AMD Radeon Software Adrenalin 2019: tutto sui nuovi driver per il gaming

Siamo stati a Monaco di Baviera per la presentazione dei nuovi driver AMD Radeon Software Adrenalin 2019, un aggiornamento ricco di novità.

speciale AMD Radeon Software Adrenalin 2019: tutto sui nuovi driver per il gaming
Articolo a cura di

AMD si sta preparando per l'arrivo dell'anno nuovo. La Radeon RX 590 con processo produttivo a 12 nm è solo l'inizio di quello che vedremo nel 2019. In vista della tanto attesa architettura Navi, che con ogni probabilità verrà sfruttata da Playstation 5, il canto del cigno dell'architettura Polaris è una GPU solida e performante che supera tranquillamente la rivale NVIDIA GTX 1060.
Chiaramente, però, il software deve andare di pari passo con l'hardware ed è per questo che AMD ci ha invitati in quel di Monaco di Baviera per l'evento di presentazione dei nuovi driver Radeon Software Adrenalin 2019. Le novità introdotte sono diverse e particolarmente interessanti.

Nuove funzionalità

Il focus principale è rivolto alle funzionalità offerte. Quella che salta subito all'occhio è Game Advisor, che fornisce all'utente una sorta di guida per settare al meglio le impostazioni di gioco in base alla configurazione utilizzata. Questo avviene mediante un overlay che compare a destra dello schermo, richiamabile tramite la combinazione di tasti Alt + R e facente da hub in-game per tutte le nuove funzionalità. Nella schermata principale si possono vedere il frame rate medio e la latenza, accompagnati dai relativi grafici.
Da qui si possono effettuare tutti i test del caso e il software fornisce dei consigli specifici che consentono all'utente di godere al massimo del titolo che sta giocando. Potrebbe, ad esempio, suggerirvi di ridurre la risoluzione del display o altre impostazioni video. L'azienda di Sunnyvale ha pensato quindi agli utenti meno smaliziati, che non dispongono delle competenze per settare al meglio le impostazioni dei vari titoli. L'obiettivo è quello di rendere il gaming su PC accessibile a tutti.

In tal senso, i driver Radeon Software Adrenalin 2019 introducono anche Settings Advisor, uno strumento che spiega all'utente a cosa servono le numerose impostazioni disponibili, dal FreeSync al Radeon Chill passando per il VSR. Ovviamente, anche qui il software fornisce i giusti consigli in base all'hardware e consente di sistemare le impostazioni con pochi click.
Molto interessante anche Upgrade Advisor, che esegue un check su tutti i giochi installati e spiega agli utenti i requisiti necessari a farli funzionare. Se, ad esempio, la vostra scheda video non soddisfa i requisiti minimi di The Witcher 3, il software vi consiglierà di effettuare un upgrade. Rinnovato anche l'installer, che ora garantisce un'installazione pulita tramite un semplice click.

La società di Santa Clara ha però pensato anche all'utenza enthusiast, introducendo le varie funzionalità Wattman. I nuovi driver consentono di effettuare in modo semplice l'auto-overclocking di GPU e memoria, andando anche a portare benefici sui consumi grazie all'auto-undervolting. Un'altra grande novità è Radeon Chill, che stando ad AMD è in grado di mantenere basse le temperature e al contempo ridurre i consumi del 20% circa nei titoli supportati.

Non manca anche il supporto al FreeSync 2, mentre il VSR (Virtual Super Resolution) supporta ora i display 21:9 ultra-wide. Da sottolineare il fatto che è stata aggiornata anche AMD Link, l'applicazione per Android e iOS che consente di gestire l'esperienza utente comodamente da smartphone. In particolare, ora potete sfruttarla anche per aggiornare il software e utilizzare i nuovi comandi vocali come "Hey Radeon, fai uno screenshot". Una funzionalità parecchio utile che sicuramente farà piacere agli utenti.

Ma non è finita qui: i driver Radeon Software Adrenalin 2019 portano anche la funzione ReLive, che consente all'utente di catturare dei replay dalla durata di 5-30 secondi. Ovviamente è possibile impostare gli hotkey e la grandezza e la posizione della finestra di registrazione. Non mancano anche uno Scene Editor e il supporto alle GIF (condivisione integrata per gfycat). Inoltre, sono state aggiunte ulteriori impostazioni per gli streaming, ora effettuabili anche in 16:9 e 900p. Oltre a questo, la società di Santa Clara sta puntando anche al mobile.
Infatti, la succitata applicazione AMD Link consente di effettuare lo streaming dei giochi dal proprio PC al proprio smartphone fino alla risoluzione 4K/60fps. Si può quindi giocare in streaming a Far Cry 5 su dispositivi mobili con tanto di supporto a controlli touchscreen e controller Bluetooth. Questa funzionalità si espande anche ai visori standalone per la realtà virtuale. Insomma, AMD sta veramente facendo sul serio con i nuovi driver.

Prestazioni

Ovviamente, l'aggiornamento Radeon Software Adrenalin 2019 incrementa anche le prestazioni lato gaming, anche se il suo focus principale sono le funzionalità. Nel corso dell'evento, si è parlato di un incremento del 15% per i titoli selezionati rispetto ai driver 17.12.1. Ci sono oltre 100 titoli supportati sin da subito, tra cui troviamo Far Cry 5, Forza Horizon 4, Assassin's Creed Odyssey e Strange Brigade.
A quanto pare si tratta dei "driver più stabili dell'industria", stando a quanto affermato da AMD. I miglioramenti cambiano ovviamente di titolo in titolo e vanno dal 6% di Deus Ex: Mankind Divided al 39% di Battlefield V passando per il 15% di Shadow of the Tomb Raider. Nel caso voleste approfondire, vi consigliamo di consultare questa pagina contenente tutte le slide informative.