Ecco quanto consuma l'aria condizionata in auto: consigli per l'uso

Secondo alcuni studi, l'aria condizionata in auto consuma quanto una vettura che viaggia a 56 km/h: ecco i consigli per l'uso.

speciale Ecco quanto consuma l'aria condizionata in auto: consigli per l'uso
Articolo a cura di

L'aria condizionata in auto è indispensabile in questa torrida estate italiana, soprattutto durante i lunghi spostamenti in autostrada. Ormai, sempre più produttori la inseriscono di serie, ritenendolo un optional imprescindibile anche nei modelli più economici. Nonostante questo, i consumi che essa comporta vengono spesso sottovalutati e in molti la mantengono attivata per troppo tempo.
Un team americano del National Renewable Energy Laboratory (NREL) ha voluto quindi fare chiarezza, pubblicando un dettagliato paper che riporta i risultati di una ricerca sulla questione. Si sono poi aggiunti anche alcuni ricercatori della Purdue University di Singapore, che nel loro studio hanno invece cercato dei metodi per ridurre i consumi derivanti dall'utilizzo del climatizzatore in auto.

Quanto consuma l'aria condizionata in auto?

Quando si parla di consumi, ci sono troppe variabili per stabilire un valore fisso. Nonostante questo, il team del NREL ha calcolato che, in media, la potenza necessaria per l'aria condizionata in auto è paragonabile a quella richiesta per far marciare una macchina alla velocità di circa 56 km/h. Questo su un motore tradizionale, con 400 W che comportano una riduzione dell'efficienza pari a circa 0,4 km/L. Si stima che gli Stati Uniti d'America potrebbero risparmiare circa 6 miliardi di dollari all'anno se non utilizzassero l'aria condizionata. Infatti, stando allo studio, gli americani utilizzano la loro auto per circa 249 ore all'anno, consumando 235 litri di carburante solamente per l'aria condizionata. Insomma, numeri importanti che spesso vengono sottovalutati. Per questo motivo, i ricercatori della Purdue University di Singapore ritengono sia importante ridurre i consumi. Innanzitutto, anche aprire i finestrini aumenta i consumi. Infatti, l'aerodinamica delle auto è pensata per viaggiare con i finestrini chiusi, con la vettura che incontra maggiore resistenza quando essi sono aperti.

Oltre a questo, stando a diverse fonti, la Society of Automotive Engineers ritiene che usare l'aria condizionata in autostrada, quindi in condizioni di alta velocità, può persino consumare meno rispetto alla semplice apertura dei finestrini. Altri studi ritengono che la soglia di velocità in cui conviene utilizzare il condizionatore piuttosto che aprire i finestrini sia di 65 km/h. Uno dei consigli più importanti, però, è quello di non esagerare nel diminuire la temperatura, con i ricercatori di Singapore che sostengono come, ad esempio, mantenere i 24 gradi piuttosto che i 20 gradi possa ridurre i consumi del 22% circa.