Fast.com di Netflix consente ora di misurare latenza e velocità di upload

Il sito Fast.com di Netflix si aggiorna e permette ora di misurare la latenza e la velocità della propria connessione.

speciale Fast.com di Netflix consente ora di misurare latenza e velocità di upload
Articolo a cura di

Poco più di due anni fa Netflix ha lanciato FAST.com, un portale che consente di controllare velocemente i parametri della connessione fornita dai provider Internet. Da allora il sito ha acquisito una sempre maggiore popolarità, con il numero di utenti che è raddoppiato negli ultimi sette mesi. A oggi, sono stati eseguiti oltre 500 milioni di test di velocità in tutto il mondo tramite questo strumento. Insomma, è chiaro che il progetto della società statunitense stia andando molto bene e quindi gli sviluppatori si sono adoperati per introdurre nuove funzionalità. In particolare, l'utenza lamentava l'assenza di informazioni molto importanti come quelle relative alla latenza e alla velocità di upload, già implementati da tempo nei servizi della concorrenza, come in quelli di Google e Ookla. Ebbene, ora queste funzioni sono disponibili.

Le nuove funzioni di FAST.com

La stima dell'upload si riferisce chiaramente alla velocità di connessione durante il caricamento di file su Internet, mentre la latenza è il tempo necessario per il passaggio dei dati dal dispositivo a un server e viceversa, fattore che risulta essere molto importante per il gaming. Interessante notare il fatto che quest'ultima viene misurata sia su connessioni unloaded che loaded. La prima è il tempo di "andata e ritorno" di una richiesta quando sulla rete di un utente non è presente altro traffico, mentre la seconda si riferisce invece a quando sulla rete vengono utilizzate applicazioni a uso intensivo di dati. Consideriamo ad esempio un videogioco online. Se siete gli unici utenti sulla rete, il tempo che intercorre tra l'azione di gioco (spostamento o clic del mouse) e la risposta del server corrisponde approssimativamente alla misurazione della latenza unloaded. Tuttavia, se sulla stessa rete e nello stesso momento qualcun altro sta guardando un film in streaming, facendo il backup di foto o eseguendo appunto attività a uso intensivo di dati, il tempo di risposta del videogame corrisponde alla latenza loaded.

I due valori di latenza non dovrebbero essere troppo distanti. Un'ampia differenza può invece causare ritardi quando si usano delle particolari applicazioni (come videogiochi, chiamate video o navigazione sul web) in condizioni di utilizzo intensivo della rete. Per accedere a questi nuovi dati, non vi basterà fare altro che seguire questo link, attendere la fine del test e cliccare su "Mostra altre informazioni".