Da DAZN a CR7, fino allo spazioporto italiano: le news tech della settimana

Settimana povera di notizie di rilievo, ma non sono mancate quelle interessanti. Vediamo insieme le news tech più importanti della settimana.

speciale Da DAZN a CR7, fino allo spazioporto italiano: le news tech della settimana
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Siamo nel bel mezzo di Luglio e, come spesso accade in questi casi, le novità dal fronte tecnologico sono davvero poche. É stata una settimana priva di presentazioni ufficiali o eventi in grande stile, in compenso sono arrivati tanti rumor, che hanno contribuito a scaldare gli animi degli appassionati. E' stata una settimana nera per gli operatori italiani, alle prese con i problemi in cui sono incappati Vodafone e soprattutto Tre, con quest'ultima che ha vissuto un martedì nero. Non sono però mancate le notizie interessanti, dalle novità sullo spazioporto italiano a DAZN, vediamo quali.

Lo spazioporto italiano e l'accordo con Virgin Galactic

Entra in gioco Virgin Galactic nel progetto dello spazioporto italiano. Ad inizio settimana, infatti, è stato ufficializzato un accordo tra la società che gestirà lo spazioporto di Grottaglie e la compagnia di Richard Branson, Virgin Galactic.
La stessa Virgin ha firmato a sua volta un accordo con due compagnie italiane che lavoreranno sul progetto nel corso dei prossimi anni. Ai partner già esistenti si aggiunge Altec, una compagnia di proprietà dell'Agenzia Spaziale Italiana, e Siate, che elaboreranno una struttura per la gestione dei voli dello spazioporto, al momento però non sono stati diffusi molti dettagli sul progetto, tanto meno previsioni sul lancio.
"Dal Rinascimento alla moderna scienza spaziale, l'Italia è sempre stata dimora naturale di grandi innovazioni ed idee rivoluzionarie che hanno plasmato l'esperienza umana" ha affermato Richard Branson nella nota diffusa a margine dell'annuncio, a cui ha aggiunto che "credo che la visione dell'Italia, che ha portato a questa collaborazione con Virgin, fornisca un vero impulso, mentre ci sforziamo di aprire lo spazio".

Dazn ed i nuovi talent

La notizia l'avevamo riportata in anteprima qualche giorno fa, ed è divenuta ufficiale nel fine settimana.
DAZN continua a dimostrarsi tra le piattaforme di streaming più interessanti degli ultimi tempi. Il servizio, che trasmetterà Serie A e Serie B a partire dal prossimo mese di Agosto, ha fatto incetta di talenti.
Diletta Leotta, la padrona di casa della Serie B su Sky, è infatti passata ufficialmente a DAZN ma, sorprendentemente, non condurrà il campionato di Serie B, il che ha aumentato ulteriormente le indiscrezioni che vogliono Perform pronta ad utilizzarla come pedina di scambio con Sky, ma la Serie A. Alla Leotta verrà affiancato anche la leggenda del Milan e della Nazionale Italiana, Paolo Maldini, che farà da opinionista nei big match.
"Siamo molto felici di dare il benvenuto a Diletta e Paolo su DAZN e pensiamo formino una grande squadra che piacerà sicuramente agli appassionati" ha commentato James Rushton, CEO di DAZN. "Diletta porterà la sua straordinaria energia nella conduzione, mentre Paolo metterà a disposizione la sua competenza e tutta la sua esperienza. Per la loro fiducia nel nostro progetto, insieme alla loro passione per lo sport, Paolo e Diletta sono la scelta perfetta. Siamo particolarmente soddisfatti di averli sulla nostra piattaforma".

Il ciclone CR7 si abbatte sui social

Non potevamo non menzionare, tra le notizie più importanti della settimana, l'ufficialità del trasferimento del secolo. Cristiano Ronaldo, infatti, è approdato alla Juventus per 117 milioni di Euro ed uno stipendio annuo da 31 milioni. Le ripercussioni di questo trasferimento, però, non sono esclusivamente sportive, ma hanno anche avuto un impatto sul mondo social e della tecnologia. Il sito ufficiale del club di Torino, infatti, è andato ko per quasi 24 ore, a causa dei molti utenti che hanno provato ad accedere per acquistare la tanto agognata maglia del campione portoghese. Alcuni hanno ricevuto come errore "505 - Internal Server Error", mentre altri una pagina bianca che invitava ad attendere un po' prima di poter accedere.
L'affare del secolo è stato anche al centro di non poche discussioni sui social network, su cui abbiamo effettuato un lavoro di monitoraggio già dalla settimana precedente all'ufficializzazione dell'affare. Il boom però si è verificato dopo l'annuncio ufficiale: la Juventus su Facebook ha guadagnato 500.000 like, 1,1 milioni su Twitter ed 1,4 milioni su Instagram, il tutto mentre il Real Madrid ne perdeva quasi 2 milioni. Un vero e proprio esodo da una squadra all'altra.
L'approdo di Cristiano Ronaldo potrebbe avere delle ripercussioni anche sui diritti tv della Serie A, per cui si è ipotizzato l'inserimento di una clausola per tutte quelle compagnie che acquistano stelle, almeno per il futuro.