Asus ProArt X670E WiFi, una scheda da creator per i Ryzen 7000

Le nuove CPU Ryzen 7000 sono perfette per la produttività. Perché non puntare su una scheda madre da creator? Ecco la ProArt X670-E di Asus.

Asus ProArt X670E WiFi, una scheda da creator per i Ryzen 7000
Articolo a cura di

Con l'annuncio dei Ryzen 7000, AMD ha raggiunto una nuova pietra miliare nella sua storia, abbandonando non solo il socket AM4, ma anche l'interfaccia PGA con i pin sul retro.
Addio, quindi, alla retrocompatibilità con le vecchie schede madri, in favore di un sistema più semplice e affidabile e che consentisse di aumentare la densità delle connessioni. Nasce così il socket AM5 su interfaccia LGA, accompagnato in questa prima generazione da una nuova serie di chipset capitanata dall'X670E (dove la E sta per Extreme).
Nella nostra recensione dei Ryzen 7700X e 7950X abbiamo dato un'occhiata alle potenzialità dell'architettura Zen4 su tutti i fronti, con dei processori che migliorano in maniera sensibile rispetto al passato ma che si impongono soprattutto lato produttività.
Dare un'occhiata a una delle schede madri più gettonate per i Creator era, quindi, un passaggio obbligato. Ecco la Asus ProArt X670E-Creator WiFi, la scheda per i campioni della produttività.

Asus ProArt X670E-Creator WiFi

Al contrario di quanto osservato nel nostro approfondimento sulla Asus Prime Z790-A WiFi, qui il grosso delle differenze è sotto la scocca, mutuando i canoni estetici della serie ProArt dalle sue precedenti iterazioni. Le linee richiamano fortemente le altre schede madri prodotte sotto questo vessillo, con un codice estetico fortemente riconoscibile seppur con minime differenze.

Esempio lampante di questo discorso è sicuramente il dissipatore del chipset, con la sua placca trasparente a motivi dorati. Concettualmente simile al passato anche la cover I/O, in plastica trasparente fumé impreziosita anch'essa da motivi geometrici dorati.
Tutte le porte di espansione M.2 sono dissipate, così come i VRM, da abbondanti heatsink neri.

Passando agli aspetti puramente tecnici, la ProArt X670E-Creator WiFi è una scheda madre in formato ATX strettamente compatibile con i Ryzen 7000, con 16+2 fasi di alimentazione (70A) e quattro slot per RAM DDR5 con supporto fino a 128 GB, tecnologia OptiMem 2 e overclock tramite EXPO fino a oltre 6400 MHz.

In termini di espansione, gli slot PCIe Gen5 x16 sono ben due, entrambi SafeSlot e compatibili con un utilizzo x16 singolo o doppio x8/x8. In fondo alla scheda trova posto un altro slot PCIe Gen4 da 16 linee.
Gli slot per unità M.2 sono quattro, di cui due Gen5 da 2280, un Gen4 2280 e un Gen4 22110, tutti naturalmente da quattro linee.
Sempre rimanendo in ambito espansione e I/O, sul retro questa scheda supporta fino a undici porte USB, ripartite in due USB4 Type-C (40Gbps), una USB 3.2 Gen 2x2 Type-C, sette USB 3.2 Gen2 Type-A e una USB 2.0 con supporto per BIOS FlashBack.
Completano lo schema una HDMI 2.1 (4K/60) e una DisplayPort 1.4 (8K/60), necessarie per l'utilizzo standalone del processore, dato che i nuovi Ryzen sono tutti dotati di grafica integrata.

Infine, sempre sul retro, trovano posto una Ethernet 2.5Gb, una 10Gb, due terminali per WiFi 6E e tre jack audio da 3,5 mm.
I connettori di espansione per il frontale del case sono due, ovvero uno USB 3.2 Gen2x2 di tipo C con QuickCharge 4+ e uno 3.2 Gen1.

Il profilo appena descritto disegna un quadro piuttosto lampante del tipo di utilizzo che è possibile fare con questa scheda madre, un vero e proprio mostro per il trasferimento dati e l'acquisizione, ma la copertura è completa anche sul fronte del sonoro e della connettività.
Il codec audio scelto da Asus per questa ProArt è il classico Realtek S1220A con amplificazione, anti-pop e schermatura, tutte caratteristiche tipiche di Crystal Sound 3 insieme alla cancellazione del rumore Two-Way AI.
Quanto alla connettività, invece, oltre alle già menzionate porte Ethernet troviamo il pieno supporto al WiFi 6E e al Bluetooth 5.2.

Lato software, troviamo tutto ciò che ci si aspetterebbe da una scheda madre premium di Asus. Il pieno controllo avviene tramite ProArt Creator Hub e i suoi preset sia energetici che di performance, ma anche e soprattutto attraverso l'utilizzo di Armoury Crate, potente centro di controllo con cui ottenere i migliori profili di raffreddamento (Fan Xpert 4), oltre a garantire il costante aggiornamento automatico dei driver e la gestione totale sull'illuminazione RGB con Aura Sync.

La nuova Asus ProArt X670E-Creator WiFi rappresenta una scheda madre ottima per chi è alla ricerca di una piattaforma solida e affidabile per la creazione di contenuti e la produttività, proposta a 510 euro direttamente sul sito ufficiale del produttore ma disponibile anche negli store specializzati.