BuddyBank, N26, Hype e Widiba: il mobile banking a confronto

Abbiamo confrontato quattro tra i principali servizi di mobile banking presenti in Italia, analizzando caratteristiche, costi e differenze.

speciale BuddyBank, N26, Hype e Widiba: il mobile banking a confronto
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

L'approdo della tecnologia contactless ed NFC sugli smartphone, associata all'arrivo di piattaforme di pagamento proprietarie di società come Google (Google Pay) ed Apple (Apple Pay), ha portato ad un aumento importante della popolarità dei servizi di mobile banking, che si caratterizzano per costi più bassi e facilità d'uso, in particolar modo tra i giovani. Le soluzioni sono davvero tante e potrebbero sembrare praticamente identiche, ma nascondono delle differenze molto importanti tra di loro. Abbiamo quindi messo a confronto alcuni tra i più famosi servizi oggi disponibili, da Buddybank a N26, per capirne le differenze.

Buddybank

Partiamo da Buddybank, il servizio di Unicredit indirizzato agli utenti iPhone.
Il costo di attivazione è completamente azzerato. La procedura di registrazione avviene online, con riconoscimento tramite webcam da effettuare con un operatore nel corso di una videochiamata.
Nel conto è ovviamente presente una carta di debito prepagata del circuito Mastercard, ma è possibile richiedere anche una carta di credito, al costo di 80 Euro all'anno a cui si vanno aggiungere 10 Euro per l'emissione. Nella versione base non è presente nessun tipo di costo fisso: né di mantenimento, né tanto meno di apertura del conto. Sono però previste commissioni di prelievo sugli ATM di altre banche, 2 Euro per ogni ritiro, mentre negli sportelli del circuito Unicredit è completamente gratuito. Buddybank non prevede nessun tipo di limite di deposito annuale, mentre è previsto un tasso di maggiorazione sul cambio all'estero dell'1,75%.
Fulcro dell'esperienza proposta da Buddybank è il servizio di concierge, che si integra perfettamente con iMessage, che permette di avere un assistente sempre disponibile direttamente nel proprio dispositivo, in grado di assisterci all'estero o in Italia su qualsiasi tipo di problema riguardante il conto. Le risposte sono sempre informali, cordiali e tempestive.
Aspetto da sottolineare è che l'IBAN proposto da Unicredit con Buddybank è italiano, ed è supportato anche Apple Pay. E' possibile passare al piano Buddybank Love, che ha un costo mensile di 9,90 Euro ed include anche la carta di credito, oltre a vari servizi accessori che potrebbero risultare particolarmente utili per coloro che necessitano dei bonifici istantanei, che in questo piano sono gratuiti mentre nella versione base hanno un costo di 2,50 Euro. Buddybank Love estende il servizio conciege anche alle esigenze esterne al conto e permette di prenotare ristoranti, un treno o un servizio. In pratica è come avere un assistente personale che ci aiuta nell'arco di tutta la giornata.

N26

Abbiamo avuto modo di provare anche N26, altra piattaforma di pagamento online molto interessante che è molto simile a Buddybank, con qualche cambiamento però. I costi di attivazione e mantenimento sono gli stessi, così come le modalità di attivazione e la spedizione della carta di debito Mastercard. A differenza di Buddybank però non sono previste commissioni di prelievo su nessun tipo di sportello, ma i servizi accessori inclusi sono inferiori.
N26 infatti fornisce un IBAN tedesco, il che vuol dire che non sarà possibile utilizzarlo per il pagamento di bollettini postali o modelli tributari alla Pubblica Amministrazione, mentre resta immutato il servizio di protezione degli acquisti che utilizza, come Buddybank, 3DSecure, prevedendo l'invio di un SMS sul numero di telefono associato per gli acquisti online.
La carta di debito gratuita supporta i pagamenti contactless tramite Apple Pay e Google Pay, ed anche in questo caso sono disponibili due piani a pagamento. N26 Black ha un costo annuo di 118,80 Euro (9,90 Euro al mese), ed è caratterizzato dalla completa assenza di commissioni sull'uso della carta all'estero, ma garantisce anche l'applicazione di un tasso di cambio puro senza maggiorazioni, a cui si affiancano vantaggi proposti da Allianz, la concessionaria della carta. N26 Metal invece ha un costo di 19,90 Euro al mese ed include, al pari di Black, la spedizione della carta MasterCard Word a cui si aggiungono anche offerte esclusive proposte da partner come IHG, hotels.com, Home24 ed altri.
Attenzione però: è doveroso precisare che il conto base N26, pur senza alcun canone mensile, richiede il pagamento di una commissione dell'1,70% al di fuori della zona Euro. Gratuiti, in tutti e tre i casi, i bonifici europei sia in entrata che uscita, mentre quelli esteri si affidano a Transferwise. Fondamentalmente, N26 è una soluzione ideale per coloro che viaggiano spesso.

