Arriva il Super Green Pass: novità e funzionamento del nuovo QR Code

Entrerà in vigore il prossimo 6 Dicembre 2021 il Super Green Pass, anche in zona bianca: vediamo di cosa si tratta e come scaricarlo.

Arriva il Super Green Pass: novità e funzionamento del nuovo QR Code
Articolo a cura di

La stretta attesa e paventata da molti, alla fine, è arrivata. Il Governo Draghi, alla luce dell'aumento dei contagi ha deciso di stringere le maglie e si è affidato a uno strumento che ormai in questi giorni abbiamo conosciuto e con cui abbiamo preso confidenza: il Green Pass del Covid-19 che è entrato in vigore la scorsa estate in tutta l'Unione Europea. Per permettere ai nostri lettori di orientarsi nella babele di Certificati, app, obblighi e simili, abbiamo predisposto questo approfondimento in cui rispondiamo a tutte le domande più frequenti e al contempo spieghiamo come funziona.

Un Super Green Pass per evitare nuovi lockdown

Cos'è il Super Green Pass e chi ne ha diritto?
È stato soprannominato Super Green Pass, ma altro non è che una versione potenziata del QR Code che ormai abbiamo quasi tutti nello smartphone o nel portafogli.
Rispetto al Green Pass normale, il Super Green Pass sarà emesso solo a coloro che hanno completato il ciclo vaccinale o che sono guariti dal Covid-19. Restano quindi fuori coloro che si sottopongono ai tamponi molecolari o antigenici.

Quanto vale il Super Green Pass ed a cosa dà diritto?
Il Super Green Pass entrerà in vigore il 6 Dicembre 2021 e sarà valido fino 15 Gennaio 2021 in zona bianca salvo proroghe previste dal DPCM. Dallo scorso 29 Novembre e senza scadenza temporale è invece attivo anche in zona gialla ed arancione.

In termini di benefici, il Green Pass rafforzato dà accesso a spettacoli, eventi sportivi, bar, ristoranti al chiuso, feste, discoteche e cerimonie pubbliche. Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, nel corso della conferenza stampa in cui ha introdotto e presentato questo nuovo Certificato, ha spiegato che i possessori potranno evitare le restrizioni legate alle zone gialle ed arancioni e potranno avere maggiore spazio di manovra, scongiurando possibili lockdown o altre misure restrittive.

Cosa succede al Green Pass base?
Il Green Pass base resterà comunque disponibile, e verrà rilasciato a chi effettua un tampone molecolare antigenico.
Sempre nel periodo in questione, è stata anche potenziata la Carta Verde base, che dal 6 Dicembre al 15 Gennaio sarà obbligatoria anche per alberghi, spogliatoi per l'attività sportiva, trasporto ferroviario regionale e trasporto pubblico locale.

Su quali trasporti è obbligatorio il Green Pass?
Il DPCM del Governo Italiano ha stabilito che dal 6 Dicembre al 15 Gennaio 2022 il Green Pass sarà obbligatorio per salire sulle metropolitane, ma anche sui treni del trasporto ferroviario regionale oltre che sul trasporto pubblico locale come gli autobus e i tram.
Lo stesso vale anche per i traghetti dello Stretto di Messina e per i collegamenti marittimi da e per le isole Tremiti.

Come si scarica il Super Green Pass?
Nelle FAQ aggiornate dal Governo, viene indicato che coloro che hanno diritto ad ottenere il Super Green Pass non dovranno effettuare alcun download separato.
Se quindi siete vaccinati o guariti, non riceverete un codice QR a parte da mostrare a tutte le attività che richiedono il Green Pass rafforzato. L'Esecutivo specifica che sarà l'applicazione VerificaC19 del Ministero della Sanità a riconoscere in automatico il Super Green Pass. Un aggiornamento di questo client dovrebbe arrivare già nei prossimi giorni.

I sistemi per effettuare il download del Green Pass restano sempre gli stessi: Tessera Sanitaria, SPID, Carta d'Identità Elettronica, così come le applicazioni che continueranno ad essere Immuni e Io della pubblica amministrazione.

Quanto tempo vale il Green Pass?
Novità anche per la durata del Green Pass. Il Consiglio dei Ministri della scorsa settimana, infatti, ha ridotto da 12 a 9 mesi la durata della Carta Verde per i vaccinati.
Tale lasso di tempo va calcolato dal completamento del ciclo vaccinale primario (ovvero dalla seconda dose). In caso di booster (terza dose) la data viene aggiornata dalla somministrazione del richiamo.
Resta invariata la durata del Green Pass per coloro che si sottopongono al tampone antigenico (48 ore) o molecolare (72 ore).