Final Fantasy XV Windows Edition: alla prova in 4K con una NVIDIA GTX 1080

Square-Enix ha diffuso un benchmark che da un'idea delle prestazioni ottenibili su PC. Scopriamo come funziona e come gira su un computer di fascia alta.

speciale Final Fantasy XV Windows Edition: alla prova in 4K con una NVIDIA GTX 1080
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Il 6 marzo arriverà su PC un titolo molto atteso e che ha avuto un ottimo successo su console. Stiamo parlando di Final Fantasy XV, che con l'arrivo su computer cambia leggermente nome e aggiunge il suffisso "Windows Edition". Non solo un cambio di nome però, anche un corposo update grafico rispetto alla controparte console, possibile grazie alla collaborazione con NVIDIA, che ha seguito da vicino il progetto. Il risultato finale di questo lavoro lo analizzeremo meglio in sede di recensione, oggi però possiamo iniziare a farci un'idea di come gira il titolo su un RIG di fascia alta, grazie al benchmark diffuso nelle scorse ore da Square-Enix, uno strumento molto utile per capiere se il proprio PC è pronto ad accogliere le avventure di Noctis e compagni.

Un approccio diverso

Non è certo la prima volta che l'uscita di un gioco su PC viene anticipata da un benchmark per saggiarne le potenzialità e i requisiti tecnici. In questo caso però l'approccio scelto da Square-Enix è diverso dal solito. Invece che attraverso il frame rate, lo score raggiunto da un PC viene espresso attraverso un punteggio numerico, da applicare poi a una tabella che fornisce così un riscontro più dettagliato sulle richieste hardware. Come vedremo, questi valori vanno presi un po' con le pinze, a meno che il vostro obbiettivo non sia quello di far girare il gioco al massimo del dettaglio in 4K sempre a 60 fps. Obbiettivo molto difficile a giudicare dalle nostre prove, ma con qualche piccolo compromesso, più nel frame rate che nel dettaglio, siamo certi che i giocatori PC potranno godersi il titolo al meglio in Ultra HD.
Ma andiamo con ordine e vediamo i requisiti richiesti per giocare a Final Fantasy XV su PC. Quelli minimi prevedono una CPU Intel i5-2500 o FX-6100 di AMD, insieme a una scheda grafica GTX 760-1050 o una AMD R9 280, 8 GB di RAM e 100 GB di spazio su disco. Decisamente più equilibrati i requisiti consigliati, che prevedono un i7 3770 o un AMD FX-8350, una GPU NVIDIA GTX 1060 con 6 GB di RAM o una Radeon RX 480, il tutto con 16 GB di RAM. Una configurazione che dovrebbe garantire prestazioni di buon livello in Full HD, ma se si punta al 4K serve ben di più. In questo caso, la CPU sale a un i7 7700 o a un Ryzen 1600X, mentre Square indica la GTX 1080 Ti per godere appieno della risoluzione elevata, il tutto condito con 16 GB di RAM e 155 GB di spazio su disco. Una gaming machine di fascia alta insomma, oggi molto costosa a causa del rincaro subito dalle GPU e dalle memorie RAM.

Ad ogni modo, per capire se i requisiti indicati sono plausibili, abbiamo messo alla prova il benchmark del gioco con PC ben carrozzato, la cui configurazione comprende un processore Intel i7 7820X, scheda madre Asus Prime X299-A, disco NVME M.2 da 480 GB, 16 GB di RAM a 2400 GHz e una GTX 1080 targata MSI.

4K? Si può fare!

Come abbiamo anticipato, il benchmark di Final Fantasy XV Windows Edition restituisce un valore numerico invece che i frame al secondo medi come risultato finale. Per capire il significato di questo valore potete fare riferimento alla tabella che trovate in questo articolo. Se il test restituisce un valore da 0 a 1999 allora significa che i requisiti minimi non sono soddisfatti. Tra i 2000 e i 2499 invece è possibile far partire il titolo ma con delle forti limitazioni; tuttavia giocando con risoluzione e impostazioni grafica il tutto dovrebbe essere per lo meno utilizzabile. Stessa cosa, ma con meno limiti, tra i 2500 e i 2999. Se invece il vostro score si trova in un range dai 3000 ai 4499 significa che potrete giocare tranquillamente, senza però spingere al massimo le impostazioni. Si sale così fino a punteggi superiori ai 12000, che consentono un utilizzo senza compromessi. Compromessi che, inutile dirlo, sono necessari anche per una macchina come quella utilizzata per la prova.
Il gaming in 4K su PC richiede molte risorse computazionali per essere gestito, complice la grande quantità di pixel a schermo, in numero decisamente superiore rispetto al Full HD. A prescindere dai numeri indicati da Square-Enix, è davvero possibile giocare in 4K con una configurazione come quella di prova? La risposta è si, visto che i benchmark che abbiamo fatto hanno restituito in ogni caso un frame rate sufficiente, con qualche compromesso, ma senza cali troppo evidenti. Tutto questo senza la possibilità di una regolazione fine dei parametri grafici, che arriverà solo con il titolo completo. In questo caso gli unici settaggi disponibili riguardano solo la risoluzione e i preset "High", "Standard" e "Lite", niente di più.

La prima prova è avvenuta a risoluzione Full HD e con settaggi su "High", restituendo un punteggio di 7696. Questo valore, secondo la tabella di comparazione, indica che il titolo dovrebbe girare bene e con dettagli elevati, cosa che effettivamente è avvenuta. Il frame rate non è mai sceso sotto i 60 fps, rimanendo per buona parte del benchmark sopra i 70 fps, con picchi di 90. Nessun problema dunque in Full HD, ma del resto la 1080 è una GPU pensata per risoluzioni superiori. In 4K lo scenario cambia, ma il risultato finale è comunque apprezzabile. Con le impostazioni su "Lite" il benchmark restituisce uno score di 5765, per un frame rate che non è mai sceso sotto ai 50 fps, mantenendo una media vicina ai 60 fps, ma con picchi anche di 75 fps.
Su "Standard" il calo è notevole, si passa infatti a una media di circa 37 fps durante la demo, con il picco negativo che ha toccato quota 34 fps. In questo caso il punteggio assegnato dal benchmark è di 4162, descritto dalla tebella comparativa con un semplice "Ci si può attendere performance nella media". Infine, anche con qualità grafica su "High", il titolo è risultato potenzialmente giocabile, nonostante il punteggio di 3396 e una media di circa 30 fps, con un picco negativo di 23 fps durato però solo qualche istante durante un frenetico combattimento.

Insomma, i requisiti indicati da Square-Enix per il suo titolo sembrano plausibili, e con una 1080 Ti al posto della 1080 standard utilizzata per i test il benchmark avrebbe restituito certamente un frame rate medio più stabilmente intorno ai 30 fps anche in 4K e al massimo del dettaglio. Se volte dunque capire quanto il vostro PC sia pronto per Final Fantasy XV Windows Edition, questo benchmark farà certamente al caso vostro, risultando un'utile indicazione, seppur non precisissima, sulle prestazioni finali del gioco.