AMD Radeon RX 470 ed RX 460 presentate ufficialmente

AMD ha mostrato due nuove schede Polaris sul palco del PC Gaming Show, una conferenza tenutasi ieri all’E3. Radeon RX 470 ed RX 460 sono state costruite rispettivamente per il gaming a 1080p e per i MOBA, per un ottimo rapporto prezzo-prestazioni.

speciale AMD Radeon RX 470 ed RX 460 presentate ufficialmente
Articolo a cura di

Ieri, alle 20:30 all'ora italiana, si è tenuta la conferenza PC Gaming Show all'E3 di Los Angeles. Chi ha seguito l'evento, trasmesso anche in streaming sul nostro canale Twitch (potete vederne la replica qui), avrà sicuramente assistito alla presentazione ufficiale delle ultime schede grafiche di AMD. Lisa Su ha portato direttamente sul palco della manifestazione due nuove GPU dotate di architettura Polaris: la Radeon RX 470 e la Radeon RX 460. Queste si sommano alla RX 480, presentata qualche settimana fa e pensata per il segmento mainstream e per l'utilizzo con Oculus Rift ed HTC Vive. Le nuove arrivate non hanno proprio lo stesso obiettivo e possiedono degli standard più bassi, che si tradurranno però in un prezzo più abbordabile e in consumi ancora inferiori. Questo però non vuol dire perdere le caratteristiche cardine dell'architettura, come il pieno supporto alle API di basso livello DirectX 12 e Vulkan, oltre ovviamente alla gestione dell'Asynchronous Compute, che dovrebbero essere perfettamente implementati. Le schede arrivano anche con le ultime varianti delle connessioni video, fra le quali segnaliamo l'HDMI 2.0 e la DisplayPort 1.4. Non manca, infine, il decoding hardware H.265 e il supporto all'Ultra HD.

Gaming 1080p e MOBA

La serie Radeon RX mira a trasformare, letteralmente, i computer degli utenti in macchine dall'enorme rapporto fra prezzo e potenza, fornendo prestazioni superiori con prezzi a partire da 100 dollari. Il processo produttivo rimane chiaramente quello a 14 nanometri FinFET, con lo stesso chip di quest'ultima, ovvero Polaris 10. Le tre schede andranno ad occupare differenti segmenti di mercato. La Radeon RX 480 si posiziona per il gaming a 1440p e, come già accennato, per un'esperienza VR "premium". Grazie all'ecosistema VR che AMD sta sviluppando, chiamato Liquid VR, la velocità di calcolo in tali scenari può salire notevolmente. La RX 470 mira invece ad offrire ai possessori un gaming "high definition" senza compromessi. Crediamo che AMD facesse riferimento alla risoluzione Full HD, che dovrebbe quindi essere pilotata a 60 FPS con tutti i titoli. La meno prestante delle Polaris RX 460 si concentra invece sui titoli MOBA come League of Legends o Heroes of the Storm, che in genere sono piuttosto leggeri da processare. Avere un frame rate stabile in tali contesti è però di vitale importanza, in quanto frames per secondo bassi possono portare ad un evidente svantaggio contro gli avversari, i quali riuscirebbero a discernere l'azione in una maniera più rapida. AMD ha fatto sapere che con la RX 460 non dovremmo avere problematiche di questa tipologia.
Raja Koduri, Senior Vice President e Chief Architect del Radeon Technologies Group di AMD ha così affermato: "I consumatori e i giocatori di oggi sono stati lasciati indietro. Attualmente, solo il 16 percento dei giocatori può permettersi delle schede grafiche che forniscono esperienze in realtà virtuale di buon livello. Centinaia di migliaia di giocatori sono stati relegati ad utilizzare delle tecnologie ormai datate. I gamer che impiegano i notebook, poi, sono molto spesso costretti a scendere a compromessi. E decine di milioni possono solo leggere materiale riguardante la VR, senza la possibilità di gustarla da sé. Tutto questo cambierà con le Radeon RX series: piazzeremo hardware da gioco high-end e tecnologie di virtual reality che tutti quanti possono permettersi". L'azienda di Sunnyvale ha quindi a cuore anche gli utenti notebook, che sono forzati parecchie volte ad abbassare i dettagli grafici. AMD dovrebbe mettere a disposizione di questi velocità superiori a quelle offerte dalle console, senza però andare troppo oltre con il TDP. In un PC portatile il dispendio energetico è ovviamente fondamentale, sia per non produrre troppo calore sia per prolungare la durata della batteria in mobilità. La società americana potrebbe persino proporre varianti mobile dotate di nuove memorie, come le GDDR5X o le HBM, e - in questo caso - gli ingegneri ridurranno anche l'altezza dei chip per adattarsi allo spessore di una gaming machine. L'obiettivo di AMD è quello di governare a 1080p e 60 Hz sia i titoli eSport e sia quelli tripla AAA, in base alla GPU scelta.

AMD Purtroppo, le specifiche di Radeon RX 470 ed RX 460 sono ancora ignote e non conosciamo la quantità di memoria a bordo o le velocità di clock. Lisa Su ha però confermato che le tre schede grafiche sono state costruite per servire diverse necessità del mercato, con un price tag che va da 99 a 299 dollari. Questo lascia intendere che AMD presenterà ancora un’altra scheda Polaris, più potente di quelle conosciute sin ora, prezzata proprio a 299 $. Che sia la Radeon RX 490? Possibile, anche se rimane una nostra supposizione.