AMD Ryzen 3000: più core, frequenze elevate e prezzi bassi, tutti i rumor

AMD rinnoverà quest'anno l'intera gamma Ryzen con l'arrivo della serie 3000, la prima a sfruttare il processo produttivo a 7 nm.

speciale AMD Ryzen 3000: più core, frequenze elevate e prezzi bassi, tutti i rumor
Articolo a cura di

Il 2019 è un anno fondamentale per AMD. Sia sul fronte delle GPU che su quello delle CPU, la casa americana è pronta ad arrivare con le prime soluzioni basate sul processo produttivo a 7 nm, anticipando sia Intel che NVIDIA, i due leader dei rispettivi mercati. In campo GPU Navi avrà il duro compito di rilanciare AMD nella fascia medio-alta, in quello delle CPU invece l'arrivo della nuova gamma Ryzen 3000 potrebbe dare un ulteriore scossone al mercato, dopo gli ottimi riscontri avuti con i modelli del 2017 e del 2018.
Intel sta faticando parecchio nell'introduzione del processo produttivo a 10 nm e vedere AMD quasi pronta ad arrivare con prodotti appartenenti al nodo produttivo successivo è un segnale importante, non solo per le prestazioni ma anche a livello di immagine. Le prossime CPU Ryzen si preannunciano quindi molto interessanti, soprattutto se le specifiche trapelate finora si riveleranno veritiere.

Più core e frequenze più elevate

La gamma Ryzen 3000 dovrebbe essere composta da ben 10 nuovi modelli, che andranno a coprire tutte le fasce di prezzo, a partire dai 99$ fino ad arrivare ai 599$ della variante di punta. Precisiamo che le specifiche e i modelli trapelati finora non sono ufficiali, per cui i dati vanno presi con la dovuta cautela. Alla base della lineup 2019 dovrebbe esserci i Ryzen 3 3300, 3300X e 3300G. Tutte e tre le soluzioni dovrebbero offrire 6 Core e 12 Thread, le differenze vanno ricercate nelle frequenze di clock e nella presenza di una GPU integrata. I Ryzen 3 3300 e 3300X non ne hanno una, in questo caso la sigla X viene utilizzata per indicare la presenza della tecnologia XFR, che apporta un overclock automatico alla CPU per ottimizzare le prestazioni.
Il primo dovrebbe avere un clock base di 3.2 GHz e uno boost di 4 GHz, che diventano 3.5-4.3 GHz per la variante X. Il Ryzen 3 3300G invece sarà un'APU con GPU integrata, con frequenze dai 3 ai 3.8 GHz. Il TPD per il modelli X e G dovrebbe essere di 65W, contro i 50W dell'entry level, con prezzi a partire da 99$ fino ai 129$.

Passando alla fascia media troviamo i Ryzen 5 3600, 3600X e 3600G. Anche in questo caso è possibile riconoscere le differenze tra questi processori dal suffisso, come indicato per i modelli precedenti. Il Core Count sale a quota 8 Core e 16 Thread, con frequenze che partono dai 3.6-4.4 GHz per il Ryzen 5 3600 passando ai 4.0-4.8 GHz per il 3600X, con il 3600G dotato di GPU integrata che arriva invece a 3.2-4 GHz. La variante base dovrebbe avere un TDP di 65W e un prezzo di 178$, mentre per le altre due il TDP sale a 95W, con prezzi di 229$ per il modello X e di 199$ per quello dotato di GPU.

Come avvenuto in passato, nella fascia alta AMD non dovrebbe proporre nessuna APU, concentrandosi esclusivamente sulle prestazioni pure. I Ryzen 7 3700 e 3700X punteranno proprio a questo, pur mantenendo prezzi molto interessanti, almeno in teoria. Il numero di core a disposizione aumenta, passando a una configurazione con 12 Core e 24 Thread, con un TDP di 95 e 105 W a seconda della variante. Il Ryzen 7 3700 dovrebbe toccare i 3.8 GHz di base per poi salire fino a 4.6 GHz, mentre il 3700X, grazie all'XFR, dovrebbe partire dai 4.2 GHz per poi salire fino ai 5 GHz, soglia finora raggiunta solo dal migliore processore Intel prodotto finora per il mercato consumer, l'i9-9900K.
Se confermati, i prezzi di queste due varianti potrebbero portare una piccola rivoluzione nella fascia alta: si parla infatti di 299$ per il 3700 e di 329$ per il 3700X. Se pensiamo che l'i9-9900K costa oggi oltre 600€ e ha un numero di core inferiore, possiamo capire come AMD ha in mano due prodotti sulla carta vincenti.

Ma non è finita qui, perché quest'anno potrebbero arrivare sul mercato due modelli ancora più potenti, i Ryzen 9 3800X e 3850X. Entrambi dotati di 16 Core e 32 Thread e con un TDP di 125 e 135 W, questi due processori potrebbero diventare la punta di diamante per il 2019 di AMD. Il 3800X dovrebbe avere frequenze base e boost di 3.9-4.7 GHz, mentre il 3850X potrebbe raggiungere i 4.3-5.1 GHz, un dato incredibile per una CPU dotata di un numero di Core tanto elevato. Con un prezzo di 449$ per il primo e di 599$ per il secondo, questi due modelli potrebbero portare AMD in vetta alla classifica delle prestazioni, anche nel gaming. Il 2019 di AMD potrebbe essere l'anno della svolta quindi, non resta altro che attendere ulteriori conferme sulle specifiche trapelate finora.