AMD Polaris 30, Vega 20 e Navi: la roadmap di AMD, tra 7 nm e Playstation 5

I rumor vogliono AMD al lavoro su ben tre progetti differenti, per una roadmap di arrivo delle GPU sempre più piena, con Playstation 5 nel futuro.

speciale AMD Polaris 30, Vega 20 e Navi: la roadmap di AMD, tra 7 nm e Playstation 5
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Mentre i gamer e gli appassionati sono in attesa della nuove GPU di NVIDIA, AMD sembra intenzionata a dare una dura battaglia alla casa di Santa Clara. Tra la fine dell'anno e il 2020-21 infatti, i rumor indicano l'arrivo di ben tre diverse famiglie di GPU, almeno una delle quali dotata di un'architettura completamente nuova. Stiamo parlano di Polaris 30, di Vega 20 e di Navi, un trio che, per ora, è tale solo sulla carta. Non sappiamo se queste tre varianti arriveranno effettivamente sul mercato, ma quanto diffuso dal portale Wccftech mostra uno scenario futuro piuttosto particolare per AMD, che potrebbe introdurre per prima il processo produttivo a 7 nm nel mondo delle GPU consumer.

Polaris 30, Vega 20 e Navi

Con l'arrivo delle nuove GeForce GTX 1180-1170 di NVIDIA entro la fine dell'anno, AMD sembra intenzionata a dare subito una risposta. Questa potrebbe prendere il nome di Polaris 30, con le voci di corridoio che danno in arrivo queste GPU entro il Q4 2018. Non dovrebbe trattarsi di una rivoluzione rispetto alle attuali GPU Polaris, quanto più di un update, grazie al passaggio dal processo produttivo FinFET LPP a 14 nm, usato ora, a quello a 12 nm, esattamente come la prossima generazione di schede video NVIDIA. Secondo Wccftech, questo passaggio potrebbe portare a un aumento di prestazioni, grazie soprattutto al livellamento verso l'alto delle frequenze, di circa il 15% rispetto Polaris 20. In questo modo, AMD potrebbe limitare, per quanto possibile, il divario prestazionale con i rivali, che però potranno contare, oltre che sullo stesso processo produttivo, su un'architettura completamente nuova e quasi certamente ben più performante. Un focus marcato sulla fascia bassa, media e medio-alta però potrebbe dare ad AMD qualche vantaggio, visto che NVIDIA dovrebbe concentrarsi, almeno all'inizio del ciclo di vita della sua prossima architettura, solo sulla fascia alta.
Diverso il discorso per le nuove GPU Vega 20, che punteranno dirette alle prestazioni massime secondo i rumor. In questo caso, a dare un boost prestazionale marcato dovrebbero essere il nuovo processo produttivo a 7 nm, già applicato da AMD in ambito professionale nella gamma Instinct, oltre alla presenza delle memorie HBM2. In questo caso, qualche dubbio sull'arrivo di queste GPU è dato non tanto dal processo produttivo, che dovrà comunque trovare spazio all'interno delle catene produttive, quanto più dal prezzo delle memorie HBM2 e dalla loro disponibilità. Se saranno acquistabili in volumi elevati, Vega 20 potrebbe portare un aumento del clock importante rispetto alle attuali GPU della stessa famiglia, oltre a un'efficienza superiore e a un bus a 4096 bit, insieme a varianti con ben 16 GB di memoria. Se tutto andrà come deve, potremmo vedere le GPU Vega 20 nel Q1 2019.
Ma la vera rivoluzione, in casa AMD, arriverà con l'architettura Navi, che andrà a sostituire, almeno a livello potenziale, sia Polaris che Vega. Anche questa basata su processo produttivo a 7 nm (e successivamente 7 nm+), dovrebbe fare il suo debutto nella seconda metà del 2019, almeno con le prime schede entry level. Secondo i rumor, proprio questa sarà l'architettura alla base della GPU della futura Playstation 5, una voce non confermata ma comunque plausibile, visto che la nuova console Sony non dovrebbe arrivare prima del 2020. A differenza di Polaris e Vega, utilizzate in differenti fasce di mercato, Navi dovrebbe adottare un'architettura scalabile, che le consentirebbe di essere impiegata sia nelle schede entry level, sia in quelle più potenti.

I primi modelli ad arrivare sul mercato dovrebbero prendere il nome di Navi 10, utilizzando una nomenclatura simile all'attuale, in arrivo entro la fine del 2019, seguiti da Navi 14: entrambe dovrebbero adottare memorie GDDR6, al posto delle HBM2. Queste saranno impiegate solo in Navi 20, il cui sbarco sul mercato dovrebbe avvenire nel 2020 inoltrato, ma comunque prima del 2021.
Non sappiamo quale di queste varianti sarà montata sulla prossima Playstation, ma sembra che lo sviluppo e l'arrivo sul mercato di Navi sia stato fortemente influenzato dai tempi di arrivo della prossima console Sony, che potrebbe quindi beneficiare di un processo produttivo all'avanguardia, per quanto riguarda la GPU, e di un'architettura completamente nuova rispetto alle proposte attuali di AMD.