AMD Radeon RX 460 ed RX 470 ufficiali: ecco le specifiche complete

Le nuove Radeon RX 470 ed RX 460 sono ora ufficiali e puntano a conquistare il segmento medio/basso del mercato, ancora privo di alternative.

speciale AMD Radeon RX 460 ed RX 470 ufficiali: ecco le specifiche complete
Articolo a cura di

È un'estate davvero calda quella che sta attraversando il mercato delle GPU. Prima la Radeon RX 480, poi la GTX 1060 di NVIDIA, senza dimenticare le proposte di fascia alta GTX 1070 e 1080, che hanno preceduto di poco l'arrivo del periodo estivo. L'offerta di schede video di nuova generazione si sta ampliando sempre di più, a conferma di un 2016 davvero interessante per il settore. Settore che tra poco potrà contare su due nuovi prodotti, appena ufficializzati da AMD, le Radeon RX 460 e 470, destinate al segmento medio e basso del mercato. AMD, a differenza di NVIDIA, ha puntato di più sull'utenza mainstream per le sue GPU Polaris, una scelta che potrebbe rivelarsi vincente, visti i volumi di vendita in grado di muovere questi prodotti. Se con la RX 480 l'obbiettivo era quello di offrire performance di rilievo in Full HD e anche in QHD, con le RX 460 e 470 ci troviamo invece di fronte a GPU con target diverso, quello dei giocatori di MOBA e in generale dei titoli competitivi online, e quello dei possessori di monitor Full HD, che sono una netta maggioranza rispetto alle altre risoluzioni disponibili oggi. La segmentazione operata da AMD sembra tenere molto in considerazione la situazione attuale dell'utenza PC, che nella maggior parte dei casi non è pronta al passaggio a risoluzioni più elevate. La mossa sembra azzeccata, soprattutto per recuperare market share nei confronti della rivale NVIDIA, per due prodotti che potrebbero interessare una folta schiera di utenti.

Le nuove Radeon

I dati diffusi da AMD per le sue nuove GPU partono da un assunto: l'84% dei gamer su PC acquista schede video in una fascia di prezzo dai 100 ai 300 dollari. Ecco perché l'azienda si sta concentrando per coprire al meglio questo range di costo, che NVIDIA per ora non è ancora riuscita ad attaccare in modo incisivo, visto che con la GTX 1060 si è piazzata al suo limite più elevato. La RX 480 è riuscita invece ad abbassare l'asticella del prezzo, proponendo la sua variante d'ingresso da 4 GB intorno ai 250€ allo stato attuale, anche se con la maggiore disponibilità di sample in vendita i prezzi potrebbero scendere ancora un pochino. Né Polaris e né Pascal però hanno fatto per ora capolino al di sotto dei 200€, un segmento di mercato che vede la presenza di molti utenti, che desiderano semplicemente giocare in Full HD ai propri titoli preferiti. Molti di questi non sono nemmeno interessanti ai titoli tripla A, ma utilizzano invece le GPU principalmente per il multiplayer online, con i MOBA e gli FPS competitivi, che spesso non necessitano di molta potenza computazionale per funzionare bene. Nella descrizione delle nuove schede partiamo proprio da quella dedicata agli eSport, ovvero la Radeon RX 460.

