INTEL

Cyberpunk 2077: come giocarlo con un Cyberdeck degno del miglior Netrunner

Per godersi appieno tutte le meraviglie di Cyberpunk 2077 occorre un PC potente e bilanciato. Scopriamo insieme la migliore configurazione di fascia alta.

Articolo a cura di

Finalmente il momento è giunto, dopo una lunga e logorante attesa gli avventurieri cibernetici di tutto il mondo possono lanciarsi alla ricerca della gloria (o della dannazione) eterna in Cyberpunk 2077, il nuovo kolossal sci-fi targato CD Projekt RED. Il gigantesco GDR dello studio polacco segna una linea di demarcazione tra le produzioni del passato e quelle della cosiddetta next-gen, imponendosi inevitabilmente come nuovo benchmark per i titoli che verranno.
Come egregiamente raccontato nella nostra recensione di Cyberpunk 2077 (a cura di Alessandro Bruni) le tentacolari strade di Night City possono offrire "un vero spettacolo multisensoriale" grazie alle capacità del nuovo RED Engine 4, un motore grafico in grado di restituire un sistema di illuminazione di altissimo livello accompagnato da effetti volumetrici e riflessi che incidono incredibilmente sull'esperienza di gioco generale.
Poi c'è il ray tracing che certo può innalzare l'asticella ancora più in alto, ovviamente a patto di avere un sistema in grado di elaborare in tempo reale la grande mole di calcoli richiesti dalle sfavillanti atmosfere al neon che pervadono i futuristici e decadenti quartieri della città. Cerchiamo allora di capire insieme qual è la migliore configurazione PC per giocare a Cyberpunk 2077.

Cyberpunk 2077: configuriamo il miglior Cyberdeck sul mercato

Come dichiarato da Fabian Mario Doehla, sviluppatore di CD Projekt RED, Cyberpunk 2077 è un gioco talmente articolato e complesso da riuscire a mettere in difficoltà qualsiasi moderno PC da gaming: "Molte persone non sembrano capire che questo gioco può mettere in difficoltà tutti i PC se si esagera con le opzioni grafiche. Non ci sono tanti altri giochi recenti in grado di fare una cosa simile". Insomma, per godersi appieno le avventure di V occorre una configurazione dinamica, bilanciata e potente: date le premesse non resta che fare affidamento sulla decima generazione di processori Intel, una serie di CPU in grado di spremere fps da ogni angolo di Night City, per un PC che può agilmente sostenere i 1080p a framerate elevati con ray tracing attivo e di aspirare al 4K grazie all'aiuto delle moderne tecniche di rendering come DLSS.

Un Cyberdeck degno del miglior Netrunner non può quindi che poggiare le basi su una CPU capace di sostenere grandi carichi di lavoro senza problemi di sorta e al giusto prezzo, l'Intel Core i7-10700K. Il chip di decima generazione della famiglia Comet-Lake S può fare affidamento su ben 8 core e 16 thread con tecnologia Hyper Threding che, partendo da una frequenza base di 3.80 GHz, può arrivare fino a 5.10 GHz grazie al supporto del Turbo Boost Max 3.0 e del Thermal Velocity Boost che indirizzano le operazioni di calcolo più pesanti sui due core più performanti senza tuttavia aumentarne il voltaggio.
Maggiori cicli di clock portano inevitabilmente a temperature più alte: per questo motivo Intel ha implementato una particolare soluzione che ottimizza il controllo termico grazie all'utilizzo del Thin Die STIM. Un cooler a liquido come il Corsair Serie H115i RGB Platinum da 280 mm calmerà definitivamente i bollenti spiriti del sistema.

Per sfruttare appieno le potenzialità del processore Intel occorre una scheda madre dotata di socket LGA 1200 come la Asus ROG Strix Z490-E Gaming che grazie al chipset Intel Z490 supporta tutte le funzionalità delle CPU, garantendo al contempo temperature contenute, una connettività completa e la compatibilità con memorie RAM fino a 4600 MHz.
Proprio per queste ultime il nostro consiglio è quello di puntare sulle ottime ed economiche HyperX Fury DDR4 nel taglio da 16 GB a 3200 MHz. Dato lo spazio di archiviazione richiesto da Cyberpunk 2077 ed il continuo streaming di dati di cui necessita la scelta obbligata ricade su un buon SSD NVMe da 1 TB come il WD Black SN750 con dissipatore, pienamente compatibile con il protocollo PCIe 3.0 e dotato di un'ottima velocità in lettura e scrittura.

Sul fronte grafico invece non possiamo che indirizzarvi sulle nuove GPU sviluppate e prodotte da NVIDIA: se volete ridurre i compromessi ai minimi termini e godere di tutti i vantaggi del ray tracing (e credeteci, Night City merita di essere vista sotto questa luce) la NVIDIA GeForce RTX 3080 Founders o la variante custom Asus ROG Strix RTX 3080 con 10 GB di VRAM fanno al caso vostro (a patto di riuscire a reperirne una ad un prezzo decente dati i tempi che corrono!). Un buon alimentatore modulare con certificazione 80 Gold Platinum come il Corsair HX850 da 850 watt garantisce infine il giusto carico di potenza con la dovuta sicurezza. Per concludere il case, una componente che risponde ad esigenze tecniche, estetiche e per qualcuno anche economiche: noi vi consigliamo un case bello e spazioso come il Corsair Carbride Series 275R che può ospitare agilmente tutte le componenti lasciando all'occhio la sua parte. Ricapitolando, la nostra configurazione si basa su processore Intel ed è composta da:

CPU: Intel Core i7-10700K 369 Euro + Corsair Serie H115i RGB 144 Euro
GPU: Asus ROG Strix RTX 3080 10 GB 950 Euro
MB: Asus ROG Strix Z490-E Gaming 330 Euro
RAM: 16 GB HyperX Fury DDR4 3200 MHz 79 Euro
SSD: WD Black SN750 1 TB con dissipatore 206 Euro
Alimentatore: Corsair HX850 182 Euro
Case: Corsair Carbride Series 275R 79 Euro

Se volete saperne di più su tutte le caratteristiche e le funzionalità della decima generazione di processori Intel Comet Lake-S vi ricordiamo che potete trovare il nostro speciale sulle pagine di Everyeye.