Hype

Hype è senza dubbio una delle migliori soluzioni per coloro che hanno la necessità di una carta prepagata alternativa alla classica PostePay. Rappresenta però al contempo anche un servizio di mobile banking, seppur con delle limitazioni importanti.
Concessionaria della carta di debito Mastercard è Banca Sella, che ha lanciato già da qualche anno il servizio Hype, disponibile in due sottoscrizioni. La carta prepagata fornisce agli utenti anche un IBAN italiano, e garantisce prelievi gratuiti da tutti gli ATM.
Altro punto interessante è rappresentato dal fatto che supporta sia Apple Pay che Google Pay, ed il conto può essere interamente gestito dall'applicazione.
La carta, indipendentemente dal tipo di sottoscrizione (di cui parleremo poco sotto) è abilitata alle pre-autorizzazioni, il che vuol dire che può essere usata per la prenotazioni di hotel, viaggi ed auto, ed include anche un programma a premi attraverso vari marchi partner.
Le differenze tra i due piani sono importanti. Hype Plus richiede un canone annuo di 12 Euro (1 Euro al mese), a differenza del conto base gratuito, ma offre anche un importo massimo di ricarica giornaliera di 10.000 Dollari. Cambia anche l'importo massimo di prelievo da ATM, che passa da 250 a 500 Euro, mentre il limite di ricarica annuo è di 50.000 Euro. Per Hype Plus sono anche previsti sconti sul pagamento dei bollettini: il bancario richiede commissioni di 1,99 Euro, lo stesso importo per il premarcato, mentre per il RAV resta ad 1 Euro. Gratuito il MAV. In tutti e quattro i casi il pagamento può essere effettuato direttamente dall'applicazione.
Indipendentemente dal piano, è prevista una maggiorazione sul tasso di cambio estero del 3%, mentre i prelievi, pagamenti online e in negozi e le ricariche sono completamente gratuite.
Sono garantiti anche gli scambi P2P tra hyper, senza alcuna commissione. Come accade per le altre due soluzioni che vi abbiamo elencato poco sopra, la richiesta per ottenere la carta avviene esclusivamente online.

Widiba

L'ultima soluzione di cui vi parliamo oggi è Widiba, un conto corrente online gratuito per i primi due anni, dopo di che si passa a 5 Euro a trimestre, che si può azzerare con l'accredito dello stipendio o pensione, o comunque non inferiore ai 600 Euro al mese. E' anche possibile azzerare lo stesso canone garantendo una giacenza media trimestrale non inferiore a 5.000 Euro. L'apertura del conto è completamente gratuita, così come la spedizione del bancomat, che fa parte del circuito Mastercard.
I prelievi sono gratuiti per gli importi superiori ai 100 Euro in Italia ed Area UEM, mentre al di fuori di tale area hanno un costo di 2 Euro. Non si tratta certo di una carta conveniente per coloro che sono soliti viaggiare, quindi. Widiba supporta pagamenti contactless, oltre che Apple Pay e Google Pay invece sono perfettamente utilizzabili. Il conto può essere gestito attraverso l'applicazione e fornisce anche IBAN italiano.
I clienti possono anche scegliere di richiedere la carta di credito attraverso il sito web, tra tre soluzioni: la Classic, che richiede un plafond mensile di 1.500 Euro, la Gold con deposito di 5.000 Euro e la Oronero da 10.000 Euro. Le carte di credito sono convenzionate con i circuiti Mastercard o Visa. Come le altre tre proposte, l'apertura del conto avviene esclusivamente tramite web, con una procedura semplice ed immediata.