Facebook insiste: il Pollice in Giù non è il tasto Non mi piace

Il team dietro il popolare social network insiste sul fatto che il Pollice in Giù che sta testando non sia il pulsante "Non mi piace".

speciale Facebook insiste: il Pollice in Giù non è il tasto Non mi piace
Articolo a cura di

Tra quanto tempo Facebook introdurrà un tasto "Non mi piace"? Stando al team dietro al popolare social network, probabilmente mai. Ciò non significa, tuttavia, che Zuckerberg & Co. non stiano cercando modi alternativi per aiutare gli utenti a esprimere la propria disapprovazione riguardo a un determinato contenuto. Sono state molte le richieste da parte degli utenti pervenute a Facebook nel corso degli ultimi anni in merito a questa specifica funzionalità. Vediamo, dunque, come il popolare social network stia pensando di introdurre un tasto del Pollice in Giù.

Il test di Facebook

Negli ultimi giorni, molti utenti hanno segnalato online di aver visto un pulsante "Non mi piace" in alcuni commenti nei gruppi di Facebook. "Non si tratta di un pulsante non mi piace", ha tenuto a precisare un portavoce di Facebook. Tuttavia, l'utenza e la stampa lo hanno chiaramente catalogato come tale, visto che in questo caso si sta parlando di come poi gli utenti utilizzeranno realmente tale pulsante, che alla fine probabilmente avrà lo stesso effetto di un "Non mi piace". D'altronde, proprio come l'hashtag di Twitter, il pulsante Mi piace è diventato con il corso degli anni una caratteristica peculiare del social network di Zuckerberg. Sin dal "giorno uno" di questo pulsante, gli utenti hanno implorato Facebook di introdurre una controparte "negativa". Il social network ha sempre rifiutato, ricordando quanta negatività si sprigionerebbe dando in mano questo strumento agli utenti del web. Tuttavia, qualcosa sembra essere cambiato in questo ultimo periodo, con i più maliziosi che sostengono che Zuckerberg abbia dovuto inventarsi qualcosa per accontentare gli utenti, visto che ultimamente il suo social network sta perdendo visite.

Il pulsante con il Pollice in Giù che Facebook vuole introdurre, però, è leggermente diverso e proviene da una tradizione nata su Reddit. Il suo scopo, dunque, assieme alla sua controparte "Mi piace", sarebbe quello di consentire agli utenti stessi di gestire moderatamente i post, spingendo i commenti verso l'alto o verso il basso a seconda di quanto una risposta è gradita e quanto pertinente è il commento all'argomento. Infatti, il tasto che probabilmente vedremo presto sul popolare social network è attualmente presente nei commenti dei gruppi e solo per una piccola parte degli utenti negli Stati Uniti. Insomma, questo è perlomeno l'obiettivo di Facebook, ma stiamo pur sempre parlando di Internet e social network, con gli utenti che potrebbero abusare di un tasto "negativo" per diffondere proprio quell'odio che Zuckerberg & Co. stanno disperatamente cercando di evitare. Staremo a vedere.