Rubrica TechnoloGeek - Vol 22

Tutte le informazioni su iPad 2 e la serrata guerra dei Browser

rubrica TechnoloGeek - Vol 22
Articolo a cura di

TechnoloGeek: come districarsi in mezzo a tutte le novità, le news i prodotti che giornalmente appaiono su internet e nei negozi? Everyeye vi viene in aiuto con questa nuova rubrica settimanale in cui raccoglieremo per voi tutto lo scibiletech oriented apparso in Rete (ma anche nel mediaworld sotto casa) negli ultimi giorni.

Apple

Presentato il 2 Marzo, disponibile dall'11 Marzo e già sold-out in America, iPad 2 è in arrivo in Italia il 25 Marzo. Tutto quello che c'è da sapere su questo nuovo gioiellino, lo trovate nel nostro speciale ed in questa prima parte di Technologeek.

iPad 2: stimate 600.000 unità vendute nel primo week-end
A partire dalle ore 17.00 di New York, le 23.00 italiane, l'atteso successore dell'iPad è in commercio negli Stati Uniti. Già dalle prime ore, si sono registrate diverse centinaia di persone in coda ad attendere l'apertura dell'Apple Store situato nella Quinta Strada di New York. Si stimano, nel primo week-end, tra le 600.000 ed il milione di unità vendute. Apple non riesce a sostenere la domanda, e le vendite online danno come tempi di attesa dalle 2 alle 4 settimane. Il solito incredibile successo di Apple, che sembra ormai inarrestabile, nonostante le fotocamere integrate di iPad2 dal valore di appena 4 dollari.

Le prestazion di iPad2
I ragazzi di Geekbench hanno messo le mani sull'Ipad 2 e hanno eseguito una serie di test interessanti. Dalle loro analisi è risultato che Apple ha underclockato l'A5 a 900 mhz, probabilmente per tenere a bada i consumi. La GPU dual-core PowerVR SGX543MP2 con GLBenchmark restituisce 57,6 fps: 3x rispetto all'iPad di prima generazione e 2x rispetto al Motorola Xoom. Siamo lontani complessivamente dai numeri sbandierati da Apple il giorno della presentazione, tuttavia gli sviluppatori di titoli esistenti sull'iPad, potrebbero triplicare la geometria senza che questo impatti sulle prestazioni dell'iPad 2.

Ed è già tempo di JailBreak
Come facilmente immaginabile, era solo una questione di tempo prima che anche il nuovo iPad 2 venisse violato. La comunità di sviluppo conosciuta come @comex è infatti riuscita ad installare Cydia sul tablet in questione. Alla faccia di iOS 4.3, verrebbe da dire. Secondo quanto riportato da questi sviluppatori tramite Twitter, la corretta procedura sfrutta un nuovo exploit e verrà presto resa disponibile a tutti.

iPhone 5 e iPhone 4 bianco
Intanto i rumor su iPhone5, il prossimo prodotto Apple in linea temporale a dover uscire, tornano a farsi insistenti: secondo alcune indiscrezioni trapelate dall'analisi dell'SDK di iOS 4.3, la prossima versione dell'iPhone dovrebbe essere equipaggiata con la CPU A5. Nel kit di sviluppo di Apple è presente il richiamo a un processore denominato S5L8940, lo stesso presente nella documentazione dell'iPad 2. Ancora nessuna informazione sulla GPU, sarà un dual core come per iPad 2?

Cambio di design
Si vocifera sempre più insistentemente di un possibile cambio di design per iPhone5: secondo un sito giapponese, Apple avrebbe intenzione di abbandonare l'attuale vetro alluminosilicato dell'iPhone 4 in favore dell'alluminio, per una questione di fragilità. Oltre a queste presunte questione strutturali, Apple potrebbe optare per questa scelta così da ridurre il peso del dispositivo e modificare il progetto dell'antenna.
Quel che è certo è che di iPhone5 avremo una versione bianca già al lancio, come avvenuto per iPad2. Ma anche iPhone4 -a distanza di un anno- si potrà acquistare di questo candido colore: Phil Schiller, tramite la sua pagina Twitter, ha confermato l'arrivo della colorazione per questa primavera. Rispondendo alla domanda di un fan Phil ha risposto con la seguente frase: "Ciao Eric. L'iPhone bianco sarà disponibile questa primavera (ed è bellissimo!)." 

Tempo di aggiornamenti per i Browser di tutte le compagnie

Opera 11
E' disponibile per il download dal sito ufficiale la versione 11.01 del browser Opera. Con questo aggiornamento è stato introdotto il supporto per i touchpad multi gesture e la possibilità di installare plugin.

