BLOCKS: lo smartwatch modulare debutta al CES 2018

La versione definitiva del primo wearable componibile arriva al Consumer Electronics Show di Las Vegas con tanti moduli e Android 8.

speciale BLOCKS: lo smartwatch modulare debutta al CES 2018
Articolo a cura di

Dopo una lunga attesa, BLOCKS, il primo smartwatch modulare, è finalmente pronto ad arrivare sul mercato. Questo innovativo wearable, sviluppato da un giovane team inglese, è stato infatti appena presentato nella sua veste definitiva al CES 2018. Un prodotto di cui ci eravamo già occupati nel 2015 che aveva riscosso un incredibile successo su Kickstarter grazie a una campagna di raccolta fondi da ben 1.6 milioni di dollari.
Terminata la fase di sviluppo e test e dopo vari aggiornamenti hardware e software, questo innovativo wearable si presenta ora con design e moduli davvero interessanti. Scopriamo, quindi, nel dettaglio tutte le caratteristiche tecniche del BLOCKS.

BLOCKS: caratteristiche tecniche, software e prezzo

La struttura componibile del BLOCKS è formata da un'unità centrale con una cassa impermeabile in alluminio che ospita il display Amoled rotondo da 1,39" con risoluzione di 400X400 pixel. Core Module in cui è stato anche inserito il SoC Mediatek MTK6580M (un quad core da 1,39 GHz) e un processore secondario per la gestione dei sensori Arm Cortex M4.
Per quanto riguarda la memoria troviamo 512 MB di RAM e 4 GB di storage; non mancano ovviamente WiFi b/g/n, Bluetooth 4.0, microfono, speaker e la batteria da 350 mAh. Accumulatore che dovrebbe garantire un'autonomia di circa un giorno e mezzo.
Passando al software, BLOCKS monta una versione personalizzata di Android 8 standard e non la variante Wear. Software che consente il dialogo con smartphone di Google e Apple e che include anche la possibilità di installare le varie app di Android sviluppate ad-hoc per questo wearable sia da software house esterne che dalla community di BLOCKS. Citiamo ad esempio IFTTT, Amazon Alexa, Philips Hue e app per il controllo di droni e altre ancora. Non mancano 25 watchface già preinstallate con la possibilità per l'utente di crearne di nuove e le tipiche funzioni offerte dagli smartwatch, come la gestione delle notifiche dello smartphone e il monitoraggio dell'attività fisica.Infine non dimentichiamo il prezzo, BLOCKS può essere ordinato sul sito ufficiale scegliendo due opzioni, solo l'unità principale a 259 dollari o il Core Module più vari moduli scelti dall'utente (minimo 4, aggiungendo 140 dollari).

Moduli: uno smartwatch personalizzabile secondo le proprie esigenze

Passiamo ora all'analisi dei moduli, inseriti come maglie all'interno del cinturino. Moduli dotati ognuno di una particolare funzione ed equipaggiati con un sistema di aggancio che consente anche la trasmissione dell'alimentazione e dei dati. Sistema di aggancio Hotswap che permette di aggiungere o rimuovere i vari moduli senza spegnere lo smartwatch.
Il cinturino del BLOCKS può ospitare 4-5 accessori (a seconda della grandezza del polso) e inoltre viene fornito con una piccola fibbia regolabile che consente di adattare l'orologio a ogni utente. Ricordiamo inoltre che questo smartwatch può essere utilizzato anche senza moduli, sostituiti da un normale cinturino fornito nella confezione insieme ad appositi adattatori.

Al momento sono state realizzate varie maglie in plastica contenenti un rilevatore del battito cardiaco, un modulo GPS e un'unità dotata di sensori di pressione, altitudine, umidità e temperatura. Non mancano la torcia e uno "Smart Button" che consente di attivare funzioni e comandi scelti dall'utente; in precedenza era anche stata annunciata una batteria aggiuntiva che verrà resa disponibile più avanti.
Attualmente sono inoltre in sviluppo vari moduli dotati di sistema per l'analisi della qualità dell'aria, NFC e sensori UV. Inoltre BLOCKS sta lavorando con partner esterni per aggiungere altre funzioni come l'analisi della pressione sanguigna e l'autenticazione biometrica. Una piattaforma modulare che sarà anche aperta a tutti gli sviluppatori interessati al progetto grazie al Module development kit che sarà reso disponibile a partire dal prossimo febbraio.