html trovate l'elenco competo delle specifiche tecniche.

Apple World

E' un momento tipico di "calma prima della tempesta" in casa Apple. Arrivati a Febbraio le voci su una presentazione imminente di iPad2 e iPhone 5 si fanno sempre più insistenti, ma di novità vere e proprie, nemmeno l'ombra. Si parla sempre della risoluzione di iPad 2 (prima sarà raddoppiata, poi rimarrà identica, poi subirà un'aumento di 1.5 volte, poi ancora sarà la stessa) così come invariato resta il tormentone sulla presenza o meno di uno slot SD, mentre nessuno da per possibile un'uscita Hdmi. In realtà si tratta di voci abbastanza inaffidabili in quando il perimetro di sicurezza sui prossimi prodotti Apple si è fatto quasi impenetrabile dopo l'incredibile iPhone4 gate dello scorso anno. In ogni caso, la vera ed unica notizia è che Steve Jobs è purtroppo di nuovo malato: alcune voci parlano di un fase di "down" dovuta all'assunzione di farmaci antirigetto che il CEO di Apple assume a causa del trapianto di fegato avvenuto 3 anni fa. Altri parlano di una recrudescenza del tumore, e sostengono, nella migliore delle ipotesi, un suo ritorno sulla scena tra almeno un anno. Di certo non dovrebbe essere presente per annunciare iPad 2. Intanto le voci su un suo possibile successore non si sono fatte attendere, arrivando a suggerire addirittura l'attuale (ormai quasi EX) CEO di Googlem, Eric Schmidt. In ogni caso è arrivata subito la smentita ufficiale.

Passando a notizie decisamente più leggere, un piccolo assaggio di tecnologia futura per i nostri pagamenti arriva da Richard Dohery, direttore di Envioneering Group, secondo il quale i dispositivi iOS di prossima generazione permetteranno di effettuare pagamenti tramite la tecnologia Near Field Communication. L'analista, intervistato da Bloomberg, ha citato alcune fonti vicine agli ingegneri che lavorano nel Campus di Cupertino, ed ha affermato che Apple ha già testato diverse soluzioni con i prototipi dei suoi dispositivi e potrebbe lanciare questo servizio a metà dell'anno. Di certo l'appoggio di Apple a questa nuova tecnologia inciderebbe non di poco sulla sua diffusione non solo in America ma anche in tutta Europa. Immaginate: potrete pagare la spesa, la cena al ristorante o un maglione semplicemente avvicinando il vostro iPhone o iPad al POS del negozio, senza dover portarsi dietro moneta liquida o carte.