INTEL

eSport, gaming e streaming: 3 configurazioni per giocare senza compromessi

Scopriamo tre configurazioni per PC da gaming basate sulle CPU Intel di Decima Generazione, ognuna pensata per un utilizzo specifico.

speciale eSport, gaming e streaming: 3 configurazioni per giocare senza compromessi
Articolo a cura di

Assemblare un PC da gaming in grado di soddisfare le esigenze di ogni giocatore non è un'impresa facile. Non basta infatti selezionare il meglio della componentistica presente sul mercato ma occorre combinare ogni singolo hardware in base alle necessità e all'utilizzo previsto, tenendo presente il livello di compatibilità tra i vari pezzi e lasciando una porta aperta ad ogni possibile upgrade.
Tra i vari protagonisti dell'industria del gaming, Intel propone una gamma di processori pronti a rispondere alle più svariate richieste: la decima generazione di chip del colosso californiano, grazie alla consolidata conoscenza del processo produttivo a 14 nm+++ e alle frequenze di picco elevate, può diventare la base per la costruzione di un ottimo PC da gioco. Con un approccio differente dal solito, andiamo allora ad analizzare tre differenti configurazioni indicate per specifiche fasce di utilizzo.

Prima il frame rate: eSports e dettagli medi

Per entrare a pieno regime nel mondo del gaming PC non occorre necessariamente puntare alle componenti più costose e performanti. Si può infatti ottenere una buona media di fps senza compromettere troppo la qualità grafica generale, creando un PC in grado di sostenere le sessioni competitive senza problemi e tutti i giochi a dettagli medi. Un buon punto di partenza sul quale costruire la nostra macchina da gioco è il processore Intel Core i5-10400 di decima generazione, una CPU equipaggiata con 6 core e 12 thread e una frequenza base di 2.90 GHz, che può arrivare agilmente a 4.30 GHz, accompagnata dalla GPU integrata Intel UHD 630.
Il cooler a liquido Corsair Hydro Series H100i PRO RGB può tranquillamente tenere a bada le temperature del chip dando anche un tocco di stile al case. Una scheda madre con socket LGA1200 come come la Gigabyte B460M Gaming HD è la compagna ideale per questo processore (si può tuttavia pensare al chipset Z490 nel caso di un futuro upgrade).

In attesa di conoscere la nuova proposta di NVIDIA per il segmento di fascia media il nostro consiglio è quello di puntare ad una scheda grafica Gigabyte RTX 2060 Super Windforce OC con ben 8 GB di VRAM GDDR6, che permette di sostenere qualsiasi titolo in full HD senza intoppi di sorta.
Con 16 GB di RAM HyperX Fury DDR4 a 3200 MHz e un SSD NVMe Sabrent Rocket da 512 GB la CPU e la GPU non andranno incontro a colli di bottiglia problematici mentre l'alimentatore Corsair TX-650M e il case Corsair Carbride Series 275R vanno a completare il quadro.

CPU: Intel Core i5-10400 + Corsair Hydro Series H100i PRO RGB
MB: Gigabyte B460M Gaming HD
GPU: Gigabyte RTX 2060 Super Windforce OC
RAM: 16 GB HyperX Fury DDR4 a 3200 MHz
SSD: NVMe Sabrent Rocket da 512 GB
Alimentatore: Corsair TX-650M
Case: Corsair Carbride Series 275R

All round senza compromessi: risoluzione, dettagli e fps

I giocatori che non vogliono scendere a compromessi con i dettagli e che intendono godersi tutti i titoli presenti sul mercato a risoluzioni elevate possono impostare la propria configurazione sul processore Intel Core i7-10700K. Si tratta di una CPU della famiglia Come Lake-S che porta in dote ben 8 core e 16 thread con Hyper Threading, frequenza base di 3.80 GHz e un boost record di 5.10 GHz, per un chip sbloccato e sempre pronto all'overclock. Con il MasterLiquid ML360 RGB di Cooler Master tenere a bada gli ardori del piccolo mostro non sarà un problema. Anche in questo caso la scheda madre da accompagnare ai processori Intel di decima generazione deve essere basata su socket LGA1200 ma questa volta il chipset Z490 è obbligatorio, in particolare nella versione proposta da MSI con la Meg Z490 Ace, una mainboard top di gamma in grado di supportare tutte le più recenti funzionalità.

