Speciale Evento educational di Apple: iBook 2.0, iBook Author e iTunesU

Apple introduce le proprie novità per il settore educativo in un evento dedicato

speciale Evento educational di Apple: iBook 2.0, iBook Author e iTunesU
Articolo a cura di

Nella suggestiva location del museo Guggenheim di New York, si è svolto l'evento di Apple dedicato ad un settore che sta particolarmente a cuore all'azienda di Cupertino: quello educational. Per l'evento il nuovo CEO Tim Cook non è salito sul palco, ma lo ha fatto un altro pezzo grosso della società californiana, ovvero Phil Schiller. Assieme a quest'ultimo non è invece mancato sullo stage Eddy Cue, che un anno fa aveva tenuto un evento simile dedicato all'editoria digitale per iPad. Andiamo a scoprire quali sono state le principali novità dell'evento.

iBooks 2.0: l'ebook ridiventa digitale

La prima novità introdotta da Schiller è stata iBook 2.0. L'applicazione per iPad dedicata agli ebook e ai PDF ha subito un sostanzioso aggiornamento delle sue funzionalità anche se esteticamente cambia poco o nulla. Con iBook 2.0 gli ebook, già di per sé digitali, lo diventano ancora di più poiché si arricchiscono di elementi multimediali e interattivi. Si parla di modelli tridimensionali, esercizi, glossari, video, e tutto ciò che gli sviluppatori vorranno inserirci. Ogni elemento non è statico ma può essere ruotato, ingrandito fino ad occupare tutto lo schermo. Con un occhio di riguardo ai libri di testo, sarà possibile sottolineare i punti salienti del testo o creare delle note richiamabili all'occorrenza. Tutti i libri di testo sono collocati in una apposita sezione dello store, Textbooks appunto, per il momento pensato prevalentemente al mercato americano ma pare che sia già disponibile qualche importante titolo anche nella nostra lingua. I libri di testo avranno un costo massimo di 14,99 $ (un prezzo davvero competitivo, soprattutto in Italia) e una volta acquistati potranno essere consultati da qualsiasi dispositivo iOS collegato al proprio account e naturalmente dotato di iBooks. Ovviamente i libri di testo, soprattutto se interattivi, occupano maggiore memoria rispetto a quelli "tradizionali": si parla di un peso compreso tra gli 800 MB e i 2,5 Gb per i più corposi e ricchi di contenuti. Questo è forse l'unico difetto riscontrabile. Ammirabile invece il fatto che il contenuto dei libri possa essere aggiornato continuamente.

iBooks Author: l'editoria con la filosofia di Apple

Apple come al solito pensa a tutto, così ha messo a punto gli strumenti idonei per lo sviluppo degli ebook destinati al suo iBooks 2.0. L'applicazione per poterli creare si chiama iBooks Author ed è disponibile gratuitamente su Mac App Store anche nella nostra lingua e fornisce tutti gli strumenti necessari alla creazione di libri interattivi. Non pensate solo alla possibilità di inserire foto e video, poiché grazie a JavaScript e HTML le possibilità sono infinite. L'applicazione è semplice ed intuitiva in pieno stile Apple. L'App permette di iniziare scegliendo uno dei modelli disponibili e quindi personalizzare la propria opera con immagini, video, widget multi-touch, presentazioni Keynote e tanto altro. Creata la nostra opera digitale, questa potrà essere esportata nella libreria di iBooks, oppure come PDF o ancora potrà essere pubblicata ( dopo l'approvazione di Apple) su iBooksStore e resa a pagamento o gratuita. iBooks Author crea nuove opportunità per gli aspiranti scrittori, per i quali potrebbe rivelarsi un ottimo trampolino di lancio.

Quando iTunes insegna

L'ultima novità riguardante il settore educativo, ma non per questo meno importante, è iTunesU. La sezione di iTunes dedicata al mondo universitario fino ad ora ha contenuto esclusivamente video-lezioni e podcast provenienti dalle più prestigiose università, soprattutto americane. D'ora in avanti iTunesU potrebbe essere definito una sorta di bacheca digitale sulla quale i professori potranno inserivi libri, appunti, schemi, tests, avvisi e notifiche ecc. Altra importante novità è che ora anche gli istituì superiori potranno avere accesso al canale educational del player tuttofare di Apple. Per l'occasione iTunes è stato aggiornato alla nuova versione 10.5.3, la quale permette "di sincronizzare su iPad i libri di testo interattivi di iBooks" creati tramite iBooks Author.
Eddy Cue è salito sul palco per annunciare che attualmente oltre 1.000 università stanno usando iTunesU, per un totale di 700 milioni di download. Viste le interessanti novità i dati sono destinati ad aumentare.

Apple L'educazione e l'editoria stanno cambiando, Apple lo ha capito ed ha agito di conseguenza. Con il rilascio di uno strumento come iBooks Author, e tutte le opportunità che vi sono dietro, assisteremo sicuramente ad un incremento degli ebook disponibili in iBookStore (già su Mac App Store si possono leggere entusiasmanti commenti). Non dimentichiamoci neanche delle opportunità che ha da offire iTunesU che forse potrebbe finalmente decollare in Italia, permettendo la divulgazione del sapere in maniera chiara, precisa e pulita.