Google Chrome: rilasciata la versione 10 
A poche ora dalla beta, Google ha rilasciato la versione stabile di Chrome 10. Questa versione è dotata del nuovo motore Java Script Crankshaft, che permette un miglioramento prestazionale pari a 2/3 rispetto alla precedente versione stabile. Sono stati corretti centinaia di bug più o meno importanti, dalla sicurezza a bug minori. Tra le novità la tecnologia Sandbox estesa al flash player integrato in Chrome. Tale tecnologia blocca l'eventuale passaggio di dati sensibili tra i contenuti flash caricati in locale e la rete. Chrome 10 presenta oltretutto una nuova interfaccia impostazioni che si presenta come una pagina a schede al posto di un menù pop-up. Aggiunta la possibilità di condividere il link delle impostazioni se si sta cercando di risolvere un problema per qualcuno a distanza. La nuova versione di Chrome è disponibile per Linux, Mac e Windows. La potete scaricare da questo indirizzo o attendere l'installazione automatica in caso di aggiornamenti automatici attivi. Vi lasciamo a qualche video che spiega le nuove funzioni.

Firefox 4, fine della beta.
Con la risoluzione di circa 8000 bug in otto mesi, e il rilascio di 12 beta pubbliche, la quarta edizione di Firefox è ora disponibile in versione di Release Candidate. Il nuovo browser di Mozilla ha un'interfaccia rinnovata ed essenziale, simile a quella di Chrome, e un nuovo engine Javascript che consentirà un caricamento più rapido delle pagine. Ultima, ma non certo per importanza, è l'introduzione del supporto all'accelerazione hardware per i contenuti multimediali fruibili via web.

Addio Internet Explorer 6 (...meno male!)
Nonostante sia ufficialmente defunto da un anno, con tanto di funerale virtuale organizzato da Microsoft, la società di Redmond, per favorire l'abbandono definitivo di Internet Explorer 6, in favore delle versioni più recenti, ha intavolato una nuova iniziativa denominata The Internet Explorer 6 Countdown. Visitando il sito web allestito da Microsoft sarà possibile monitorare la percentuale di utilizzo del vecchio browser in tutte le nazioni del mondo, aspettando, per festeggiare, che la cifra arrivi a 0. 

Androind World

Smatphone Usa: dove non ha potuto Apple, è riuscito Android!
Da molti anni, il mercato degli smartphone negli Stati Uniti è conosciuto per la leadership degli smartphone della canadese RIM con il suo BlackBerry, insuperabili fino a poco tempo fa, anche da parte del colosso di Cupertino; secondo gli ultimi dati forniti da comScore, l'impresa di scalzare dalla prima posizione il BlackBerry è invece riuscita ad Android, il sistema operativo di Google, montato su sempre un maggior numero di terminali.

Android Market sotto attacco da malware
Il Market di Android è stato attaccato dal pericoloso malware DroidDream. Secondo le notizie diffuse da Mountain View, Google ha dovuto bloccare circa 50 tipologie di applicazione contaminate da DroidDream e gli smartphone infettati sarebbero circa 200.000. L'allarme è stato diffuso da Droid Police, neonato sito che si occupa di sicurezza. La preoccupazione è molto alta, dal momento che il malware in questione consentirebbe l'accesso a informazioni sensibili, quali: modello del cellulare, product ID, provider, lingua, paese e user ID. DroidDream utilizza la tecnica dell'escalation dei privilegi di amministrazione per agire, e al momento non si sa se attivi ulteriore codice remoto.

Il Samsung Galaxy Tab 10.1 non subirà alcun ritardo
Nonostante le dichiarazioni rilasciate qualche giorno fa da Lee Don-Joo, vice presidente della divisione mobile di Samsung, la casa sudcoreana fa sapere che il Galaxy Tab 10.1 non verrà modificato e quindi non subirà alcun ritardo. Il vice presidente aveva infatti dichiarato che Samsung avrebbe migliorato alcuni aspetti del nuovo tablet, a partire dallo spessore. La decisione era stata presa dopo la presentazione dell'iPad 2 da parte di Apple, ma, a quanto sembra, Samsung ha infine deciso di non modificare il design del tablet, forse per non dover posticipare troppo la sua uscita. Nessuna nuova informazione sul prezzo che, alla fine, potrebbe risultare più basso rispetto a quello previsto inizialmente. 

Altri Mondi

Il CEO di Hp conferma: dal 2012 tutti i computer Hp useranno anche WebOS
Léo Apotheker, CEO di HP, ha confermato in un'intervista che dal 2012 tutti i computer della società di Palo Alto presenteranno una configurazione dual-boot con WebOS e Windows. L'intento di Hp è quello di sfruttare la sua enorme posizione nel mercato dei computer per attirare sviluppatori. Il market di WebOS conta infatti solamente 9000 apps contro le 300.000 dell'App Store e le 150.000 del Market Android, davvero poche per riuscire a competere con i sistemi operativi di Apple e Google. Al momento non si hanno dettagli se WebOS potrà essere installato su computer prodotti da altre aziende. Il CEO ci tiene tuttavia a precisare che WebOS non cerca la competizione con Windows, ma avrà un ruolo strettamente multimediale. Riuscirà Hp a portare sotto i riflettori il sistema operativo che gli costò 1, 2 miliardi di dollari nel 2010, in seguito all'acquisizione di Palm? Solo il tempo potrà dirlo.  

