5G, schermi a 120 Hz, cam e batterie enormi: ecco gli smartphone del 2020

Il 2020 è solo agli inizi ma i primi smartphone top di gamma Android presentati finora indicano dei trend molto chiari.

speciale 5G, schermi a 120 Hz, cam e batterie enormi: ecco gli smartphone del 2020
Articolo a cura di

Come saranno gli smartphone Android che vedremo da qui alla fine dell'anno? Difficile rispondere senza una sfera di vetro che ci mostri il futuro, ma quanto visto finora delinea dei trend tecnologici molto chiari. Il 2020 sarà l'anno degli schermi a 120 Hz, del 5G, delle fotocamere sempre più grandi e numerose e delle batterie sempre più capienti. Come facciamo a dirlo? Basta guardare i primi top di gamma annunciati finora. Questi prodotti di fascia alta sono destinati a rimanere sul mercato fino al prossimo anno, tenendo il passo dei dispositivi che usciranno nei prossimi mesi.
Ecco perché la gamma S20 di Samsung, o i nuovi Oppo Find X2, disegnano un quadro abbastanza chiaro dei trend tecnologici del prossimo futuro, che per ora sembrano lasciare fuori dal mercato di massa i dispositivi pieghevoli.

Cosa ci riserva la telefonia nel 2020?

Samsung ha aperto la stagione dei top di gamma con i nuovi Galaxy S20, al cui vertice troviamo il Galaxy S20 Ultra. Questo modello racchiude al suo interno tutte le migliori tecnologie sviluppate da Samsung, a partire dallo schermo a 120 Hz QHD+. Per ora questo refresh rate è utilizzabile solo in Full HD+ ma la casa coreana ha già annunciato che tramite un futuro aggiornamento sarà possibile aumentare la frequenza anche alla massima risoluzione. Questa caratteristica sembra comune ai top di gamma in arrivo nei prossimi mesi, a cominciare dal prossimo Oppo Find X Pro. Anche Huawei, con il suo P40 Pro, sembra puntare in questa direzione. Stessa cosa per i prossimi OnePlus 8, anche in questo caso il display a 120 Hz dovrebbe far parte della dotazione.
Sembra quindi che il refresh rate elevato sia stato sdoganato anche su smartphone, almeno nella fascia alta del mercato, per una caratteristica che vedremo sempre più spesso nel corso dell'anno.
Altro elemento comune a tutti i top di gamma del 2020 è il 5G. Dai processori Qualcomm a quelli Exynos di Samsung, passando per i Kirin di Huawei, nella fascia alta sembra proprio che assisteremo ad un'ampia diffusione del nuovo standard. Tra display a 120 Hz e 5G sarà interessante osservare quale sarà l'impatto sui consumi, ma la strada è ormai segnata. Non è un caso che la capacità delle batterie stia crescendo sempre di più.

Samsung con il suo S20 Ultra ne utilizza una da ben 5000 mAh, con risultati non proprio eccezionali in termini di autonomia, segno che il consumo energetico degli smartphone è destinato a salire inesorabilmente, almeno nei modelli più avanzati. Il Galaxy S20 Ultra tuttavia dovrebbe rappresentare l'eccezione, i top di gamma in arrivo nel corso dell'anno dovrebbero avere una batteria di poco superiore ai 4000 mAh, come indicato dai leak trapelati finora sui principali smartphone Android.

Ad aumentare di dimensione non saranno solo le batterie, anche le fotocamere sono destinate ad avere sensori sempre più grandi. Xiaomi Mi Note 10 e Samsung Galaxy S20 Ultra hanno portato i 108 Megapixel nella telefonia ad esempio. Anche i moduli fotografici stanno crescendo, per contenere un numero maggiore di cam. Grandangolare, ToF, Macro, gli smartphone hanno sempre più fotocamere, un trend iniziato già lo scorso anno e che sembra ritroveremo anche nei modelli in arrivo nei prossimi mesi.
Ma come si collocano i telefoni pieghevoli nell'evoluzione tecnologica promessa da questo 2020? Con ogni probabilità, anche quest'anno non assisteremo a una diffusione di massa di questi dispositivi, nonostante abbiano un carico innovativo potenzialmente molto elevato. Sembrava che i costi potessero diminuire rispetto ai primi modelli usciti nel 2019 ma i problemi produttivi, aggravati anche dall'attuale emergenza sanitaria globale, non sembrano lasciare molte speranze.