Sul fronte GPU il discorso si complica dato il particolare periodo di transizione in casa NVIDIA: normalmente avremmo puntato su una MSI GeForce RTX 2080 Super Gaming X Trio ma al momento l'opzione più saggia è quella di attendere ancora poche settimane per conoscere prezzi e prestazioni delle nuove custom RTX 3070 e 3080 della famiglia Ampere.
Passando alla RAM 16 GB di DDR4 G-Skill Trident Z RGB a 3200 MHz sono più che sufficienti per un utilizzo ludico senza compromessi. Per finire l'SSD NVMe Samsung 970 Evo Plus da 1 TB, un alimentatore Cooler Master V850 Platinum e case mid tower MasterBox Lite 5 ARGB.

CPU: Intel Core i7-10700K + Cooler Master MasterLiquid ML360 RGB
MB: MSI Meg Z490 Ace
GPU: MSI GeForce RTX 2080 Super Gaming X Trio
RAM: 16 GB DDR4 G-Skill Trident Z RGB a 3200 MHz
SSD: Samsung 970 Evo Plus da 1 TB
Alimentatore: Cooler Master V850 Platinum
Case: Cooler Master MasterBox Lite 5 ARGB

Gaming e Streaming: il top di gamma

Il mondo del gaming su PC può essere declinato in diversi modi e tra le varie esigenze di cui si deve tenere conto c'è anche quella di chi utilizza i videogiochi per creare contenuti, fare live streaming e lavorare.
Serve quindi una macchina potente, in grado di spingere l'acceleratore degli fps mentre sostiene il peso di varie applicazioni in background. Inoltre, in questo particolare contesto Intel mette a disposizione una tecnologia specifica che prende il nome di Quick Sync Video, in grado di sfruttare la potenza di calcolo della grafica integrata per codificare e decodificare velocemente i flussi video, gestendo streaming e registrazioni in maniera parallela e liberando la GPU dal carico di lavoro, il tutto a fronte di una elevata qualità generale. La pietra angolare di tale sistema deve essere perciò un processore che non lascia spazio al compromesso come l'Intel Core i9-10900K di decima generazione, un mostro dotato di 10 core e 20 thread in grado di sostenere frequenze di picco fino a 5.30 GHz grazie al Thermal Velocity Boost, accompagnato da un cooler capace limitare il calore come il Kraken Z73 di NZXT.
Anche in questo caso troviamo il socket LGA1200 della scheda madre ASUS ROG Maximus XII Hero con chipset Z490, con supporto alle RAM DDR4 fino a 4666 MHz. Per la scheda video si punta direttamente sulla nuova architettura Ampere di NVIDIA con la GeForce RTX 3080 Founders Edition (con l'opzione di poter attendere le versioni custom come la ASUS ROG Strix RTX 3080).

32 GB di RAM DDR4 Corsair Vengeance RGB Pro a 3200 MHz sostengono il sistema senza preoccupazione insieme all'SSD NVMe Samsung 970 Evo Plus da 2 TB. L'alimentatore NZXT C850 con certificazione 80+ Gold e il case NZXT H710i vanno a completare questo PC High-End che non teme rivali.

CPU: l'Intel Core i9-10900K + NZXT Kraken Z73
MB: ASUS ROG Maximus XII Hero
GPU: NVIDIA GeForce RTX 3080 Founders Edition
RAM: 32 GB DDR Corsair Vengeance RGB Pro a 3200 MHz
SSD: Samsung 970 Evo Plus da 2 TB
Alimentatore: NZXT C850
Case: NZXT H710i