Nessun Windows per i tablet prima del 2012
Fonti Microsoft molto vicine allo sviluppo del software, affermano che la software house di Redmond non realizzerà un sistema operativo per i tablet concorrente di iOS e Android prima del 2012. I test pubblici sul software inizieranno con partner e clienti alla fine dell'anno, sempre stando alle voci vicine a Microsoft.
Windows 8: ecco perchè scarseggiano le notizie
L'attesa per i primi leak di Windows 8 cresce sempre di più, ma per questa versione del sistema operativo le immagini disponibili in rete sembrano scarseggiare più del solito. La spiegazione è stata data da uno dei tester di Microsoft: in questa fase, ogni sviluppatore usa build firmate con il proprio codice identificativo, così che da Redmond possano tracciarne eventuali usi illeciti.

Nokia e Microsoft: una stretta di mano da oltre 1 miliardo di dollari
Secondo quanto riportano due fonti vicine all'operazione, con le quali il Blumberg Businessweek ha avuto dei contatti, Microsoft pagherà a Nokia più di un miliardo di dollari in 5 anni per sviluppare e promuovere i telefoni basati su Windows. Nokia dal canto suo dovrà versare al colosso di Redmond un compenso monetario per ogni copia di Windows utilizzata nei suoi telefoni. Denaro che Nokia recupererà dai tagli alla ricerca e allo sviluppo software. L'Azienda finlandese, secondo una delle due fonti, avrebbe oltretutto optato per Windows Phone 7 perché essendo un sistema operativo con scarsa penetrazione nel mercato rappresenterebbe un potenziale economico maggiore rispetto ad Android. Nell'accordo sarebbe presente anche la possibilità per Microsoft di sfruttare i brevetti di Nokia e i sistemi informativi geografici della Navteq, società acquistata da quest'ultima nel 2008 per 8,1 miliardi di dollari. 

Forbes si aggiorna: i più ricchi dell'Hi-Tech nel 2010
Al 1° posto della classifica c'e' sempre lui: il fondatore di Microsoft, Bill Gates che nonostante il forte impegno sociale conserva la seconda posizione nella classifica generale con i suoi 56 miliardi di dollari. Via via a scendere troviamo: Larry Ellison (co-Fondatore e attuale Ceo della Oracle) 39,5 miliardi, Larry Page e Sergey Brin (fondatori di Google) 19,8 miliardi a testa, Jeff Bezos (Amazon) 18 miliardi, Azim Premji (Wipro) 16,8 miliardi, Micheal Dell (indovinate?:) ) con 14,6 miliardi, Steve Ballmer 14,5 miliardi, e la new entry Mark Zuckerberg 13,5 miliardi. Steve Jobs non rientra nella top ten, con "soli" 8,6 miliardi di dollari è 110° nel ranking mondiale. OT: in Italia al primo posto c'e' lui, il più amato dagli italiani......Michele Ferrero che, con la sua Nutella, è 32esimo a livello globale con 18 miliardi di dollari. :D 

Motorola Milestone 2, finalmente anche in Italia
Dopo mesi di ritardo, è finalmente arrivato. Motorola ha infatti lanciato ufficialmente in Italia il Milestone 2, un "nuovo" smartphone con QWERTY slide dotato di sistema operativo Android 2.2 Froyo. Ecco alcune caratteristiche tecniche del terminale: display TFT da 3.7" con risoluzione 480x854, processore da 1GHz, 512MB di RAM, memoria interna da 8GB (espandibile fino a 32GB con microSD), fotocamera da 5 megapixel con doppio flash LED (registrazione video in HD a 720p); presenti naturalmente Bluetooth 2.1, Wi-Fi 802.11 b/g/n, A-GPS, jack da 3.5mm e porta microUSB. Il prezzo fissato da Motorola per il Milestone 2 è di 449 €.

LG Optimus Dual in commercio dal 15 marzo
La data di uscita dell'Optimus Dual, fino a questo momento, non è mai stata molto chiara. LG Italia infatti, alcuni giorni fa ha dichiarato che questo terminale, a causa di alcuni problemi legati alla produzione, sarebbe stato lanciato sul mercato con qualche giorno ritardo, ma comunque sempre entro la fine di marzo. Ieri però, su alcuni forum italiani, LG ha confermato ufficialmente che questo nuovo smartphone Android di fascia alta sarà in vendita a partire dal 15 marzo. Il prezzo dell'Optimus Dual, come si sa ormai da diverso tempo, è stato fissato a 499 €. Qualcuno è interessato all'acquisto?

Olivetti Olipad 100: primo video unboxing
Olivetti Olipad, il primo tablet dell'azienda italiana, si mostra in un video unboxing. Pur essendo spinto da Tegra 2 tuttavia il tablet, in alcuni momenti, sembra esitare, probabilmente per via di Android 2.2 e delle features installate. Con eventuali aggiornamenti, non pianificati al momento dall'azienda, il prodotto potrebbe riscuotere un discreto successo date le specifiche hardware abbastanza buone sulla carta, in linea con la concorrenza, e il prezzo aggressivo di 399 euro. Il dispositivo non si fa mancare nulla tra cui il supporto alle reti 3g che solitamente farebbe levitare il costo di un centinaio di euro, ma che in questo caso troviamo incluso nel prezzo.