I dati rilasciati da AMD mostrano ottime performance in tutti i principali giochi utilizzati negli eSport, con oltre 90 fps raggiunti in titoli come Dota 2, Counter Strike, Heroes of the Storm e League of Legends, senza dimenticare Overwatch. I grafici rilasciati dall'azienda americana, tutti fatti in Full HD, mostrano una media di 102 fps in Dota 2, 170 fps in Counter Strike e 109 in Overwatch, senza dimenticare i 74 fps medi raggiunti in GTA V, gioco scelto per mostrare le capacità della scheda con i titoli in single player. Una slide molto interessante mostra anche uno dei possibili campi di utilizzo di questa GPU, ovvero i notebook: complice il basso assorbimento energetico e le dimensioni contenute del chip, la Radeon RX 460 farà presto capolino anche nelle gaming machine, contribuendo così ad abbassare il prezzo di questi prodotti, da sempre caratterizzati da cifre piuttosto elevate per il loro acquisto. Ma passiamo alle specifiche tecniche, che vedono la presenza di 14 Compute Units, 896 Stream Processors e clock base e boost di 1090/1200 Mhz, con le memorie che lavorano a 7 Gbps sfruttando un bus a 128 bit. Questo permette una potenza fino a 2.2 TFLOPS, Texture Fill-Rate di 57.6 GT/s, Pixel Fill-Rate di 19.2 GP/s e un Memory Bandwidth di 112 GB/s. La memoria RAM a bordo è di tipo GDDR5 e sarà disponibile nei tagli da 2 e 4 GB, con consumi che non supereranno i 75 W. Come si può vedere dalle immagini il design della scheda è piuttosto semplice ma contenuto, particolare che la rende ideale anche per case di piccole dimensioni. Le connessioni comprendono una porta DVI, una Display Port 1.4 HDR Ready e una HDMI 2.0. Decisamente più spinte le specifiche della Radeon RX 470, che si candida a diventare un'ottima alternativa per chi non desidera andare oltre il Full HD. In questo caso troviamo 32 Compute Units e 2048 Stream Processors, contro i 2304 della Radeon RX 480. Le frequenze Base e Boost sono di 926 MHz e di 1.206 MHz, con performance di picco fino a 4.9 TFLOPS. Il bus di memoria è a 256 bit, che permette di raggiungere un Memory Bandwidth di 211 GB/s. Le memorie lavorano più lentamente che nella RX 460, raggiungendo i 6.6 Gbps, con Texture Fill-Rate di 154.4 GT/s e Pixel Fill-Rate di 38.6 GP/s.

Anche qui troviamo le memorie GDDR5, nell'unico formato da 4 GB, con consumi che non dovrebbero superare i 120W. La Radeon RX 470, secondo i dati diffusi da AMD, permette di giocare a più di 60 fps a titoli anche pesanti dal punto di vista grafico, come The Witcher 3, Tomb Raider e Total War: Warhammer, anche in questo caso in Full HD. Nello specifico, i benchmark mostrano 64 fps in Battlefield 4, 107 in Doom, 77 in Fallout 4 e 66 fps medi con Hitman e Total War: Warhammer. Entrambe le schede offrono pieno supporto alle librerie DirectX 12 e Vulkan, oltre alle tecnologie di AMD, come il FreeSync. La disponibilità delle due GPU è fissata al 4 agosto per la RX 470 e all'8 agosto per la RX 460, anche se ci aspettiamo un periodo iniziale con pochi sample disponibili, come sempre accade all'uscita di nuovi prodotti.

AMD AMD continua sulla sua strada, senza inseguire NVIDIA nella fascia alta ma segmentando meglio il segmento medio e basso del mercato, in cui la rivale per ora non ha ancora affondato il colpo. A questo punto una possibile GTX 1050 potrebbe riaccendere la competizione anche nella fascia bassa del mercato, ma nel frattempo AMD ha campo libero al di sotto ai 200€. Ovviamente si tratta solo di una supposizione, perché la casa di Sunnyvale non ha ancora diffuso i prezzi ufficiali per le nuove schede. Considerato che la Radeon RX 480 da 4 GB parte da un costo di 199$, è facile pensare che troveremo la RX 470 a cifre comprese tra i 149 e i 169$, che potrebbero tradursi in circa 200€ in Italia, mentre la RX 460 potrebbe piazzarsi tra i 99 e i 109$, con cifre intorno ai 149€ in Italia. Precisiamo che si tratta solamente di stime, ma il prezzo basso dell’attuale modello di punta non lascia molto spazio per cifre più elevate. Se le prestazioni saranno confermate, la RX 470 potrebbe diventare un’alternativa di ottimo livello per il gaming in Full HD, mentre la RX 460 si configura come la scheda di ingresso della gamma Polaris, capace comunque di fornire ottime prestazioni con i titoli più amati online.