EcoFlow DELTA 2: la power station portatile con pannelli solari

EcoFlow DELTA 2 è una power station portatile che mira a vari ambiti, dal backup domestico all'utilizzo outdoor e professionale.

EcoFlow DELTA 2: la power station portatile con pannelli solari
Articolo a cura di

Inutile girarci troppo attorno: in questo periodo, il caro bollette è uno dei primi pensieri per un buon numero di persone e non pochi stanno già iniziando a pensare a soluzioni in grado di diversificare le fonti di energia, anche in ambito casalingo.
Un'azienda che sta ragionando sul presente e sul futuro è EcoFlow, che a settembre 2022 ha lanciato la power station portatile DELTA 2. Venduta a un prezzo di 1.199 euro sul portale ufficiale, può rappresentare una soluzione potenzialmente utile sia in viaggio che a casa.

Tra backup, risparmio energetico e indipendenza energetica

I pannelli solari rappresentano, nell'immaginario collettivo, una delle soluzioni più immediate per una rivoluzione green.
Spesso si pensa a costosi impianti che possono richiedere parecchio tempo per recuperare l'investimento, ma in realtà il progresso oggi permette di creare prodotti più economici, che si interfacciano in modo diverso e più trasversale con la vita di tutti i giorni.

DELTA 2, dotato di una capacità di 1024Wh (espandibile tramite batterie esterne fino a 3040Wh) e di un output di 1800W, può essere visto proprio come un biglietto d'ingresso in quest'ottica, in quanto in grado di sostenere, da stime, il 90% degli elettrodomestici, nonché fino a 13 dispositivi in contemporanea. Tranquilli, TV e PlayStation 5 sono inclusi nei calcoli effettuati da EcoFlow, così come c'è X-Boost per alimentare dispositivi fino a 2400W. Tra l'altro, si fa riferimento a 3.000 cicli di ricarica per la batteria, che da stime dovrebbero equivalere a un utilizzo fino a 10 anni, ben diverso rispetto agli usuali 500 cicli che vengono promessi da altri prodotti.
Cosa succede quando viene a mancare la corrente? La funzionalità EPS (Emergency Power Supply) di EcoFlow DELTA 2 imposta subito la modalità batteria, garantendo nuovamente l'energia agli elettrodomestici nell'arco di 30 millisecondi.

Il frigorifero, le luci e tutto l'essenziale rimangono dunque attivi, permettendo di continuare la propria routine.
Alcune stime di autonomia in ambito di backup domestico? 31 ore per un router Wi-Fi, 1,8 ore per il PC e dalle 7 alle 14 ore per il frigorifero. Outdoor, invece, si va da 89 ricariche per lo smartphone a fino a 32 ore di autonomia per il minifrigo, passando per 16 ricariche del computer portatile.

Sul fronte professionale, le stime fanno riferimento a 36 minuti per le seghe circolari e 42 minuti per il trapano elettrico. C'è però una questione su cui chi ha avuto modo di mettere le mani su questa tipologia di prodotti rimane spesso dubbioso: i tempi di ricarica.

È risaputo, infatti, che una ricarica completa può richiedere parecchie ore, essenzialmente anche tutta la classica giornata lavorativa per alcune power station presenti sul mercato.
DELTA 2, però, va in una direzione diversa, mirando a offrire l'80% in appena 50 minuti, così da consentire un utilizzo rapido, ad esempio nel caso di un campeggio organizzato all'ultimo minuto.
La portabilità della power station, che pesa 12Kg e ha dimensioni di 400 x 211 x 281mm, è poi ideale per un utilizzo all'esterno, e permette di alimentare i dispositivi tecnologici anche quando lontani da fonti di energia classiche.
Può certamente scocciare rispondere alle e-mail di lavoro mentre si è lontani dall'ufficio, ma ogni tanto è necessario farlo. Inoltre, c'è l'aspetto intrattenimento: guardare un buon film in famiglia o seguire tutti insieme una partita di calcio mentre si è in campeggio può rappresentare un'esperienza interessante.

La connettività proposta dalla power station va in questa direzione: anteriormente ci sono due porte USB Type-A per la ricarica fino a 18W, due porte USB Type-A aggiuntive e due porte USB Type-C per la ricarica rapida fino a 100W. Sul retro, oltre agli ingressi per i pannelli solari e per l'automobile, fanno capolino quattro prese di uscita CA fino a 1800W, un ingresso di ricarica CA a 1200W e due porte di uscita DC5521. Utilizzando DELTA 2 si può far sparire il timore di rimanere senza autonomia.

Proprio autonomia, o se si vuole indipendenza, è una delle parole chiave della visione di EcoFlow. A qualcuno potrebbe sembrare una situazione che anticipa i tempi, ma in realtà la power station DELTA 2 risulta già collegabile ai pannelli solari di EcoFlow da 110W, 160W, 220W o 400W. L'accessorio meno costoso parte al momento in cui scriviamo da 299 euro sul portale ufficiale.

Un rapido calcolo porta a comprendere che con meno di 1.500 euro è possibile portarsi a casa DELTA 2 e un pannello solare portatile da 110W, che ha tassi di conversione del 23% ed è ripiegabile e impermeabile. Una ricarica, in questo caso, può richiedere dalle 12 alle 24 ore, ma già sfruttando 4 pannelli solari da 110W si scende a un lasso di tempo che va dalle 3 alle 6 ore.

È poi puntando su un pannello solare da 400W, venduto a 1.099 euro, che si può effettuare con una singola unità una ricarica in un lasso di tempo compreso tra 3 e 6 ore. Certo, parlare già di indipendenza energetica può risultare eccessivo, ma i primi passi mossi in questa direzione, che rappresenta un obiettivo importante verso un mondo più sostenibile, sono stati effettuati. Inoltre, soprattutto in ambito outdoor, su cui DELTA 2 punta particolarmente, la questione inizia a farsi non di poco conto.

Per coloro che sono interessati a questo tipo di visione, esistono bundle specifici come quello che vede DELTA 2 abbinato a un pannello solare da 220W, proposto a 1.798 euro.
Siamo però in un periodo particolare, in cui il risparmio energetico sta entrando sempre di più nel dibattito pubblico. È qui che un prodotto come DELTA 2 può potenzialmente presentare benefici a cui un tempo probabilmente non avremmo pensato. La ricarica della power station in momenti in cui l'energia costa meno, per poi sfruttare quanto accumulato nei momenti di picco, è infatti un'idea che sta sfiorando la mente di non poche persone nel bel mezzo della crisi energetica.

Avere, inoltre, una fonte di alimentazione affidabile, magari che mette al centro tempi di ricarica non eccessivi, possibilità di espansione tramite batterie esterne, leggerezza, compatibilità con pannelli solari e ciclo di vita esteso, di questi tempi potrebbe non essere una cattiva idea.
EcoFlow sta cercando di andare in questa direzione col suo portfolio, puntando a rendere tutto più semplice anche mediante delle interessanti funzionalità smart. DELTA 2 supporta, infatti, Wi-Fi e Bluetooth, mentre l'applicazione mobile EcoFlow garantisce opzioni e statistiche a portata di tap.

Ognuno ha una routine diversa e vanno fatti calcoli per ogni singola situazione; tuttavia, se siete o state diventando particolarmente sensibili alla questione energetica o ambientale, potreste voler dare un'occhiata all'intera offerta del produttore, che trovate sul portale ufficiale di EcoFlow.