AMD Radeon RX 5000: Navi ha un nome e un'architettura nuova, addio GCN

Al Computex di Taipei il CEO di AMD Lisa Su ha annunciato importanti novità su Navi, mostrando la nuova architettura in azione.

speciale AMD Radeon RX 5000: Navi ha un nome e un'architettura nuova, addio GCN
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Il keynote di AMD prometteva novità importanti e così è stato. L'intervento del CEO Lisa Su ha aperto l'edizione 2019 del Computex col botto, annunciando ufficialmente le nuove GPU Radeon RX 5000, finora conosciute con il nome dell'architettura alla loro base, Navi. L'importanza di queste GPU è palese, visto che proprio su queste saranno basate le console di nuova generazione, da PS5 a Xbox Scarlett.
Le informazioni non sono ancora molte su Navi, ma sono due gli elementi importanti arrivati dalla conferenza: la data di uscita delle prime schede video Radeon 5000 e l'arrivo di una nuova architettura che va a sostituire l'attuale GCN.

Una GPU tutta nuova

Nelle scorse settimane regnava l'incertezza sull'architettura utilizzata da Navi. In molti ipotizzavano una semplice evoluzione della GCN vista finora, temendo il peggio. La Radeon VII, la prima GPU a 7 nm mai realizzata, utilizza un chip Vega basato proprio su architettura GCN. Il risultato finale, pur apprezzabile in termini di potenza e di versatilità di utilizzo, ha portato consumi elevati, penalizzando così l'efficienza.
Lisa Su, annunciato le Radeon RX 5000, ha fugato ogni dubbio: i chip Navi sono basati su architettura RDNA, che a quanto è emerso finora è completamente nuova. Si tratta di una notizia estremamente positiva, perché conferma che AMD ha iniziato, con Navi, un nuovo corso, che dai primi dati emersi porterà maggiore potenza ed efficienza.
Rispetto a GCN AMD ha annunciato un aumento della potenza di 1.25x con lo stesso clock e di 1.50x a parità di watt per la nuova RDNA. In parole povere, Navi garantisce prestazioni migliori rispetto a Vega a parità di clock e consumando meno energia: se i test lo confermeranno, AMD ha eliminato i principali limiti visti con Vega, un'ottima premessa sia per il mercato PC, che potrebbe avere finalmente delle valide alternative ad NVIDIA nella fascia media e alta, sia per le nuove console, che potranno contare su un'architettura più efficiente.

Le Radeon RX 5000 sono anche le prime GPU ad utilizzare lo standard PCIex 4.0, introdotto con la nuova piattaforma X570 dei Ryzen appena annunciati, e può quindi sfruttare la maggiore banda a disposizione. Durante l'evento è stata mostrata anche una demo che metteva a confronto una Radeon RX 5000 con una RTX 2070, ma non conoscendo il modello utilizzato e il suo prezzo non si possono ancora fare paragoni sensati. Ma è davvero un addio definitivo all'architettura GCN? Lisa Su ha affermato che arriveranno nuove GPU basate su di essa, probabilmente nella fascia bassa del mercato, ma sono ancora tutte da scoprire.
La cosa certa è che AMD è riuscita ad aumentare ancora di più l'interesse verso Navi e l'architettura RDNA, che promette di espandere la possibilità di scelta per i gamer PC ed aumenta il potenziale delle console di nuova generazione. A questo punto non resta che attendere l'arrivo sul mercato delle nuove schede, previsto per luglio.